Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Het Gouden Paviljoen

By Yukio Mishima

(1)

| Hardcover | 9789029066068

Like Het Gouden Paviljoen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

'Het Gouden Paviljoen' beschrijft de op waarheid berustende geschiedenis van een lelijke, stotterende, gefrustreerde priester-student, in het boek Mizoguchi genaamd, die door dit paviljoen, een heiligdom vermaard om zijn architectonische schoonheid e Continue

'Het Gouden Paviljoen' beschrijft de op waarheid berustende geschiedenis van een lelijke, stotterende, gefrustreerde priester-student, in het boek Mizoguchi genaamd, die door dit paviljoen, een heiligdom vermaard om zijn architectonische schoonheid en al vijf eeuwen het symbool van een glorierijk verleden, geobsedeerd wordt. Hij vat haat-liefde-gevoelens op voor dit glanzende eeuwenoude gebouw van volmaakte schoonheid. Het overweldigt hem en

131 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    金閣寺形成永恆不朽的美,那股美迫使我無法進入人性之中,甚至被人生百態嘲弄。永恆中安逸祥存的金閣寺是精神念體上的型態;現實存在的金閣寺反倒是阻礙了我與精神的連結,美只誕生在瞬間的意念中,若美透過認識來理解,甚至是認識後的殘留,那就是相對型態的存在,不是我所體會的美。柏木與鶴川,我理解的醜與美化身,然而美被醜吸引,我所理解的美背後是以丑的型態結束;醜以現實平凡眾生相,表現美的存在,但那都是我要斬貓前的世界,在決結斬定下的剎那,絕對的美才會出現,事後就是一切放下的平凡人了。

    Is this helpful?

    誠心立命齋 said on Jun 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bellezza e introspezione

    La storia si svolge a Kyoto, ispirata da una storia vera, quella di un ragazzo che diviene monaco buddista e che, non riuscendo a diventare maestro, decide di incendiare il tempio del Padiglione d'oro. Mishima ci mostra quelle che possono essere stat ...(continue)

    La storia si svolge a Kyoto, ispirata da una storia vera, quella di un ragazzo che diviene monaco buddista e che, non riuscendo a diventare maestro, decide di incendiare il tempio del Padiglione d'oro. Mishima ci mostra quelle che possono essere state le ragioni psicologiche di quel gesto, scrivendo un libro molto introspettivo tra filosofia zen e l'ideale della bellezza ispirato dall'idea che il giovane si fa del Padiglione. La balbuzie del ragazzo lo porta a chiudersi in se stesso e paragonarsi continuamente alla bellezza di quel tempio, sentendosi estraneo alle vicende altrui. In effetti il Padiglione comincia a comparire in ogni suo pensiero, tanto da diventare un' ossessione anche per me. Viene ripetuto e descritto tanto spesso che è venuta voglia anche a me di dargli fuoco. Non mi è riuscito di provare simpatia per il protagonista, ma non posso nemmeno dire di essermi annoiata nella lettura. Credo che un buon libro debba provocare qualche emozione in generale, quindi anche lo schifo che mi ha fatto venire qualche suo pensiero è ben accetto.

    Is this helpful?

    LelaCosini said on Mar 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che inizialmente non mi ha entusiasmato (forse perchè uscivo dalla fresca lettura del meraviglioso "Memorie di una Geisha", romanzo totalmente diverso), ma che mi ha incuriosito pagina dopo pagina, quando lo scrittore ha permesso di entrare ...(continue)

    Un libro che inizialmente non mi ha entusiasmato (forse perchè uscivo dalla fresca lettura del meraviglioso "Memorie di una Geisha", romanzo totalmente diverso), ma che mi ha incuriosito pagina dopo pagina, quando lo scrittore ha permesso di entrare nella testa del personaggio in modo minuzioso, scovando lati non del tutto attribuibili ad un "pazzo".
    Ho trovato in questo libro molti spunti che rispecchiano la realtà quotidiana di noi tutti.
    Un libro quasi filosofico (se posso permettermi di definirlo così), un pò lento ma leggibile fino in fondo, con ampie pause per riprendere fiato.

    Is this helpful?

    Serenuccia said on Mar 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non lo so, non mi ha proprio preso. Non so se non fosse il momento giusto o cosa, ma non è nata alcuna sorta di empatia con il protagonista, e di conseguenza la lettura è stata un dramma.

    Is this helpful?

    Rowena said on Mar 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un capolavoro senza confini

    Primo libro di Mishima che leggo, e immediatamente sento che insieme a Celine, Kafka, Philip K.Dick, Stanislaw Lem, Bulgakow, Dostojesky, Vonnegut, Clifford Simak, Ursula Le Guin, Lovecraft, Camus, V. Woolf, Joseph Conrad, è stato uno dei più grandi ...(continue)

    Primo libro di Mishima che leggo, e immediatamente sento che insieme a Celine, Kafka, Philip K.Dick, Stanislaw Lem, Bulgakow, Dostojesky, Vonnegut, Clifford Simak, Ursula Le Guin, Lovecraft, Camus, V. Woolf, Joseph Conrad, è stato uno dei più grandi autori del nostro tempo.
    Qui in queste poche pagine c'è riassunto tutto il dolore e la frustrazione sulla ricerca del senso della vita, con un cinismo sadico e a tratti una delicata poesia che si fonde in un devastato sottofondo del Giappone del dopo guerra.

    Is this helpful?

    DeadChannel said on Feb 12, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book