Gut gegen Nordwind

By

Verleger: Zsolnay

3.7
(4184)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 224 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) Chi traditional , Italian , Spanish , Catalan , English , French , Portuguese , Chi simplified

Isbn-10: 3552060413 | Isbn-13: 9783552060418 | Publish date:  | Edition 1

Auch verfügbar als: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Gut gegen Nordwind ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Innamorarsi così....per pura fatalità....di uno "sconosciuto".... leggendo solo le su mail....
    Uno sconosciuto che entra nella tua vita e con le sue parole rivoluzione la tua "perfezione", che in fond ...weiter

    Innamorarsi così....per pura fatalità....di uno "sconosciuto".... leggendo solo le su mail....
    Uno sconosciuto che entra nella tua vita e con le sue parole rivoluzione la tua "perfezione", che in fondo nasconde tanta infelicità....
    Questo libro mi ha colpito molto, l'ho trovato brillante leggero, ma allo stesso tempo pieno di riflessioni e domande!

    gesagt am 

  • 3

    Estoy confusa y perpleja con este "libro", si es que a lo que he leído se le puede dar dicha denominación. Pero en cualquier caso y, después de las numerosas críticas positivas que he leído de él, me ...weiter

    Estoy confusa y perpleja con este "libro", si es que a lo que he leído se le puede dar dicha denominación. Pero en cualquier caso y, después de las numerosas críticas positivas que he leído de él, me ha dejado francamente defraudada.

    Contra el viento del norte está muy sobrevalorado. Es cierto que está bien escrito, aunque tiene un lenguaje demasiado rimbombante y rebuscado, pero a la vez llano y, a veces, excesivamente simple. Supongo que lo que más llama la atención, y qué además es lo más innovador que tiene, es la estructura de la novela. Aquí no hay una estructura lineal típica de inicio, nudo y desenlace. Más bien un conjunto caótico, pero a la vez ordenado, de mails que intentan contar una historia.

    A mi juicio que el autor solo nos presente los correos, más que una genialidad perjudica a la historia y, sobre todo a los personajes. De éstos últimos solo conoces lo poco que se cuentan, por lo que eres incapaz de establecer un perfil físico y psicológico de los mismos. Esto hace que no puedas calibrar las emociones y sentimientos de forma adecuada o coherente, lo que me hizo ir leyendo a "ciegas" en lo que en el aspecto sentimental se refiere.

    Y luego está la historia en si misma. No es algo demasiado original: dos personas se conocen, entablan una relación de amistad que evoluciona en algo más. Lo único extraño de este caso es que ninguno de ellos ha sido presentado formalmente y por lo tanto no se han visto nunca. La historia progresa a través de los diálogos, pero no me han parecido especialmente inteligentes, lúcidos o ingeniosos. Por no ser, no son ni bonitos la mayor parte del tiempo. Por no hablar de que las conversaciones son muy inmaduras. En más de una ocasión tienes la sensación de estar leyendo un diálogo de besugos adolescentes que no hacen más que girar sobre el mismo tema todo el tiempo. Al final te cansas de siempre lo mismo y deseas que se acabe la historia o que los personajes se vayan a paseo de una vez por todas. Dicho sea de paso, ese final abierto sería muy decepcionante si no existiera segunda parte. Pero, muy a mi pesar, debo reconocer que genera la intriga suficiente como para que te plantees leer el siguiente.

    Resumiendo, Contra el viento del norte es una novela romanticona que es original en la forma pero no en contenido. Sinceramente me parece una lectura prescindible que no aporta mucho...

    gesagt am 

  • 3

    Stamattina, durante una riunione di lavoro, si parlava del fatto che le e-mail sono, per i ragazzi, uno strumento già obsoleto. La mia generazione è stata, in questo, la più fortunata: ha iniziato a s ...weiter

    Stamattina, durante una riunione di lavoro, si parlava del fatto che le e-mail sono, per i ragazzi, uno strumento già obsoleto. La mia generazione è stata, in questo, la più fortunata: ha iniziato a scrivere virtualmente intorno ai 25 anni e, tuttora, è in grado di mantenere relazioni epistolari profonde ed emozionanti, più simili a quelle 'cartacee' che alle chat o ai messaggi wuozzap. Il libro, in fondo, è la fotografia di questo buffo fenomeno per cui la casella di posta elettronica si è trasformata nella fonte di croce e delizia per molti di noi che, per periodi più o meno lunghi della vita, hanno intrattenuto relazioni (più o meno) virtuali, ma molto più intime di quelle che possono svilupparsi su un social network. Non c'è niente di incredibile in questo delicato racconto, in questo rincorrersi sperando di non prendersi mai, in questo amarsi senza vedersi e per questo, forse, ancora di più.

