Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Hannibal

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (I miti, 167)

3.5
(2510)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 536 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Polacco , Francese , Tedesco , Svedese , Sloveno , Finlandese , Catalano , Olandese , Ceco , Portoghese

Isbn-10: A000015334 | Isbn-13: 9788804482567 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Laura Grimaldi

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Hannibal?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Es en este libro donde realmente llegamos a conocer al doctor Lecter. Sabemos cómo actúa y por qué lo hace. Conocemos su "Palacio de la memoria", un ejercicio que lo hace capaz de aislarse del mundo de la única manera que explica el que haya podido sobrevivir a 7 años internado en el manicomio. ...continua

    Es en este libro donde realmente llegamos a conocer al doctor Lecter. Sabemos cómo actúa y por qué lo hace. Conocemos su "Palacio de la memoria", un ejercicio que lo hace capaz de aislarse del mundo de la única manera que explica el que haya podido sobrevivir a 7 años internado en el manicomio.

    El final puede encantarte o puedes odiarlo, pero no deja indiferentea nadie.

    ha scritto il 

  • 4

    Con questo libro si conclude la saga di Hannibal Lecter, e dopo aver letto tutta la trilogia ho capito dove gli sceneggiatori della serie tv "Hannibal" hanno trovato le loro idee.
    Impressionante il finale, davvero inaspettato!!

    ha scritto il 

  • 2

    Davvero deludente...

    Non mi è piaciuto. L'ho trovato davvero troppo sadico. Non sono un'appassionata di thriller ma "Il silenzio degli innocenti" mi era piaciuto perchè avevo trovato interessante il personaggio del dottor Lecter, le sue capacità di analisi psicologica. Qui invece l'autore si concentra di più sull'as ...continua

    Non mi è piaciuto. L'ho trovato davvero troppo sadico. Non sono un'appassionata di thriller ma "Il silenzio degli innocenti" mi era piaciuto perchè avevo trovato interessante il personaggio del dottor Lecter, le sue capacità di analisi psicologica. Qui invece l'autore si concentra di più sull'aspetto sadico e splatter (la morte che Mason ha in serbo per Lecter per fare un esempio). Concordo con chi dice che in alcuni punti il libro è scritto come una sceneggiatura "e adesso vediamo il dottor Lecter che si avvicina, apre la porta...". E' anche vero che il finale è assurdo e che i personaggi, soprattutto la Starling sono stati stravolti. Vediamo come va con "Le origini del male"....

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Libro da quattro stelle, squalificato da un finale senza senso

    Il libro è scritto bene, sicuramente meglio dei precedenti. Non mi hanno convinto gli appelli diretti al lettore nei "cambi di scena" o nella guida dello sguardo del lettore. La trama è interessante, e il personaggio di Mason è inquietante e terribile (di più da un "antagonista" non si potrebbe a ...continua

    Il libro è scritto bene, sicuramente meglio dei precedenti. Non mi hanno convinto gli appelli diretti al lettore nei "cambi di scena" o nella guida dello sguardo del lettore. La trama è interessante, e il personaggio di Mason è inquietante e terribile (di più da un "antagonista" non si potrebbe aspettarsi).

    Purtroppo il finale è una delusione unica, sembra di leggere una fan fiction mediocre.
    La Starling drogata, cannibale, influenzata da Lecter fino a farla assurgere al ruolo di concubina e complice, alla Bonny e Clyde; una Starling che offre il proprio seno a Lecter e, alla porno anni '70, lascia cadere una "perla di champagne" sul proprio capezzolo per farla leccare a Lecter (scusate il gioco di parole); una Starling assetata di sesso, per la quale "il loro rapporto ha molto a che fare con la penetrazione". Ma anche no!

    ha scritto il 

  • 5

    in confronto al film "hannibal", ho trovato il libro molto più intrigante e stimolante ... rende proprio bene l'idea del dolore, del trauma e della pazzia.
    Personalmente lo consiglierei a tutti gli appassionati di thriller

    ha scritto il 

  • 4

    Benvenuti nel palazzo della memoria del dottor Lecter!

    La cosa interessante del libro che pur essendo il dottor Lecter un sociopatico folle serial killer non si può fare a meno di parteggiare per lui.
    Il finale poi è assolutamente spiazzante!

    ha scritto il 

Ordina per