Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Zoek Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Het zwaard van Shannara

By

3.6
(3510)

Language:Nederlands | Number of Pages: 551 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , German , Italian , French , Spanish

Isbn-10: 9027427542 | Isbn-13: 9789027427540 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Travel

Do you like Het zwaard van Shannara ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Een dreigend onheil kan alleen worden afgeslagen door een afstammeling van de
...
Sorting by
  • 4

    UN TALISMANO CONTRO IL MALE

    Fantasy dai connotati molto classici; e con ciò intendo riferirmi alle influenze tolkeniane che in questo scritto si possono percepire sin dal principio della storia, dove il mezz’elfo Shea Ohmsford, ...doorgaan

    Fantasy dai connotati molto classici; e con ciò intendo riferirmi alle influenze tolkeniane che in questo scritto si possono percepire sin dal principio della storia, dove il mezz’elfo Shea Ohmsford, novello Frodo Baggins, viene invitato caldamente dal druido Allanon, nel quale si può rivedere la figura del mago Gandalf, ad intraprendere un lungo e periglioso viaggio per la salvezza e la libertà delle razze che abitano le terre emerse dalla fantasia di Terry Brooks. Questo cammino, così come quello intrapreso da Frodo ne “Il Signore degli Anelli”, porterà il nostro Shea a doversi impossessare della Spada di Shannara; talismano, quest’ultimo, che, come l’Anello di Tolkien, ha il potere di sconfiggere il male, personificato da Brona, l’oscuro Signore degli Inganni, equivalente malvagio Brooksiano del Tolkeniano Sauron,l’Oscuro signore di Mordor.
    E’ possibile riscontrare delle analogie, tra le due opere, anche negli altri personaggi che avranno il compito di accompagnare Shea in quest’avventura: da Flick Ohmsford al nano Hendel, dal guerriero Balinor al re degli elfi Eventine.
    Ciò, comunque, non toglie il fatto che la storia presenti anche tratti originali, primo tra tutti, a mio avviso, l’aspetto storico, ovvero il tentativo di Brooks di dare dei fondamenti storici all’incontro delle razze che popolano il suo mondo: uomini, elfi, nani, troll e gnomi.
    Inoltre, l’influenza tolkeniana non sminuisce affatto il valore dell’opera che, per quello che mi riguarda, è indubbiamente notevole: scrittura scorrevole, avventure divertenti e coinvolgenti, personaggi dai caratteri intriganti.
    Brooks ha saputo, nel complesso, costruire una storia che, gli amanti del fantasy, quanto meno, non possono tralasciare di leggere.
    Molto bello!

    gezegd op 

  • 4

    Il miglior plagio di sempre.

    Letto e riletto a diverse età: rimane il miglior fantasy moderno in circolazione. Le descrizioni sono bellissime, la storia è ben congegnata e, come saprà chi ha continuato ad esplorare la saga, amara ...doorgaan

    Letto e riletto a diverse età: rimane il miglior fantasy moderno in circolazione. Le descrizioni sono bellissime, la storia è ben congegnata e, come saprà chi ha continuato ad esplorare la saga, amara quanto basta.
    Tuttavia, per quanto lo si voglia difendere dalle accuse, l'influenza di Tolkien è fortissima. L'idea è quella di un tributo, più che di un romanzo, e ci vorrà un pò di tempo prima che l'autore riesca a trovare la sua strada.

    gezegd op 

  • 3

    La compagnia della spada

    Un misterioso druido incarica un piccolo mezzo elfo che vive in un villaggio di cercare la mitica Spada di Shannara che sconfiggerà il Signore degli Inganni, dal momento che solo lui può impugnarla es ...doorgaan

    Un misterioso druido incarica un piccolo mezzo elfo che vive in un villaggio di cercare la mitica Spada di Shannara che sconfiggerà il Signore degli Inganni, dal momento che solo lui può impugnarla essendo l'erede perduto di una discendenza elfica di re. Assolda poi una compagnia di creature miste per accompagnarlo nella ricerca.
    Sentivo puzza di già visto dopo il primo capitolo, ma è comunque una storia di avventura con delle creature fantastiche, tanto vale...Ho già il due volumi successivi, quindi mi sa che li leggerò.

    gezegd op 

  • 4

    Il primo libro mostra evidenti similitudini con "il Signore degli Anelli", tuttavia lo stile narrativo è brillante e scorrevole, le descrizioni sono molto piacevoli, la storia è narrata con grande ...doorgaan

    Il primo libro mostra evidenti similitudini con "il Signore degli Anelli", tuttavia lo stile narrativo è brillante e scorrevole, le descrizioni sono molto piacevoli, la storia è narrata con grande capacita'.

    gezegd op 

  • 0

    Ok. Non sarà un capolavoro, e comunque è solo l'inizio dell'avventura! Quindi leggetelo, rilassatevi senza pensare troppo alle analogie con il celeberrimo Signore degli Anelli! Il ritmo è incalzante e ...doorgaan

    Ok. Non sarà un capolavoro, e comunque è solo l'inizio dell'avventura! Quindi leggetelo, rilassatevi senza pensare troppo alle analogie con il celeberrimo Signore degli Anelli! Il ritmo è incalzante e la scrittura fluida! Io intanto inizio La canzone di Shannara! :-)

    gezegd op 

  • 2

    Il mio primo libro fantasy...

