Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Habibi

By

Publisher: Pantheon

4.4
(492)

Language:English | Number of Pages: 672 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Catalan , French , German

Isbn-10: 0375424148 | Isbn-13: 9780375424144 | Publish date:  | Edition 1

Category: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Religion & Spirituality

Do you like Habibi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sprawling across an epic landscape of deserts, harems, and modern industrial clutter, HABIBI tells the tale of Dodola and Zam, refugee child slaves bound to each other by chance, by circumstance, and by the love that grows between them. At once contemporary and timeless, HABIBI gives us a love story of astounding resonance: a parable about our relationship to the natural world, the cultural divide between the first and third worlds, the common heritage of Christianity and Islam, and, most potently, the magic of storytelling.
Sorting by
  • 5

    Uno dei più bei fumetti che abbia mai letto, un capolavoro assoluto! Splendidi disegni, ricchissimo racconto. L'ho iniziato stamattina e non sono riuscito a smettere; ho interrotto malvolentieri la lettura per prepararmi il pranzo. Vi sono contenuti riferimenti a racconti spirituali e mitologici ...continue

    Uno dei più bei fumetti che abbia mai letto, un capolavoro assoluto! Splendidi disegni, ricchissimo racconto. L'ho iniziato stamattina e non sono riuscito a smettere; ho interrotto malvolentieri la lettura per prepararmi il pranzo. Vi sono contenuti riferimenti a racconti spirituali e mitologici delle tradizioni monoteiste, coranica e biblica, a filosofi, alla calligrafia, all'etimologia e alla semantica, all'ecologia e all'inquinamento, al problema della risorsa dell'acqua, alla numerologia, alla simbologia. Fantasia enorme e splendida creatività!

    said on 

  • 5

    Habibi ha sigut una història que m'ha sorprès. Només esperava entreteniment, amb una mica de context històric, i ha resultat ser una petita meravella. La història d'aquesta "mare" i "fill" és captivadora, exquisida i molt, molt dura.


    El context està sorprenentment ben ambientat i document ...continue

    Habibi ha sigut una història que m'ha sorprès. Només esperava entreteniment, amb una mica de context històric, i ha resultat ser una petita meravella. La història d'aquesta "mare" i "fill" és captivadora, exquisida i molt, molt dura.

    El context està sorprenentment ben ambientat i documentat i realment dóna la impressió d'estar vivint en aquell moment quan et capbusses en la lectura. A l'hora, t'encisa i t'angoixa. Sembla mentida quines condicions de vida tocaven viure en aquells moments, i no sembla que la seva sigui una excepció.

    Una altra cosa molt interessant és com plasma l'autor els pensaments, desigs i pors dels protagonistes. Fins a un punt cruent, que empatitza i et causa rebuig fins i tot, però és real. Té un bon domini de la psicologia humana.

    Comentant la part gràfica, només puc dir que és sublim. És detallista però mai es fa carregosa i, en moments puntuals, simplista i abrumadora. No diré més, que se m'acaben els adjectius.

    A l'autor li recomanaria: No tinc cap suggerència. Obra mestra!

    Als lectors els recomano: No sóc habitual lectora de còmic europeu o americà, però sí d'oriental. He de dir que va superar les meves expectatives. Quan pugui, li faré un forat a la prestatgeria. Beneïda sigui la biblioteca que permet descobrir aquestes perles!

    said on 

  • 5

    La condanna di Craig è che sarà per sempre ricordato come "l'autore di blankets" però lui ci prova ad alzare l'asticella e per certi versi ci riesce. Per dirla alla Hornby se dovessi fare la mia classifica dei primi 5 autori di grapich novel Craig Thompson ci sta dentro di sicuro.

    said on 

  • 4

    Alla storia darei 3 stelle perché davvero troppo prolissa, aneddotica, sbrodolante, sin troppo ricca di digressioni, tendendo a sfaldarsi. La resa grafica e il contenuto di fondo sarebbe da 6 stelle. Ho fatto media.

    said on 

  • 4

    Il santo sufi Rabi'a Al-Adawiyya fu visto mentre portava una torcia e una caraffa d'acqua. La torcia per dar fuoco al Paradiso, la caraffa d'acqua per allagare l'Inferno; così che entrambi i veli sparissero, e i seguaci di Dio lo venerassero non nella speranza di una ricompensa, né nel timore ...continue

    Il santo sufi Rabi'a Al-Adawiyya fu visto mentre portava una torcia e una caraffa d'acqua. La torcia per dar fuoco al Paradiso, la caraffa d'acqua per allagare l'Inferno; così che entrambi i veli sparissero, e i seguaci di Dio lo venerassero non nella speranza di una ricompensa, né nel timore di una punizione, ma soltanto per amore.

    said on 

  • 5

    Difficile, dopo questo capolavoro di Thompson, decidere di rileggere a breve qualche altra graphic novel. Il confronto sarebbe impari. Sinfonia della calligrafia e del dettaglio, rotolo di lettere e storie, sintesi di un mondo di cui diventa difficile solo immaginarne la vastita'.

    said on 

  • 3

    Habibi (2011)

    Graficamente eccezionale, ma credo che Thompson si sia fatto troppo prendere la mano su questo aspetto, mettendo la narrazione in secondo piano

    said on 

  • 5

    La forza della narrazione e la sua capacità mitopoietica

    [...] HABIBI si fonda in primis sulla capacità creativa della scrittura, mettendo in luce anche la “musicalità visiva” della calligrafia araba tutta costruita sull’armonia delle forme, e su questa capacità creativa innesta i riferimenti biblici/coranici di Dodola, al contempo maestra di vita di Z ...continue

    [...] HABIBI si fonda in primis sulla capacità creativa della scrittura, mettendo in luce anche la “musicalità visiva” della calligrafia araba tutta costruita sull’armonia delle forme, e su questa capacità creativa innesta i riferimenti biblici/coranici di Dodola, al contempo maestra di vita di Zam e donna araba capace di sfuggire al proprio destino sociale proprio grazie al valore salvifico della scrittura, da intendere in questo caso come cultura. La narrazione che diventa cultura e in quanto tale offre un'ancora di salvataggio al genere umano. [...] ( http://vieniazione.blogspot.it/2012/11/habibi-di-craig-thompson-la-forza-della.html )

    said on