Highlander

Torna da me

Di

Editore: Leggereditore (Narrativa)

4.1
(246)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8865080973 | Isbn-13: 9788865080979 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Highlander?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nato in un clan di guerrieri dai poteri sovrannaturali, Gavrael McIllioch ha abbandonato il proprio nome e il castello che lo ha visto crescere, determinato a sfuggire al destino oscuro dei suoi antenati. Per proteggere i suoi cari dal clan rivale vive sotto falsa identità, convinto di aver rinnegato per sempre i sentimenti che lo legavano alla splendida Jillian St Clair. Tuttavia, nonostante la lontananza, non ha mai smesso di vegliare su di lei, e quando il padre della ragazza gli chiede di accorrere in suo aiuto, lui si precipita al suo fianco. Perché è fuggito da lei? E perché le si riavvicina ora, proprio quando il padre ha organizzato una gara fra cavalieri che aspirano a prenderla in moglie? In preda alla rabbia, Jillian si è ripromessa di non cedere mai al matrimonio. Gavrael è l’uomo che ama, ma è anche colui che l’ha quasi costretta fra le braccia di un altro. Lui ha provato a fingere indifferenza, ma nulla riuscirà a tenerlo lontano dall’unico essere che possa placare il suo animo; nulla, nemmeno le oscure presenze che auspicano la morte di entrambi…
Ordina per
  • 5

    Sorpresa!

    Come mi è accaduto con Fever, anche la serie Highlander mi stupisce. Il primo libro da dimenticare, il secondo così bello che non riuscivo a staccarmi dalle pagine. E adesso? Cosa mi riserverà la lett ...continua

    Come mi è accaduto con Fever, anche la serie Highlander mi stupisce. Il primo libro da dimenticare, il secondo così bello che non riuscivo a staccarmi dalle pagine. E adesso? Cosa mi riserverà la lettura dei restanti due?

    ha scritto il 

  • 5

    Libro che avevo già letto nella pubblicazione Mondolibri di qualche anno fa e che ho poi ricomprato in edizione leggereditore vista l'uscita dei libri della serie.
    E' un libro che si rilegge volentier ...continua

    Libro che avevo già letto nella pubblicazione Mondolibri di qualche anno fa e che ho poi ricomprato in edizione leggereditore vista l'uscita dei libri della serie.
    E' un libro che si rilegge volentieri quando si ha voglia di relazionarsi con una lettura romantica capace di strappare qualche sospiro. Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • 4

    "Torna da me" è il secondo romanzo della serie "Highlander", scritta dalla mia adorata Karen Marie Moning.
    In questo libro vediamo come protagonista maschile Gravel McIllioch, all'età di 14 anni assis ...continua

    "Torna da me" è il secondo romanzo della serie "Highlander", scritta dalla mia adorata Karen Marie Moning.
    In questo libro vediamo come protagonista maschile Gravel McIllioch, all'età di 14 anni assiste al massacro del suo popolo, e soprattutto crede che la morte della madre, sia avvenuta per mano del padre.
    Confuso, arrabbiato, impaurito, invoca il potere dei guerrieri berseker. Diventa cosi, uno dei guerrieri più temuti, in età cosi giovane.
    I berseker, come stavo dicendo prima sono dei guerrieri invincibili al servizio di Odino il Dio vichingo, il quale chiede l'anima in cambio degli insuperabili poteri.
    Inoltre questi guerrieri hanno dei terribili nemici, i MacKane, che vogliono distruggere i Berseker!! Adesso il loro obbiettivo è il giovane erede al trono Gravel.
    Gravel, disprezza quello che è diventato, e soprattutto disprezza suo padre, per aver ucciso la madre in un impeto di follia. Infatti rinnega il suo nome, e si fa chiamare Grimm Roderick, e vive come un animale, finché non incontra Jillian, e la sua famiglia. Caithness diventa la sua casa, per un pò di anni.
    Il libro si apre, con Grimm da adulto, poi piano piano andiamo indietro nel tempo, si trova nella casa del suo amico Hawk e della moglie Adrienne, quando arriva una lettera da parte del padre di Jillian, la donna che ama, ma che non potrà mai avere.
    Dopo molti anni, si ritrova di nuovo a Caithness, e soprattutto davanti ad una Jillian adulta, una donna.
    Per Grimm, ricevere quella lettera è stata una sorpresa, ed è rimasto ancora più sorpreso, quando ha scoperto che i genitori avevano lasciato Jillian da sola, con lui e altri 2 uomini, per scegliere un marito.
    Jillian non sa nulla del tranello del padre, non vuole un marito, l'unico che abbia mai amato è stato Grimm.
    Mentre Grimm, è un personaggio chiuso, non fa vedere i propri sentimenti, e cerca in tutti i modi di spingere Jillian nelle braccia di un altro, perchè pensa che lui non sia alla sua altezza, e ha paura di farle del male. Jillian invece è una donna sicura, che sa quello che vuole, ha sempre voluto Grimm, e cerca in tutti i modi di conquistarlo.
    Due personaggi che sono uno l'opposto dell'altro, ma insieme si completano. Finalmente è una donna a correre per un uomo, cercare di conquistarlo, sgretolare quelle mure eretta davanti al suo cuore.
    E' una bellissima storia. Mi ha fatto sognare.
    L'ambientazione è spettacolare, e descritta molto bene. Di solito nei romance, i traditori, o gli antagonisti, si capiscono fin da subito, mentre qui rimane nascosto fino alla fine.
    La parte fantasy, è molto originale, se nel libro precedente si parla di viaggi nel tempo, un tema già visto, in questo secondo la scelta è stata azzeccata!
    Avevo preferito un finale, un pò più dettagliato, ma va bene anche cosi.
    Consiglio a tutti questa serie, perchè è molto bella, ironica e sensuale, un mix perfetto per una bella lettura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    To tame a Highlander Warrior

