Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Hai colorato i miei pensieri e i miei sogni

Poesie per giovani innamorati

Di

Editore: Salani

4.3
(29)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 83 | Formato: Altri

Isbn-10: 8884516544 | Isbn-13: 9788884516541 | Data di pubblicazione: 

Genere: Non-fiction , Religion & Spirituality

Ti piace Hai colorato i miei pensieri e i miei sogni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il poeta è anche un mistico, un saggio, un veggente: così, quando Tagore parlad'amore, parla di una sintesi suprema di amante e amato, di qualcosa di vicinoa Dio, se non a Dio stesso. L'amore è l'esperienza più piena e totale che unindividuo possa compiere, perché l'incontro tra gli innamorati è l'unione disacro e profano, anima e desiderio, spirito e corpo. Poeta, prosatore,musicista e filosofo, Tagore nacque a Calcutta nel 1861 e morì nel 1941.
Ordina per
  • 4

    Antologie e raccolte violentano sempre un po' l'idea originaria dei poeti, privandoli del contesto in cui vedono nascere le loro rime.
    Ma questo può essere un modo formidabile per approcciare la conoscenza di un grandissimo (nobel per la letteratura praticamente un secolo fa!) che meriterebb ...continua

    Antologie e raccolte violentano sempre un po' l'idea originaria dei poeti, privandoli del contesto in cui vedono nascere le loro rime.
    Ma questo può essere un modo formidabile per approcciare la conoscenza di un grandissimo (nobel per la letteratura praticamente un secolo fa!) che meriterebbe di essere ancor più apprezzato, soprattutto dai giovani.

    ha scritto il 

  • 4

    Canto d'amore - 27 novembre 07

    Non avevo mai letto a fondo le poesie del premio Nobel indiano né ero andato a cercare chi fosse e cosa avesse fatto. Una bella scoperta. Un personaggio interessante a cavallo tra l'ottocento ed il novecento. Il poeta è anche un mistico, un saggio, un veggente: così, quando Tagore parla d'amore, ...continua

    Non avevo mai letto a fondo le poesie del premio Nobel indiano né ero andato a cercare chi fosse e cosa avesse fatto. Una bella scoperta. Un personaggio interessante a cavallo tra l'ottocento ed il novecento. Il poeta è anche un mistico, un saggio, un veggente: così, quando Tagore parla d'amore, parla di una sintesi suprema di amante e amato, di qualcosa di vicino a Dio. L'amore è l'esperienza più piena e totale che un individuo possa compiere, perché l'incontro tra gli innamorati è l'unione di sacro e profano, anima e desiderio, spirito e corpo. Ed alcuni momenti espressivi (di gioia e di dolore) mi rimangono sulla punta della penna, belli in quanto eterni e fuori dal tempo.
    "I sogni non possono essere imprigionati"
    "Quando t'ho incontrata, in una notte senza stelle, perso in un labirinto oscuro, il mio desiderio era quello di guidarti con la mia lampada. Tu però non desideravi il mio desiderio."
    "tu sei l'isola verdeggiante. dove gli uccelli sono amanti che cantano il silenzio"
    "hai colorato i miei pensieri e i miei sogni .. trasfigurando la mia vita. hai mutato il mio dolore in gioia immensa"

    ha scritto il 

  • 4

    per i momenti no

    quando mi sento un pò giù apro questo libro e leggo una poesia a caso: il romanticismo che vi trovo dentro mi basta per alleviare i miei pensieri! Altro che i baci perugina!!!!

    ha scritto il