Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Harry Potter and the Goblet of Fire

By

Publisher: Bloomsbury

4.4
(27600)

Language:English | Number of Pages: 636 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi simplified , Chi traditional , Catalan , Spanish , Japanese , German , French , Italian , Portuguese , Polish , Czech , Arabic , Russian , Swedish , Dutch , Slovak , Croatian , Galego , Finnish , Lithuanian , Malayalam , Basque , Norwegian , Danish , Hungarian , Greek , Romanian , Indian (Hindi) , Turkish

Isbn-10: 074754624X | Isbn-13: 9780747546245 | Publish date:  | Edition 1

Cover Design: Giles Greenfield

Also available as: Audio CD , Paperback , School & Library Binding , Audio Cassette , Library Binding , Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Harry Potter and the Goblet of Fire ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Book 4

Harry Potter and the Goblet of Fire is the long-awaited, heavily hyped fourth instalment of a phenomenally successful series that has captured the imagination of millions of readers, young and old, across the globe. For J K Rowling the pressure is certainly on to continue to come up with thrilling, pacey storylines that allow her hero to mature into a young man without detracting from the magical secret that has made Harry into a superstar. In this book, the teenage Harry has a certain gawky charm that fits well with his advancing adolescence. As the story moves on, Harry too moves on to a new level of maturity that leaves the reader wondering how he will learn from his experiences, and liking him all the more as a character.

Once returned to Hogwarts after his summer holiday with the dreadful Dursleys and an extraordinary outing to the Quidditch World Cup, the 14-year-old Harry and his fellow pupils are enraptured by the promise of the Triwizard Tournament: an ancient, ritualistic tournament that brings Hogwarts together with two other schools of wizardry--Durmstrang and Beauxbatons--in heated competition. But when Harry's name is pulled from the Goblet of Fire, and he is chosen to champion Hogwarts in the tournament, the trouble really begins. Still reeling from the effects of a terrifying nightmare that has left him shaken, and with the lightning-shaped scar on his head throbbing with pain (a sure sign that the evil Voldemort, Harry's sworn enemy, is close), Harry becomes at once the most popular boy in school. Yet, despite his fame, he is totally unprepared for the furore that follows.

This is a hefty volume: 636 pages, of which probably at least 200 could have been cut without detracting from the story. The weight and complexity of the book is perhaps a hint that Rowling now has her eye sharply focused on her adult audience, and the average child-reader (particularly one who is coming to Harry Potter for the first time) may well find its girth daunting. Rowling's ironic and pointed observations on tabloid journalism and the nature of media hype is just one of the references littered through the book that will tickle the grown-ups but may well fly over the heads of her young fans.

However, after a slow start, Harry Potter and the Goblet of Fire really starts to sparkle halfway through with Rowling's familiar magic (and yes, there is a death--sudden and tragic--and yes, Harry does start to notice girls). The crux of this story, however, is Harry's gradual coming-of-age and his handling of the increasingly determined threats to his own life.

This book is pivotal, not just for the author for whom the heat is well and truly on, but for Harry and his readers who, by the last chapter, are left in little doubt that there is much more to come.

Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    ben bu serinin bütün kitaplarını buypasa.com adresinde buldum sadece bu seri değil diğer kitaplardan mevcuttur

    said on 

  • 0

    Che bello, mi sono rimesso a leggere Harry Potter. Così, a caso.
    In effetti mi ero ripromesso che prima o poi avrei ricominciato, anche solo per portare a termine la saga che vede protagonista il magh ...continue

    Che bello, mi sono rimesso a leggere Harry Potter. Così, a caso.
    In effetti mi ero ripromesso che prima o poi avrei ricominciato, anche solo per portare a termine la saga che vede protagonista il maghetto con la cicatrice.

    Ho ripreso dal quarto perché lì ero rimasto più di un decennio (oddio, tra poco sono quindici) fa, quando aspettavo con trepidazione l'arrivo di questo volume numero quattro: letto d'un fiato all'epoca, riletto oggi con lo stesso entusiasmo.

    Inutile stare qui a dire quanto sarebbe più sano regalare a un bimbo di otto-nove anni di oggi la saga di Harry Potter al posto di un inutile smartphone. Saranno forse discorsi tromboni, magari anche senza il "forse": ma qui dentro, oltre a un ottimo esempio di letteratura per ragazzi, dunque un sacco di quelle cose che mettono in moto il cervellino e l'immaginazione, ci stanno anche tanti bei messaggi. Messaggi talvolta difficili da ritrovare in (quasi) tutto ciò che oggi viene propinato ai più piccoli; cose che poi non sono così banali manco per un adulto: perché ancora c'è chi crede che la ricchezza sia al primo posto, chi crede della superiorità di una "razza" su un'altra, dunque pensando ancora a un concetto che vada al di là della razza umana.

