Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Hitler

By Giuseppe Genna

(346)

| Softcover | 9788804585275

Like Hitler ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Chi è lui? Chi lo ha generato davvero? Suo padre Alois Hitler, funzionario di dogana austriaco, se lo chiederà sempre. E senza risposta, perché nemmeno sul letto di morte la madre gli svelerà il segreto della sua nascita di illegittimo. E lo stesso c Continue

Chi è lui? Chi lo ha generato davvero? Suo padre Alois Hitler, funzionario di dogana austriaco, se lo chiederà sempre. E senza risposta, perché nemmeno sul letto di morte la madre gli svelerà il segreto della sua nascita di illegittimo. E lo stesso ci chiediamo noi di Adolf Hitler: chi è? Chi lo ha generato? Da dove viene il lupo Fenrir che, nelle mitologie nordiche, a un certo punto del Tempo spezzerà la catena per irrompere schiumando di rabbia e annunciare la fine del mondo? Questo noi ci domandiamo, consapevoli che, se si comincia a spiegare, a rispondere alla domanda "perché?", si finisce per correre il rischio di giustificare. Il romanzo di Genna connette i fatti più risaputi con elementi poco noti. Dal labirinto familiare da cui fuoriesce il piccolo Hitler, con deliri di grandezza e improvvise abulie, all'esperienza limite dell'umanità disfatta nel gorgo di Männerheim, l'ostello per poveri e criminali dove passa anni da nullafacente; l'esposizione al fuoco e ai gas della Prima guerra mondiale al ricovero in ospedale; dal rapporto incestuoso con la nipote Geli Raubal al comporsi dell'abominevole, grottesca corte dei suoi scherani.

127 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 6 people find this helpful

    (2008)

    Genna vede Hitler come un problema metafisico, il Male assoluto.
    Il suo intento sembra quello di voler pestare i chiodi sulla bara di Hitler e di incidere sulla sua lapide le parole definitive.
    Nonostante i nobili propositi, il romanzo non mi ha conv ...(continue)

    Genna vede Hitler come un problema metafisico, il Male assoluto.
    Il suo intento sembra quello di voler pestare i chiodi sulla bara di Hitler e di incidere sulla sua lapide le parole definitive.
    Nonostante i nobili propositi, il romanzo non mi ha convinto fino in fondo. Quella prosa telegrafica (che a me sembra mutuata da Ellroy), un mix di immagini e di idee condensate che è il marchio distintivo del suo stile, viene applicata troppo indiscriminatamente e con una certa monotonia a tutti i suoi libri. Si permette alcune scelte piuttosto inconsuete in un romanzo: invita il suo protagonista a suicidarsi e lo giudica apertamente, al cospetto dei lettori, che in più di un'occasione apostrofa direttamente. Sono tutte tecniche che servono a prendere le distanze dal personaggio Hitler, che l'autore non rivendica come suo. Eppure questo Hitler è il personaggio di un romanzo... Non so, non mi convince.
    Ciò non toglie che questo "Hitler" possiede pagine memorabili, ipnotiche, che il rigore e la coerenza di Genna possiedono un fascino indiscutibile. Eppure continuo a pensare che il racconto "La distruzione dei tiranni" di Vladimir Nabokov, l'"Ode a Stalin" di Osip Mandel'stam e il popolare romanzo di fantascienza "Il signore della svastica" di Norman Spinrad siano di gran lunga più efficaci, per seppellire i mostri, del tedioso romanzo di Genna.

    Is this helpful?

    VittorioC said on Apr 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Coraggioso.
    Un romanzo che si chiama Hitler e ne fa addirittura l'eroe, seppur anti eroe, negativo, anzi vuoto, non uomo, non persona.

    Ripercorre le tappe salienti della vita del protagonista soffermandosi maggiormente sul delirio onnipotente alla b ...(continue)

    Coraggioso.
    Un romanzo che si chiama Hitler e ne fa addirittura l'eroe, seppur anti eroe, negativo, anzi vuoto, non uomo, non persona.

    Ripercorre le tappe salienti della vita del protagonista soffermandosi maggiormente sul delirio onnipotente alla base della seconda guerra mondiale.

    Lirico, interessante, documentato. Godibile.

    Is this helpful?

    Wu Shih said on Apr 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un po' troppo lirico in alcune parti, per i miei gusti, avrei preferito uno stile più asciutto. resta comunque un valido e appassionante (e agghiacciante, diciamolo) romanzo storico.

    Is this helpful?

    scimmia di giada said on Mar 14, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La retorica dell'antisemitismo e l'eroicismo tedesco

    Biografia romanzata con assunti mitologici e raccontata come una preghiera o un'invocazione. A tratti il romanzo è insistentemente retorico, ma nonostante la lunghezza si legge d'un fiato e ci lascia un ritratto che affonda nell'incubo e che ci ricor ...(continue)

    Biografia romanzata con assunti mitologici e raccontata come una preghiera o un'invocazione. A tratti il romanzo è insistentemente retorico, ma nonostante la lunghezza si legge d'un fiato e ci lascia un ritratto che affonda nell'incubo e che ci ricorda che cosa sia la vera oscenità. Da leggere.

    Is this helpful?

    Imagus 2011-2014 said on Feb 10, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Ripasso sulla seconda guerra mondiale

    Ho faticato tanto su questo libro, primo perché da sempre la figura di Hitler mi dà i brividi, secondo perché mi aspettavo tanto e tante 'rivelazioni'; in realtà di cose 'nuove' sul protagonista non ne ho trovate aggiungiamoci che lo stile di scrittu ...(continue)

    Ho faticato tanto su questo libro, primo perché da sempre la figura di Hitler mi dà i brividi, secondo perché mi aspettavo tanto e tante 'rivelazioni'; in realtà di cose 'nuove' sul protagonista non ne ho trovate aggiungiamoci che lo stile di scrittura è irritante ed irritabile.
    Alla fine mi son ripassata le cose studiate negli anni di scuola.
    Il libro mi incuriosiva perché pensavo che mi aiutasse a capire come un medicante potesse essere diventato capo di un partito e persona carismatica in pochi anni, ma alla fine della fiera la cosa è rimasta ugualmente oscura.

    5/10 per il ripasso

    p.s. probabilmente è più un libro maschile, forse...

    Is this helpful?

    Marta said on Jan 5, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (346)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Softcover 668 Pages
  • ISBN-10: 8804585277
  • ISBN-13: 9788804585275
  • Publisher: Mondadori - Piccola biblioteca oscar mondadori
  • Publish date: 2009-01-01
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book