Hoka Sapiens

Urania 1023

Di ,

Editore: Mondadori

3.7
(76)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000018268 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Hilia Brinis

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Hoka Sapiens?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ricordate gli Hoka del pianeta Toka? Tutto è iniziato con il naufragio del guardiamarina Alexander Braithwaite Jones su un mondo lontano cinquecento anni luce dalla Terra, e con la sua scoperta di una turbolenta cittadina del selvaggio West americano. Colpa degli adorabili e pestiferi Hoka, naturalmente, e della loro smodata passione per il folclore terrestre che li spinge a imitare, a modo loro, le gesta degli eroi più disparati. Diventando quindi il guardiano e il plenipotenziario di questi paffuti e gagliardi orsacchiotti alieni, Alexander Jones dovrà quindi fare i conti con tutti i guai provocati dall'interesse dei suoi protetti per le gesta televisive di un eroe spaziale, per quelle di Sherlock Holmes e di Don Giovanni... senza scordare gli emuli dei Fratelli della Filibusta e della Legione Straniera.

* * *

CONTIENE:

Donatella Piegai - Mutazione
Ordina per
  • 1

    Alka seltzer

    Ce ne vorrebbe a chili, perché gli Hoka di Toka non li digerisco proprio. Ci ho provato, sul serio, ma non li trovo nemmeno lontanamente divertenti.
    Per me, questo albo di Urania è tempo sprecato. ...continua

    Ce ne vorrebbe a chili, perché gli Hoka di Toka non li digerisco proprio. Ci ho provato, sul serio, ma non li trovo nemmeno lontanamente divertenti.
    Per me, questo albo di Urania è tempo sprecato.

    ha scritto il 

  • 4

    Sono riuniti in questo libricino sei racconti brevi appartenenti al ciclo del pianeta Toka dove abitano degli strani orsacchiotti che verranno classificati come Hoka sapiens.
    Le storie si leggono bene ...continua

    Sono riuniti in questo libricino sei racconti brevi appartenenti al ciclo del pianeta Toka dove abitano degli strani orsacchiotti che verranno classificati come Hoka sapiens.
    Le storie si leggono bene anche se una buon conoscenza dei romanzi e delle trasmissioni anglosassoni sarebbe opportuna per capire al meglio alcune storie.
    Gli aspetti divertenti non mancano, come pure i colpi di scena!
    Non mi sorprende che uno degli autori di fantascienza da me più amati abbia saputo anche scrivere in uno stile più 'leggero'. Bello anche il racconto in appendice di Daniela Piegai.

    ha scritto il 

  • 4

    I circa sessant'anni trascorsi dalla stesura di questi racconti hanno reso obsoleti il background tecnologico e politico in cui sono ambientate le stupefacenti prodezze degli Hoka, ma nulla hanno fatt ...continua

    I circa sessant'anni trascorsi dalla stesura di questi racconti hanno reso obsoleti il background tecnologico e politico in cui sono ambientate le stupefacenti prodezze degli Hoka, ma nulla hanno fatto per ridurre la potente vena ironica e corrosiva di questi dolcissimi "orsetti" extraterrestri.

    ha scritto il 

  • 5

    Riletto per la seconda volta, è divertentissimo e mi mette sempre di buon umore!
    Gli hoka sono degli alieni dalla forma di orsacchiotto, pelosi, dal pancino tondo, gli occhi a bottene e il naso umido. ...continua

    Riletto per la seconda volta, è divertentissimo e mi mette sempre di buon umore!
    Gli hoka sono degli alieni dalla forma di orsacchiotto, pelosi, dal pancino tondo, gli occhi a bottene e il naso umido. Conservano per tutta la vita la capacità infantile di immedesimarsi nel gioco e nelle storie e quando leggono un'ambientazione che gli piace, vi aderiscono come fosse la loro realtà. Ne escono dei racconti esilaranti, che fanno riflettere sulla relatività delle regole di interpretazione del mondo che ci circonda.
    Strepitoso.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi piacciono i personaggi bislacchi, e qui ne ho trovato a palate. Gli Hoka sono dei veri e propri "mimi culturali", che, spinti dalla passione verso le opere narrative di altre culture, se ne danno a ...continua

    Mi piacciono i personaggi bislacchi, e qui ne ho trovato a palate. Gli Hoka sono dei veri e propri "mimi culturali", che, spinti dalla passione verso le opere narrative di altre culture, se ne danno all'emulazione.
    Un ottimo espediente per scrivere racconti divertenti che ci dicono anche qualcosa su di noi...

    ha scritto il