    Domare un guerriero Highlander! Un titolo molto carino e di sicuro più appropriato dell'insulso Torna da me italiano -.- Perchè una casa editrice scelga volontariamente di distruggere così un titolo d ...continua

    Domare un guerriero Highlander! Un titolo molto carino e di sicuro più appropriato dell'insulso Torna da me italiano -.- Perchè una casa editrice scelga volontariamente di distruggere così un titolo di un libro è un processo che non capirò mai, sarò sincera!
    Ad ogni modo questo secondo volume della saga è stato carino ed intrigante quanto il primo.
    Molto bella la scelta di due personaggi come Jillian, capricciosa e viziatella all'inizio, fiera e decisa alla fine, e Gavrael/Grimm un eroe che all'inizio pare un pò bislacco, irritante e maleducato visto che tratta male la povera Jill senza motivazioni apparentemente valide. Un Grimm che cresce alla fine del libro dove viene svelata la verità su suo padre e sulla sua natura. Perchè alla fine il povero Ronin non ha fatto niente di male ma Grimm non gli rivolge la parole per 15 anni XD E suo padre non lo cerca mai! XD Che famiglia piena d'ammmmore!
    Unica pecca del libro, anzi uniche due pecche del libro:
    - errori di traduzione e battitura continui! (Quando ho letto che si siedono davanti al FUCO stavo morendo dal ridere XD)
    - finale decisamente troppo frettoloso e non sviluppato benissimo. Il rapporto tra i due che era sempre stato molto travagliato e costellato di alti e bassi diventa idilliaco in meno di un capitolo e mi sembra, purtroppo, che alla fine sia stato modificato il carattere di Grimm per rendere la storia meno lunga. Peccato!

    Ad ogni modo una lettura piacevole e scorrevole che consiglio a chi ama storie di questo tipo ;)

    ha scritto il 

  • 4

    Ok, ho deciso voglio un bersaker altro che vampiri!

    "Perché hai conservato il libro, Grimm?"
    "L'ho conservato per ricordarmi che nonostante tutto il male che esiste nel mondo, a volte c'è anche luce e bellezza. Tu, Jillian. Tu sei sempre stata la mia l ...continua

    "Perché hai conservato il libro, Grimm?"
    "L'ho conservato per ricordarmi che nonostante tutto il male che esiste nel mondo, a volte c'è anche luce e bellezza. Tu, Jillian. Tu sei sempre stata la mia luce."
    Lo stile della Moning mi piace molto, è scorrevole, fluido e mai noioso, i personaggi sono interessanti e ben descritti e la storia è piacevolmente romantica senza essere mai stucchevole o volgare (caratteristica rara ultimamente)! Come il precedente 4½, promosso!

    ha scritto il 

Ordina per