Harry Potter y la orden del fénix

By

Publisher: Salamandra

4.3
(27637)

Language: Español | Number of Pages: 893 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , French , Russian , Chi traditional , Chi simplified , Catalan , Japanese , German , Italian , Portuguese , Norwegian , Czech , Polish , Swedish , Dutch , Finnish , Galego , Hungarian , Basque , Danish , Greek , Turkish , Thai , Romanian , Slovenian , Croatian

Isbn-10: 8478887423 | Isbn-13: 9788478887422 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Library Binding , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Harry Potter y la orden del fénix ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Las tediosas vacaciones de verano en casa de sus tíos todavía no han acabado y Harry se encuentra más inquieto que nunca. Apenas ha tenido noticias de Ron y Hermione, y presiente que algo extraño está sucediendo en Hogwarts. En efecto, cuando por fin comienza otro curso en el famoso colegio de magia y hechicería, sus temores se vuelven realidad.El Ministerio de Magia niega que Voldemort haya regresado y ha iniciado una campaña de desprestigio contra Harry y Dumbledore, para lo cual ha asignado a la horrible profesora Dolores Umbridge la tarea de vigilar todos sus movimientos. Así pues, además de sentirse solo e incomprendido, Harry sospecha que Voldemort puede adivinar sus pensamientos, e intuye que el temible mago trata de apoderarse de un objeto secreto que le permitiría recuperar su poder destructivo.
Sorting by
  • 4

    En la opinión de múltiples voces, este viene a ser el libro que menos le gusta a la gente por ser el libro con más páginas y con una trama tan tediosa de leer. (En palabras de ellos).

    Personalmente, t ...continue

    En la opinión de múltiples voces, este viene a ser el libro que menos le gusta a la gente por ser el libro con más páginas y con una trama tan tediosa de leer. (En palabras de ellos).

    Personalmente, tenía miedo de leer este número por la fama que ha tenido a lo largo de los años porque no es el predilecto de los fans; pero no resultó ser como todos lo pintaban.

    Me parece que en algo tienen algo de razón: en que es algo lento de leer. Y cuando me refiero a esto, es que hay muchas partes del libro que son narradas de una manera que cuesta trabajo seguir teniendo ritmo a la lectura (a comparación de otros títulos dentro de la saga), sin embargo, vuelve a retomar tus ganas de leerlo conforme diversas incógnitas van apareciendo y resolviendo a su paso (en un sube y baja).

    Sumado a lo anterior, en una opinión bastante personal, me parece que es el libro en el que la actitud que toma Harry respecto con todas las personas de su entorno me parece molesta y difícil de seguir. Muchos de los diálogos que mantenía con sus interpelados me hastiaban y detenían mi seguimiento de querer seguir leyendo más. No fue que, hasta más adelante, comprendí que Rowling quería reflejar la adolescencia de Harry a través de esas actitudes que tomaba nuestro protagonista por lo que, lo perdoné en cierta medida.

    Diría que los puntos anteriores son las únicas debilidades que le encuentro a esta entrega porque la historia sigue siendo igual de interesante de leer por las ocurrencias de Rowling dentro del mundo que ha creado, y en algunos aspectos, me sentí más identificada con las situaciones que ocurren con Dolores Umbridge (Porque.... ¿quién no ha tenido un dolor de cabeza así en la escuela?); dicho personaje se lleva las palmas debido a que cumple con su objetivo: hacerte odiarla. Todo lo que ocurre en Hogwarts en este periodo de Harry, te recordará indudablemente a cualquier etapa de estudiante que hayas tenido.

    said on 

  • 5

    Me encanta!!!.

    Con la llegada en firme de Voldemort, Harry Potter se enfrenta al que será el comienzo de una intensa guerra mágica.

    La extraña conexión que une a estos dos personajes a través de la ...continue

    Me encanta!!!.

    Con la llegada en firme de Voldemort, Harry Potter se enfrenta al que será el comienzo de una intensa guerra mágica.

    La extraña conexión que une a estos dos personajes a través de la cicatriz de Harry alcanzará su máximo esplendor en este libro, hasta el punto de que ya veremos en acción a Albus Dumblendor, el director de la escuela de magia de Hogwarts. Como en todas las guerras, los personajes empezarán a decantarse por un bando e incorporarán a nuevos miembros para su causa. También habrá, lamentablemente, bajas y que la guerra tiene eso.

    Sin duda un gran preámbulo para el tramo final de esta saga.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    La seconda guerra comincia

    E dopo avermi sorpreso con il quarto libro della saga, la Rowling ci riesce ancora, e con questo quinto capitolo entriamo nel vivo della storia.
    Lord Voldemort comincia a radunare seguaci e ci riesce ...continue