    ... e lo recensisco solo in quanto tale, assieme a tutta la saga. Non ho nulla contro Brooks, ma anche lui soffre della sindrome da vendita, ed è riuscito a mungere la mucca per quasi trent'anni, dire ...doorgaan

    ... e lo recensisco solo in quanto tale, assieme a tutta la saga. Non ho nulla contro Brooks, ma anche lui soffre della sindrome da vendita, ed è riuscito a mungere la mucca per quasi trent'anni, direi almeno venti oltre le idee buone. Che dire, un buon punto di partenza per chi si avvicina al genere, niente di più.

    gezegd op 

  • 0

    Cominciato in maniera scettica, sia per le voci che lo definivano una copia del signore degli anelli sia per la lunghezza dell'Intera saga, mi sono dovuto ricredere totalmente...ottima capacità di lin ...doorgaan

    Cominciato in maniera scettica, sia per le voci che lo definivano una copia del signore degli anelli sia per la lunghezza dell'Intera saga, mi sono dovuto ricredere totalmente...ottima capacità di linguaggio, storia piacevole nonostante nn presenti innovazioni nel mondo fantasy, personaggi molto ben caratterizzati....non vedo l'ora di leggere i successivi libri della saga.

    gezegd op 

  • 3

    In realtà le stelline sarebbero 3 e mezza

    Non è male per essere una storia fantasy, anzi, rispecchia i classici canoni del racconto fantastico: il viaggio, la ricerca, la battaglia tra il bene e il male. Quella che ho trovato poco convincente ...doorgaan

    Non è male per essere una storia fantasy, anzi, rispecchia i classici canoni del racconto fantastico: il viaggio, la ricerca, la battaglia tra il bene e il male. Quella che ho trovato poco convincente, è stata l'impostazione iniziale del racconto, che come chiunque abbia letto il libro saprà, è pressoché identica negli eventi e nei personaggi, al Signore degli Anelli di Tolkien. Plagio o tributo? Tributo direi a giudicare da quanto palese sia la somiglianza. Voglio dire, il plagio sarebbe più subdolo, abilmente nascosto, e invece Brooks si spinge persino a chiamare due dei protagonisti ( Balinor e Durin ) come personaggi ESISTENTI nel ciclo Tolkeniano. Tributo quindi, al papà del fantasy per come lo conosciamo noi, e forse anche una sorta di buon augurio per quella che sarebbe stata una lunga, lunghissima saga

    gezegd op 

  • 3

    La famiglia Ohmsford di Valle d'Ombra vive tranquilla, crescendo un bimbo mezz'elfo di nome Shea addottato in seguito alla morte dei genitori veri: loro, gli unici parenti sebbene lontani, lo prendono ...doorgaan

    La famiglia Ohmsford di Valle d'Ombra vive tranquilla, crescendo un bimbo mezz'elfo di nome Shea addottato in seguito alla morte dei genitori veri: loro, gli unici parenti sebbene lontani, lo prendono in famiglia insieme al figlio Flick. I due crescono, legandosi come reali fratelli tanto da diventare inseparabili, capaci nel mandare avanti la locanda di famiglia finché, dopo una ventina d'anni, giunge a loro una figura alta, scura e misteriosa. Questi si presenta con il nome di Allanon, dichiarandosi quale ultimo dei Druidi di Paranor. Il volto nascosto tra le pieghe del cappuccio rende la figura ancora più misteriosa e oscura, quasi inaffidabile.. eppure Egli reca un avvertimento importante: Shea è in pericolo, poiché il Signore degli Inganni, di cui tutti sono fermamente convinti si tratti solamente d'antica leggenda, è tornato ed è alla ricerca del mezzelfo, giacché ultimo discendente di Jerle Shannara e unico essere vivente ancora in grado di brandire la Spada di Shannara contro di Lui.

    Allanon consegna a Shea tre pietre blu come protezione e riparte. Shea non è affatto convinto di quanto gli è stato raccontato da Druido, e finché non compaiono i Messaggeri del teschio, che gli danno palesemente la caccia, i due Fratelli fuggono verso Leah, dove incontrano Menion, il migliore cacciatore delle terre del Sud: sarà Lui ad accompagnare la coppia verso il viaggio sino a Culhaven, laddove Allanon gli ha dato appuntamento.

    Questo non è che l'inizio, che porterà il gruppo di eroi verso il ritrovamento del potente talismano utile a giungere allo scontro finale. Chi vincerà? Il Signore degli Inganni finalmente tornato per portare distruzione e caos o.. l'erede di Shannara saprà porre fine a una situazione così tremenda?

    Commento:

    Così comincia una delle Saghe di Shannara...
    Devo dire che il primo approccio con questa ambientazione è stato piuttosto strong: arrivai a leggere metà libro e, poi, lo accantonai. L'ho poi ripreso daccapo dopo diversi mesi, lasciandomi così coinvolgere dalla storia e cercando quindi di proseguire laddove faticai la prima volta.
    Risultato? Arrivai sino alla fine, soddisfatta, contenta e lieta del finale che, tra l'altro, non mi aspettavo.
    Forse la narrazione è un po' lenta, forse ricorda molto un altro stile fantasy..
    fatto sta che è il primo, l'inizio per poter leggere il seguito che, a mio avviso, è ancora meglio!

    gezegd op