Ho freddo

Voto medio di 192
| 67 contributi totali di cui 62 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Sono gemelli, fratello e sorella. Si chiamano Aline e Valcour de Valmont. Discendono da una stirpe di medici di corte, esperti in malattie epidemiche. La loro famiglia è scappata in Inghilterra alla vigilia della Rivoluzione Francese e da lì Aline ... Continua
Ha scritto il 02/05/13
Storia di vampiri, non la solita horror gotica ma con fondamenta storiche. Ben scritto. Bello.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 15/03/13
Molto bello la parte finale un po' meno ma nel complesso merita
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 23/11/12
Sono gemelli, fratello e sorella. Si chiamano Aline e Valcour de Valmont. Discendono da una stirpe di medici di corte e di ricercatori, esperti in malattie epidemiche. La loro famiglia è scappata in Inghilterra alla vigilia della Rivoluzione ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 05/09/12
In superficie appare come un semplice romanzo gotico/horror, ma di fatto è un magnifico mistery filosofico colto e documentatissimo che si incentra sullo scontro tra l'ignoranza e l'ottuso bigottismo (qui incarnati dalla superstiziosa puritana ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 27/04/12
Realtà o finzione?
Bel libro, un po' diverso da come me lo aspettavo in quanto a tratti sfocia troppo nel genere storico lasciandoti quel piacevole dubbio in merito ai fatti narrati: realtà o finzione? Certamente consigliato, ottimo autore italiano!
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Mar 21, 2010, 19:39
Nessuno osa cercare la verità.
Quelli che insistono a cercarla, non osano trovarla.
Quelli che la trovano non osano rivelarla.
Quelli che la rivelano, non sono ascoltati.
Quelli che l'ascoltano non possono fare niente.
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 21, 2010, 19:36
Possono gli occhi chiusi, persino nell'oscurità, vedere dietro le palpebre, riempirsi di visioni?
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 21, 2010, 19:34
Le apparizioni mi stavano accanto come cose tangibili, e lo erano; eppure erano l'opera della mia fantasia e il loro essere tutto fondato su un pensiero.
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 21, 2010, 19:29
Noi consideriamo il pensiero come un sogno, portatore di visioni meravigliose oppure orribili, il pensiero come unica fonte di verità, di piacere e di dolore, ma comunque incapace di svelare appieno il senso risposto dell'esistenza. Dovremmo quindi ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 21, 2010, 19:22
Com'è strano il pensiero! Che sembra un sogno, anzi sembra un nulla, eppur commuove la mente quanto ciò che ci è più caro.
Gli uomini sono ciechi, e scorgere non possono dentro di sè l'attiva realtà delle cose segrete.
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi