Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Homero, Iliada

By Alessandro Baricco

(35)

| Paperback | 9788433970695

Like Homero, Iliada ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

468 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Libro di indubbio valore, Baricco riprende un'opera millenaria con la consapevolezza di non aggiungere nulla di nuovo, ma semmai di sfoltirla, di snellirla e renderla accessibile ad un ampio spettro di pubblico. Apprezzo Baricco per gusto personale, ...(continue)

    Libro di indubbio valore, Baricco riprende un'opera millenaria con la consapevolezza di non aggiungere nulla di nuovo, ma semmai di sfoltirla, di snellirla e renderla accessibile ad un ampio spettro di pubblico. Apprezzo Baricco per gusto personale, e seppur amando altre opere dello stesso autore, anche questa mi sento di consigliarla, merita una lettura: non impiega troppo tempo, e se non siete degli esperti omerici, ed amate il romanzo eroico, fa' per voi.

    Is this helpful?

    Deuterus said on Sep 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Le scelte di Baricco sono molto ardue e difficili da apprezzare per gli amanti del puro classico greco, ma penso che per la gente comune sia un bel modo per avvicinarsi a questi poemi, soprattutto la scelta di narrare in prima persona ogni capitolo d ...(continue)

    Le scelte di Baricco sono molto ardue e difficili da apprezzare per gli amanti del puro classico greco, ma penso che per la gente comune sia un bel modo per avvicinarsi a questi poemi, soprattutto la scelta di narrare in prima persona ogni capitolo da parte dei personaggi coinvolge molto, insomma un bel progetto riuscito discretamente.

    Is this helpful?

    Roberta said on Sep 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ci sono dei libri che non ti aspetti, che si rivelano quello che non pensavi potessero essere. Omero, Iliade di Baricco è uno di questi. Perché alla fine, chi non si è chiesto: "Ma cosa c'entra Baricco con Omero?".

    Is this helpful?

    fra.naif said on Sep 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bravo Baricco a lavorare su questa opera senza tempo.
    Le atrocità e la crudezza della guerra sono raccontate in maniera mirabile, infatti Baricco definisce l'Iliade, nella sua postilla, è un monumento alla guerra; il tutto, leggendo le parole stesse ...(continue)

    Bravo Baricco a lavorare su questa opera senza tempo.
    Le atrocità e la crudezza della guerra sono raccontate in maniera mirabile, infatti Baricco definisce l'Iliade, nella sua postilla, è un monumento alla guerra; il tutto, leggendo le parole stesse di Achille, lo rende anche un inno alla pace.

    Mi è piaciuto, mi sono piaciuti gli eroi, tanti, le armi lucenti, gli dei assenti, le parole sono le protagoniste.

    Prima o poi vorrei leggere la versione dell'Iliade tradotta da Maria Grazia Ciani edita da Marsilio.

    Is this helpful?

    Linda T said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro molto bello, lo consiglio a chi come prova interesse verso la civiltà greca e il mito. Avendo studiato al liceo classico ovviamente per me la storia non è stata una sorpresa, anzi, penso che più o meno la conoscano tutti. Ho apprezzato molto il ...(continue)

    Libro molto bello, lo consiglio a chi come prova interesse verso la civiltà greca e il mito. Avendo studiato al liceo classico ovviamente per me la storia non è stata una sorpresa, anzi, penso che più o meno la conoscano tutti. Ho apprezzato molto il lavoro che ha compiuto Baricco; le scelte di snellire il linguaggio rendendolo pìù moderno, di togliere le scene dove comparivano gli dei e, soprattutto, di far sì che fossero i personaggi stessi a raccontare la storia, le ho trovate molto azzeccate. Mi è piaciuta soprattutto quest'ultima, vedere quello che i personaggi vedevano, entrare nell'intimità della loro mente, li ha resi più "umani", più simili a noi, uomini di tutti i giorni. Le figure che ho apprezzato di più, ma che comunque mi sono sempre piaciute studiandole in classe, sono quella di Andromaca "Ettore se io ti perdo, morire sarà meglio che rimanere viva: perchè non ci sarà conforto per me solo dolore. Io non ho padre, non ho madre, non ho più nessuno" e quella del vecchio re Priamo " Achille, tu mi vedi, sono vecchio ormai. Come tuo padre, ho passato la soglia della triste vecchiaia. Ma lui almeno sarà nella sua terra a sperare di rivedere un giorno il figlio, di ritorno da Troia. Immensa invece è la mia sventura: cinquanta figli avevo [...] non mi era rimasto che Ettore, e tu l'hai ucciso, sotto le mura della città di cui era l'ultimo ed eroico difensore. Sono venuto fin qui per riportarmelo a casa, in cambio di splendidi doni. Abbi pietà di me Achille, nel ricordo di tuo padre: se hai pietà di lui abbi pietà di me che unico fra tutti i padri non ho avuto vergogna a baciare la mano che ha ucciso mio figlio.

    Is this helpful?

    Giulia said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    premetto che non sono proprio una estimatrice di baricco, ma questa versione in prosa dell'Iliade è davvero bellissima.
    Dovrebbero farla studiare a scuola.

    Is this helpful?

    iolanda pepe said on Apr 23, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book