    E dopo avermi sorpreso con il quarto libro della saga, la Rowling ci riesce ancora, e con questo quinto capitolo entriamo nel vivo della storia.
    Lord Voldemort comincia a radunare seguaci e ci riesce con facilità, ma dall’altra parte anche Silente dà vita a un gruppo che ha intenzione di fermare a tutti i costi il Signore Oscuro, l’Ordine della Fenice. Intanto il Ministero della Magia cerca in tutti i modi di negare il ritorno di Lord Voldemort con una propaganda dedita a screditare la figura di Silente e con lui anche Harry Potter.
    In tutto ciò il nostro caro Harry sta crescendo e insieme a lui anche le sue sensazioni si amplificano, ora è un adolescente molto scontroso e polemico, il dispiacere per la morte di Cedric Diggory è ancora forte e niente e nessuno riesce a dargli conforto.
    Con il cambiamento di Harry assistiamo anche all’evoluzione di tutti gli altri protagonisti, Hermione e Ron, da sempre amici fedeli di Harry, maturano ancor di più e cresce in loro il desiderio di fare qualcosa per fermare il male che avanza.
    E per finire entra in scena una nuovo personaggio, mandato direttamente dal Ministero della Magia, Dolores Umbridge insegnante di Difesa contro le Arti Oscure. La nuova professoressa trasforma il corso di Difesa contro le Arti Oscure in un corso teorico, questo spinge Harry, Ron e Hermione ed altri ragazzi ad opporsi e decidono di fondare l’Esercito di Silente, con Harry come insegnante per imparare a combattere.
    Le atmosfere giocose e fantastiche che abbiamo visto nei precedenti libri vengono completamente abbandonate e in un tutto il libro si avverte la sensazione che il male sia sempre pronto a colpire in ogni momento.
    Assolutamente avvincente la battaglia finale ricca di colpi scena, e soprattutto, è emozionate vedere Silente in azione. Peccato che con la prima battaglia abbiamo anche la prima vera perdita nella lotta contro il Signore Oscuro. Veramente un bel finale per un libro che segna l’inizio della seconda guerra tra il bene e il male, con Harry Potter il “prescelto” in prima fila contro Lord Voldemorti. Assolutamente consigliato!

    said on 

  • 4

    Continua a non sbagliare un colpo

    Non tradisce mai. Arrivato al quinto episodio tiene alto il livello, anzi, rispetto al quarto si rialza di un tono, nonostante qualche inevitabile passaggio a vuoto. E ingolosisce a buttarsi sul pross ...continue

    Non tradisce mai. Arrivato al quinto episodio tiene alto il livello, anzi, rispetto al quarto si rialza di un tono, nonostante qualche inevitabile passaggio a vuoto. E ingolosisce a buttarsi sul prossimo

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Rilettura saga HP

    Mi sono dovuta ricredere su questo capitolo della saga (più o meno come successo per Il calice di fuoco, che ricordavo fantameraviglioso e ho ritrovato un po' immaturo).
    L'ordine della fenice è un po' ...continue

    Mi sono dovuta ricredere su questo capitolo della saga (più o meno come successo per Il calice di fuoco, che ricordavo fantameraviglioso e ho ritrovato un po' immaturo).
    L'ordine della fenice è un po' lungo e con parentesi non necessarie, come quella su Hagrid. Ma è incredibile come carichi il lettore di rabbia repressa: per la Umbridge (genio del male), per il modo in cui vengono zittiti i sostenitori i Silente, per come Harry venga trattato da pazzo e poi inizi a comportarsi davvero da pazzo insopportabile.
    Interessante da leggere in controluce: l'ambiguità del Ministero della Magia e la scalata al potere di Colui-che - non- deve-essere- assomigliato troppo alle dinamiche delle dittature del mondo reale per non trovare riferimenti.

    I Paciock ricoverati al San Mungo mi hanno fatta piangere come (se non di più) che i Potter nella Stanza delle necessità...

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Devo ammettere che le tre stelline le ha ottenute per il rotto della cuffia, soprattutto grazie al finale. Sarebbero state due. Ho trovato questo quinto libro della saga davvero troppo poco coinvolgen ...continue

    Devo ammettere che le tre stelline le ha ottenute per il rotto della cuffia, soprattutto grazie al finale. Sarebbero state due. Ho trovato questo quinto libro della saga davvero troppo poco coinvolgente, troppo lungo e anche troppo poco approfondito. Prendiamo per esempio la storia di Hagrid: era davvero necessaria? Alla fine non è nemmeno stato spiegato bene, è stato tutto molto superficiale e liquidato in poche battute. Se ne poteva fare a meno.
    Parliamo invece della Umbridge, che ti fa veramente pesare la lettura. Come è possibile avere un tale comportamento nei confronti dei ragazzi? Faceva proprio innervosire, e più volte sono stata tentata di chiudere il libro e smettere di leggere. Alla fine però, come previsto, è stata fatta fuori.
    E' stato molto bello invece l'atto eroico dei fratelli Weasley, che mi sono sempre più simpatici. Molto tenero e ben caratterizzato anche Ron, che è il mio preferito. Harry invece l'ho trovato troppo arrogante e troppo noioso: va bene caratterizzare l'adolescenza, ma farlo scattare per qualsiasi cosa è un po' eccessivo!
    La parte più sconvolgente è però senza dubbio la morte di Sirius: personaggio a cui mi ero affezionata particolarmente, viene liquidato senza alcun atto eroico. Non nascondo di aver pianto per la sua morte, sentendo un vero e proprio senso di vuoto nel cuore, un po' come Harry. Non credo che perdonerò facilmente la Rowling, è stato davvero un colpo basso.

    said on 

  • 4

    Grazie

    alla Rowling, per aver fatto qualcosa di importante.

    Conosco personalmente una decina di persone che hanno ricominciato a leggere assiduamente dopo aver letto questa saga, e di queste molte sono passa ...continue

    alla Rowling, per aver fatto qualcosa di importante.

    Conosco personalmente una decina di persone che hanno ricominciato a leggere assiduamente dopo aver letto questa saga, e di queste molte sono passate al fantasy vero e proprio.

    Il mio voto va all'intera saga, con punte più alte nei libri 3°, 4° ed in particolar modo 6°, e più basse nei primi libri (che sono soprattutto di preparazione), nel 5° e nell'ultimo, dove una storia molto valida non è stata a parer mio costruita e narrata in maniera perfetta.

    In ogni caso li consiglio a tutti, anche e soprattutto a chi non ama il genere, o crede di non amarlo. Proprio questi saranno coloro che rimarranno più incollati alla lettura.

    said on 

Sorting by
Sorting by