Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Hamburger e miracoli sulle rive di Shell Beach

By Fannie Flagg

(91)

| Paperback | 9788817031868

Like Hamburger e miracoli sulle rive di Shell Beach ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Shell Beach, Stato del Mississippi, profondo Sud degli Stati Uniti: un luogo che quasi nessuno conosce ma che è popolato da quindici persone stravaganti, sognatrici, lunatiche, pazze e rissose. Papà William e il suo socio (hanno aperto un bar) Jimmy Continue

Shell Beach, Stato del Mississippi, profondo Sud degli Stati Uniti: un luogo che quasi nessuno conosce ma che è popolato da quindici persone stravaganti, sognatrici, lunatiche, pazze e rissose. Papà William e il suo socio (hanno aperto un bar) Jimmy Snow, un pilota perennemente ubriaco che sparge disinfestante invariabilmente sui campi sbagliati; la signora Dot, proprietaria-direttrice-autrice dell'unico giornale locale; il signor Honywell e il suo esercito di segretarie addestrate alla guerriglia; Ula Sour, una misteriosa negra albina; un uomo affascinante che forse è un assassino...

73 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Addio pomodori fritti

    Immutato nei toni, riesce a far diventare uno standard anche le situazioni più strampalate. Si sorride, a volte.
    Mi resta la sensazione di non aver assistito alla crescita della protagonista che pure scrive queste sua vicende dalla sua infanzia all ...(continue)

    Immutato nei toni, riesce a far diventare uno standard anche le situazioni più strampalate. Si sorride, a volte.
    Mi resta la sensazione di non aver assistito alla crescita della protagonista che pure scrive queste sua vicende dalla sua infanzia alla prima maturità. Talmente statico nel modo di descrivere le vicende, solo a volte divertenti e quasi sempre fuori dalle righe, che stride.
    E non mi ha fatto piacere averlo letto.

    Is this helpful?

    regina said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Caterina

    Sarò sincera, questo non l'ho terminato.
    Dopo Pane cose e cappuccino e In piedi sull'arcobaleno, questo è decisamente "too much".
    L'io narrante è la protagonista, una ragazzina decisamente strana con un padre decisamente strano, con una madre decisam ...(continue)

    Sarò sincera, questo non l'ho terminato.
    Dopo Pane cose e cappuccino e In piedi sull'arcobaleno, questo è decisamente "too much".
    L'io narrante è la protagonista, una ragazzina decisamente strana con un padre decisamente strano, con una madre decisamente strana che vivono una serie di avventure che, alla lunga, tendono a tediare.
    Il libro si presente sotto forma di diario, il diario segreto della protagonista, appunto, che vive e cresce insieme a questo papà ubriacone e sfortunato, senza spina dorsale e con idee poco brillanti.
    Lei vede le cose con i suoi occhi di bambina prima e di ragazza poi, e il velo davanti agli occhi cade sempre più, tanto da farle vedere quella che è sempre stata la realtà delle cose.
    Come sempre la narrazione è buffa, i personaggi da seguire tantissimi e strappa più di un sorriso ma...decisamente troppo prolisso.

    Is this helpful?

    NoiMamme said on Mar 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Finora, non ho mai sentito parlare di un solo fatto della vita che mi piaccia."

    Questo libro è il diario di una ragazzina di nome Daisy Fay Harper che vive nello stato del Mississipi intorno agli anni '50, dove il razzismo dilagava, i bianchi vivevano separati dai neri che erano costretti solo a fare lavori umili e sottomessi.
    C ...(continue)

    Questo libro è il diario di una ragazzina di nome Daisy Fay Harper che vive nello stato del Mississipi intorno agli anni '50, dove il razzismo dilagava, i bianchi vivevano separati dai neri che erano costretti solo a fare lavori umili e sottomessi.
    Con tratti ironici, taglienti e graffianti Daisy ci racconta la sua vita con un padre alcolizzato, la madre che alla fine scappa perchè non ce la fa più a stare con un uomo che rovina tutto ciò che costruisce e che dopo poco tempo lascia un vuoto incolmabile nella vita della ragazza perchè muore di cancro, ha un'amica Pickle che ha un padre prete battista che la punisce spesso picchiandola, ha il migliore amico di suo padre Jimmy Snow che è compagno di bevute che si prende cura di lei e le vuole un gran bene, c'è l'eterna rivale Kay Bob Benson dove Daisy fallisce lei puntualmente eccelle e poi ci sono tanti tanti altri personaggi che costellano le sue storie quotidiane, mai ovvi, particolari, stravaganti e originali.
    Daisy è una che non si abbatte mai, vuole un infinito bene a suo padre nonostante tutto, non si fa alcun problema e si rapporta molto anche con persone di colore, ne combina di ogni genere e mi ha fatto ridere di gran gusto la volta in cui è in riva al mare con la sua amica a prendere il sole, arriva il fratello dell'amica con un mulo e la sfida a cavalcarlo, lei accetta ci monta sopra e inizia a gironzolare con il mulo che ad un certo punto viene punto da un'ape si imbizzarrisce, lei non riesce a domarlo, il sopra del costume le si stacca e cavalca per tutto il villaggio in desabillè!
    E' un libro ironico, semplice, divertente, ma allo stesso tempo anche toccante perchè nonostante Daisy spesso sia messa davanti al dolore, lei non si lamenta e non si arrende mai, con il sorriso sulle labbra va avanti cercando di vedere i lati positivi in quel poco che ha (è meglio mio padre che beve come una spugna, ma che non mi ha mai sfiorato, che un padre prete che ti picchia selvaggemente) e questo è il grande insegnamento che ci dà.
    La vita ci può offrire veramente poco, ma quel poco ci deve bastare per cercare di vivere il più serenamente possibile, perchè se non accetti questo principio, puoi commettere errori e sbagli che ti faranno affrontare il tutto in modo ancora peggiore e insoddisfacente.
    "Se la gente ti parla alle spalle, vuol dire che stai camminando due passi avanti!."

    Is this helpful?

    Matik said on Mar 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Delusione

    Amo i libri di questa autrice ma questo si è rivelato inconcludente e non mi ha per niente coinvolta.

    Is this helpful?

    Giulia Peressini said on Feb 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' passato davvero un bel po' di tempo da quando ho letto "Pomodori verdi fritti alla fermata di Wistle stop." Fannie Flag era riuscita a farmi divertire e commuovere, diventando una delle mie autrici del cuore. Ho cercato di ritrovare quelle sensazi ...(continue)

    E' passato davvero un bel po' di tempo da quando ho letto "Pomodori verdi fritti alla fermata di Wistle stop." Fannie Flag era riuscita a farmi divertire e commuovere, diventando una delle mie autrici del cuore. Ho cercato di ritrovare quelle sensazioni seguendo la penna della piccola Fay e non riuscendoci del tutto. La storia mi sembra sospesa, incompleta, ma sono comunque riuscita ad affezionarmi ai personaggi e alle loro disavventure!

    Is this helpful?

    RobinH (ceci tuera cela) said on Dec 14, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (91)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 304 Pages
  • ISBN-10: 8817031860
  • ISBN-13: 9788817031868
  • Publisher: BUR
  • Publish date: 2011-06-01
  • Also available as: Hardcover , Others
Improve_data of this book