    gesagt am 

  • 3

    Rischiava di essere banale la storia di questo romanzo epistolare in chiave moderna, e invece la conclusione, pur facendomi un po' innervosire, mi ha abbastanza sorpreso. Bella la storia, ho amato mol ...weiter

    Rischiava di essere banale la storia di questo romanzo epistolare in chiave moderna, e invece la conclusione, pur facendomi un po' innervosire, mi ha abbastanza sorpreso. Bella la storia, ho amato molto il personaggio di Leo, un po' meno la protagonista femminile, che ho trovato a tratti irritante. Un bel viaggio nella magia delle parole, un libro che per una volta racconta di un amore che pur senza concretizzarsi diventa tanto reale da cambiare per sempre la vita di due persone.

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    2

    Ho cominciato a leggere questo libro assolutamente per caso, attirato più che altro dal titolo e - ammetto la mia colpa - senza avere assolutamente idea di cosa avrei trovato.
    Prime pagine... Due pers ...weiter

    Ho cominciato a leggere questo libro assolutamente per caso, attirato più che altro dal titolo e - ammetto la mia colpa - senza avere assolutamente idea di cosa avrei trovato.
    Prime pagine... Due persone che cominciano a scriversi dopo essersi incontrati virtualmente a causa di una email inviata ad un indirizzo errato. Penso: "Carina l'idea, chissà a cosa porterà..."
    Dopo una quindicina di pagine... I due si stanno ancora scambiando mail. Penso: "Vabbè, questa cosa comincia un po' a rompere...speriamo che prima o poi si arrivi a qualcosa di concreto..."
    A metà libro... Email su email, ogni 2 minuti, con pause di giorni che mandano totalmente in paranoia la parte femminile della coppia... Penso: "Ok, ho capito che questi andranno avanti a scriversi email per tutto il libro. Speriamo almeno in un colpo di scena finale...e almeno il libro è corto..."
    Quasi alla fine... Si incontrano? non si incontrano? sono innamorati? Boh, forse sì...
    Penso: "Dai, ancora poche pagine di agonia...e maledetta la mia incapacità di lasciare un libro prima della fine...".
    Fine. Penso: "Ok, è andata...e il finale è anche peggio di come me lo aspettavo".
    Scopro poi che c'è anche una sorta di seguito. Mai, per carità...
    Alla fine il mio voto è 2 stelline: 1 per il libro in sè + 1 di bonus per il titolo, che è decisamente la parte migliore del romanzo.

    gesagt am 

  • 4

    Uno scambio di mail avvenuto per errore genera un rapporto epistolare così avvincente da tenere incollati fino all'ultima pagina. Chi non sogna di ricevere lettere come quelle che Leo scrive ad Emmi? ...weiter

    Uno scambio di mail avvenuto per errore genera un rapporto epistolare così avvincente da tenere incollati fino all'ultima pagina. Chi non sogna di ricevere lettere come quelle che Leo scrive ad Emmi? Come si può resistere dal cadere affascinati da un uomo così? Arrivata in fondo sono corsa a comprare La settima onda per stare in compagnia di Emmi e Leo ancora un po'.

    gesagt am 

  • 3

    Da due a quattro... per come soffia il vento.

    Ho letto questo libro in pochissimo tempo (e ho già iniziato il seguito, lo confesso) e forse all'inizio avrei dato quattro stelle, non so se per convinzione o simpatia. Ma poi...
    Ci sono tante cose s ...weiter

    Ho letto questo libro in pochissimo tempo (e ho già iniziato il seguito, lo confesso) e forse all'inizio avrei dato quattro stelle, non so se per convinzione o simpatia. Ma poi...
    Ci sono tante cose sospese, in questo scambio di mail, e non so quanto questo sia voluto.
    C'è, alla fine, la sensazione di aver perso qualcosa "per strada", tra le mail.
    Chissà, forse la troverò ne "La settima onda".
    Nel dubbio, rimango su tre stelle.

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by