    In HP c'è questo e molto altro, e sono quindi felice di essermici rituffato. Adesso, aspetto di prendermi il quinto, con la curiosità rivolta verso la storia ma anche verso le nuove traduzioni curate pure da Bartezzaghi.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Il migliore della saga

    Eccoci qua alla mia prima recensione. Scelgo questo libro perchè è il ricordo dell'infanzia e in un certo senso dell'età adulta. Quarto libro dei sette scritti dalla Rowling, è il mio preferito. Se ne ...continue

    Eccoci qua alla mia prima recensione. Scelgo questo libro perchè è il ricordo dell'infanzia e in un certo senso dell'età adulta. Quarto libro dei sette scritti dalla Rowling, è il mio preferito. Se nei primi tre libri avevamo goduto pienamente delle magiche atmosfere di hogwarts in Harry Potter e il calice di fuoco si consuma il passaggio fondamentale che condizionerà anche i libri successivi. Sto parlando naturalmente del ritorno di Voldemort, ma tutto il libro è pervaso da (a mia impressione) da forti sfumature horror. Basti solo pensare all'apertura del libro ( la storia dei genitori di Voldemort e della loro morte) o ancora alla storia di Barty Crouch e dei genitori di Neville. Ma quello che rende il libro unico è il torneo tremaghi,il suo svolgimento e l'atmosfera che si respira: quando ho finito il capitolo dello spinato ero su di giri e non ero neanche a meta del libro!. Non solo: in tutto il libro ho come l'impressione di essere catapultato dentro un film ma con tutti i dettagli e sfumature che solo un libro potrebbe dare, dalla storia di Winky a quella di Ludo Bagman. Inutile dire che il libro fa anche da ponte ai successivi: il lampo negli occhi di Silente/Dumbledore, la frase di Voldemort sugli horcrux(" io che più di chiunque altro mi sono spinto sul sentiero dell'immortalità"-cit), il misterioso compito di Piton/Snape e il suo rapporto con Sirius fino ad arrivare all'atteggiamento di incredibile negazione di Caramell/Fudge. L'agrodolce finale di Harry condito dagli addii ai ragazzi di Durmstrang e Beauxbatons completa il tutto. 600 pagine che indicano una maturazione di una saga e di un autrice.

    said on 

  • 5

    Ogni anno è l'inizio di un'avventura, Harry è sempre al centro di pericoli potenzialmente mortali...
    Diciamo che il finale è stato sorprendente, di nuovo, perché niente è mai come sembra!
    Dato che le ...continue

    Ogni anno è l'inizio di un'avventura, Harry è sempre al centro di pericoli potenzialmente mortali...
    Diciamo che il finale è stato sorprendente, di nuovo, perché niente è mai come sembra!
    Dato che le ultime pagine sono state piuttosto sofferte, ho dovuto correre a procurarmi il seguito, mi sembrava di lasciare da solo Harry in un brutto momento...

    said on 

  • 5

    Quando pensi di aver capito tutto, alla fine non hai capito nulla..pieno di colpi di scena, bello..anzi no, stupendo. Da quando ho cominciato la lettura della saga, questo mi ha preso leggermente di p ...continue

    Quando pensi di aver capito tutto, alla fine non hai capito nulla..pieno di colpi di scena, bello..anzi no, stupendo. Da quando ho cominciato la lettura della saga, questo mi ha preso leggermente di più rispetto ai primi tre volumi.

    said on 

  • 5

    En definitiva una cuarta parte de Harry Potter tan interesante como sus anteriores pero mucho más extensa lo que nos permitirá disfrutar más tiempo aún de las aventuras de este mago tan peculiar, en a ...continue

    En definitiva una cuarta parte de Harry Potter tan interesante como sus anteriores pero mucho más extensa lo que nos permitirá disfrutar más tiempo aún de las aventuras de este mago tan peculiar, en algún momento puede parecernos agobiante (como decía arriba) por el grosor del libro pero en conclusión merece la pena leerlo ya que lo demás compensa con creces.
    http://www.atrapadaenunashojasdepapel.com/2014/08/harry-potter-y-el-caliz-de-fuego-jk.html

    said on 

Sorting by