Harry Potter e la filosofia

Voto medio di 82
| 32 contributi totali di cui 23 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 12/10/16
Alla luce di un ritrovato amore per la saga, che ho riletto dall'inizio quest'estate prima di affrontare la novità editoriale, ho trovato questo libricino di difficile reperibilità in biblioteca. Forse perché non sono una grande esperta del ...Continua
Ha scritto il 28/02/16
più
Ha scritto il 30/01/15
Piuttosto delusa, un insieme di frasi tenute assieme da una marea di citazioni (ci sono quasi più citazioni che frasi sue, in certi capitoli!). L'unica nota positiva è che mi ha fatto venir voglia di rileggere la saga per l'ennesima volta. * Che ...Continua
Ha scritto il 13/10/14
Interessante
Un libro che merita senz'altro una lettura.Certo, non aspettatevi analisi filosofiche profonde e particolarmente complesse: molti concetti trattati e analizzati sono tranquillamente comprensibili da chiunque abbia un occhio anche minimamente critico ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 31/07/14
Mi sta bene scrivere una critica di tipo filosofico su Harry Potter, però, forse ne ho lette talmente tante e molto curate o forse ho riletto talmente tante volte questa saga, che amo con tutto il cuore, che questo libro non mi ha trasmesso nulla ...Continua
  • 1 commento

Ha scritto il Nov 23, 2011, 14:35
La saga di Harry Potter è, a tutti gli effetti, un’opera d’arte della cultura pop di grande complessità e bellezza, e una risorsa straordinaria e potentissima per l’esercizio della filosofia.
Pag. 14
Ha scritto il Apr 21, 2009, 14:07
Ecco l'atto etico nlla sua forma più pura: incondizionata esposizione all'evento della morte.
Pag. 84
Ha scritto il Apr 21, 2009, 14:06
La saga di Harry Potter ci dice, con chiarezza e radicalità, che non c'è etica né possibilità di giustizia, non c'è atto etico degno di questo nome se non là dove un soggetto si spinge al di là dei limiti del semplice dovere. Non c'è nulla ...Continua
Pag. 72
Ha scritto il Apr 21, 2009, 14:02
La saga creata dalla Rowling affascina perché scava nel sottosuolo della ragione e restituisce alla ragione quella parte fondamentale di irrazionale che la abita e ossessiona, e di cui lo straordinario personaggio di Luna Lovegood, [...], è uno ...Continua
Pag. 43
Ha scritto il Apr 21, 2009, 14:00
L'eterotopia del mondo magico è l'incondizionata affermazione di un diritto all'esistenza di un mondo altro in cui il presunto mondo normale è messo in crisi.
Pag. 28

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi