Harry Potter y las reliquias de la muerte

By

Publisher: Salamandra

4.4
(29242)

Language: Español | Number of Pages: 640 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , French , German , Chi traditional , Dutch , Italian , Chi simplified , Portuguese , Czech , Swedish , Russian , Japanese , Catalan , Galego , Greek , Finnish , Slovenian , Arabic , Basque , Norwegian , Polish , Danish , Hungarian , Indian (Hindi)

Isbn-10: 8498381401 | Isbn-13: 9788498381405 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Softcover and Stapled , Mass Market Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Harry Potter y las reliquias de la muerte ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Harry tiene que realizar una tarea siniestra, peligrosa y aparentemente imposible: el de localizar y de destruir a Horcruxes. Harry nunca se sintió tan sólo ni se enfrentó a un futuro tan incierto. Pero Harry debe encontrar la fuerza necesaria para terminar la tarea que le han dado. Él debe dejar el calor, la seguridad y el compañerismo de La Madriguera y seguir sin miedo el camino inexorable marcado para él. En este final, la séptima entrega de la serie Harry Potter, J.K. Rowling revela de manera espectacular las respuestas a las muchas preguntas que se han estado esperando con tanta impaciencia. Su rica prosa y su narrativa, llena de giros inesperados, han hecho que estos libros sean libro para leer y releer una y otra vez.
Sorting by
  • 5

    Una saga emozionante

    L' ultimo capitolo della saga è stato quello che mi ha emozionato di più. Harry, Ron, Hermione, Silente, Neville, Hagrid e Luna occuperanno sempre un posto speciale nel mio cuore.

    said on 

  • 5

    Emozionante, troppo emozionante

    Sono sempre stata scettica nell'iniziare questa saga; pensavo fosse troppo lunga, troppo infantile...ma per fortuna una mia amica mi ha convinto.
    Nonostante io abbia 20 anni, questi libri mi hanno app ...continue

    Sono sempre stata scettica nell'iniziare questa saga; pensavo fosse troppo lunga, troppo infantile...ma per fortuna una mia amica mi ha convinto.
    Nonostante io abbia 20 anni, questi libri mi hanno appassionata come pochi. Mi rendo conto che scrivere recensioni positive per questo libro è inutile, visto il successo che ha fatto, ma mi sento in dovere, considerando le emozioni che questa saga mi ha dato in questi mesi.
    Perchè ti sembra di avere dei nuovi amici e quando finisce sai che quelle persone rimarranno per sempre dentro la tua memoria e non se ne andranno mai; una cosa così va oltre il semplice racconto fantasy.
    Grazie J.K. Rowling, grazie davvero

    said on 

  • 3

    Questo libro è sicuramente quello che mi ha fatto soffrire di più. Ma credo sia capitato un po' a tutti quelli che l'hanno letto, a tutti quelli che "sono rimasti con Harry fin proprio alla fine".
    In ...continue

    Questo libro è sicuramente quello che mi ha fatto soffrire di più. Ma credo sia capitato un po' a tutti quelli che l'hanno letto, a tutti quelli che "sono rimasti con Harry fin proprio alla fine".
    In questo volume ho pianto per diversi personaggi, ho finalmente capito tutto ciò che era rimasto in sospeso nei volumi precedenti e ho anche preso la mia decisione definitiva, forse impopolare: Piton era assolutamente quello che all'inizio mi faceva tenerezza, poi l'odiavo, poi lo amavo di nuovo. Ma Silente? Silente non mi piace, nonostante abbia aperto i rubinetti anche per lui.
    Mi è piaciuto come la storia è stata montata, con i sentimenti che ti arrivano dritti al cuore, un po' come gli incantesimi scagliati. Mi è piaciuta l'ambientazione diversa, l'amicizia sempre più profonda. Forse anche l'insegnamento che vuole far trasparire. Ho pianto in punti in cui probabilmente nessuno ha pianto, ho esultato insieme ai personaggi. Ed è vero, la sensazione finale è un po' quella di un buco nel petto. Però poi leggendo come i genitori rassicurano i figli non puoi fare a meno di pensare alla loro dolcezza, e allora un po' sorridi. E quando chiudi il volume sai per certo che Harry, Ron, Hermione e tutti i Weasley resteranno sempre dentro di te.

    said on 

  • 5

    Che dire, ogni volta che giungo alla fine di questa storia mi riprometto di cercare di essere razionale nel commentarla. E seppur la mia mente in qualche modo riesca a prendere nota dei difetti dell'o ...continue

    Che dire, ogni volta che giungo alla fine di questa storia mi riprometto di cercare di essere razionale nel commentarla. E seppur la mia mente in qualche modo riesca a prendere nota dei difetti dell'opera, tutto va a farsi benedire perchè alla fine ciò che conta è che, a 35 anni, non riesco a smettere di sperare mi arrivi una lettera da Hogwarts. Harry Potter è una storia di amore e coraggio, e non esiste pecca narrativa che possa anche solo vagamente oscurare la potenza di questi due elementi. Pertanto, sono certa che tra 10, 20 anni io sarò sempre qui, con l'ennesima rilettura, a confermare quanto questa saga sia favolosa. E mai smetterò di piangere dinanzi al ricordo di Severus Piton, l'uomo più coraggioso che abbia mai conosciuto.

    said on 

  • 4

    Tutti i segreti presenti nella saga in questo libro si sono svelati, letto tutto d'un fiato, una pagina tira l'altra e quando si arriva alla fine rimase sempre un enorme vuoto dentro.
    Libro molto bell ...continue

    Tutti i segreti presenti nella saga in questo libro si sono svelati, letto tutto d'un fiato, una pagina tira l'altra e quando si arriva alla fine rimase sempre un enorme vuoto dentro.
    Libro molto bello, consigliato

    said on 

  • 5

    I libri della saga di Potter sono delle passaporte.
    Strappano non solo dal luogo, ma anche dal tempo.
    (Urca, le onde gravitazionali!)

    Avevo dimenticato - così come avevo dimenticato quando lessi la p ...continue

    I libri della saga di Potter sono delle passaporte.
    Strappano non solo dal luogo, ma anche dal tempo.
    (Urca, le onde gravitazionali!)

    Avevo dimenticato - così come avevo dimenticato quando lessi la prima volta - di non avere più l’età per essere accolta ad Hogwards, io nata babbana, perché di certo anche le nonne e le mamme possono combattere con l’ES e con gli auror contro i mangiamorte e Voldemort – signore Weasley e Colin – ma senza avere un’adeguata istruzione la mia bacchetta di tiglio con cuore di tiglio (rubata al materiale da modellismo del coniuge) difficilmente riuscirà a compiere anche un minimo incantesimo di appello.
    (figurarsi uno schiantesimo)
    Avevo dimenticato, rispetto a questo settimo libro della saga, lo stupore di scoprire il lato buono di Severus Piton, forse uno dei personaggi più complessi della saga, perché è davvero difficile fare i cattivi cattivissimi quando si è invece buoni e deboli e fragili perché affetti da un mal d’amore senza perdono.
    Avevo dimenticato persino i valori etici della saga, il rispetto per ogni creatura, la pericolosità dell’idea di bene superiore.
    Avevo dimenticato quanto siano coinvolgenti ed entusiasmanti queste storie, avevo dimenticato il loro potere, la capacità di rendere l’immaginazione cifra del mondo.

    Mi dica un’ultima cosa” chiese Harry. “E’ vero? O sta succedendo dentro la mia testa?” (…)
    “Certo che sta succedendo dentro la tua testa, Harry. Ma perché diavolo dovrebbe voler dire che non è vero?”

    Ora aspetto luglio. L’ottavo libro, Harry Potter e il figlio maledetto.
    Albus Severus Potter, diciannove anni dopo la sconfitta di Voldemort.

    said on 

Sorting by