Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Homes i ratolins

By John Steinbeck

(6)

| Others | 9788431672515

Like Homes i ratolins ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

521 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Due amici: "Noi invece è diverso! E perché? Perché... perché ci sei tu che pensi a me e ci sono io che penso a te, ecco perché."

    Commovente, ma non solo, e con uno stile di scrittura che mi è piaciuto assai, sia nei dialoghi che nella descrizione dei luoghi.

    La frase che ho riportato nel titolo, poi, mi è di particolare attualità in questi giorni in cui è evidente l'importanz ...(continue)

    Commovente, ma non solo, e con uno stile di scrittura che mi è piaciuto assai, sia nei dialoghi che nella descrizione dei luoghi.

    La frase che ho riportato nel titolo, poi, mi è di particolare attualità in questi giorni in cui è evidente l'importanza di ciò che è scritto qui:
    http://it.escrivaworks.org/book/cammino-punto-88.htm
    [attenzione: citazione "religiosa", può far danno alla salute! PS: l'espressione "esilio... ecc." può apparire brutta o triste se non si conosce il contesto di quella citazione, scritta tra l'altro da un tipo che di solito spandeva allegria]

    Is this helpful?

    gio' said on Jul 27, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Lo sapevo che sarebbe stato bellissimo

    Credo di averne letto, una vita fa, qualche stralcio
    Forse l'inizio, forse un brano..
    Comunque, ne sapevo la storia senza aver letto il libro
    Ricordavo le bellissime sensazioni e ora le confermo

    E'bello, bello e ancora bello!
    Un libriccino piccino, ...(continue)

    Credo di averne letto, una vita fa, qualche stralcio
    Forse l'inizio, forse un brano..
    Comunque, ne sapevo la storia senza aver letto il libro
    Ricordavo le bellissime sensazioni e ora le confermo

    E'bello, bello e ancora bello!
    Un libriccino piccino, che si legge in un attimo
    Un'amicizia strana, ma solida
    Tante emozioni, tanti sentimenti
    Un amore lieve, una dedizione inconsapevole, una fratellanza nonostante tutto

    In molti punti mi sono emozionata, con una dolcezza rara

    Is this helpful?

    Momo said on Jul 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Così come Austin, anche Arlington muore nel sonno, mentre riposa sull'amaca nel suo giardino incolto ma pieno di fiori e api, e mentre legge un libro sui videogiochi che è ritrovato vicino le radici, tra le foglie ormai morte delle piante in fiore, e ...(continue)

    Così come Austin, anche Arlington muore nel sonno, mentre riposa sull'amaca nel suo giardino incolto ma pieno di fiori e api, e mentre legge un libro sui videogiochi che è ritrovato vicino le radici, tra le foglie ormai morte delle piante in fiore, e mentre ascolta musica, diranno i buoni vicini senza saper specificare cosa. Sono inoltre trovati due fogli su cui Arlington ha disegnato, forse oggi, sono a terra vicino ad un torsolo di mela e un gruppo di lumache e uno sciame di mosche e un ragno immobile. Ci si accorge di Arlington in pieno giorno, come se comparso dal nulla, un vicino lo saluta senza ricevere risposta, il corpo quasi nudo sotto il sole di mezzogiorno. Su un piccolo tavolo è posato un bicchiere e di fianco ci sono due sigarette, un accendino e un pop corn non scoppiato, solo annerito e ricoperto da granelli di sale, da cui, noterà la figlia trisomica dei vicini, partono lunghi filamenti di una ragnatela che si sviluppa intorno all'amaca e al cadavere e che prosegue poi giù fino al suolo, su un pezzo di legno nascosto tra i fili d'erba gialla di fianco a uno dei due fogli, quello su cui erano disegnate linee di pentagramma nel coperchio di un bidone sotto qualche stella.

    Is this helpful?

    (skate) said on Jun 27, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Stati Uniti, California, periodo della Grande Depressione: è lo scenario dove si dà grande rilievo all'intrinseca bellezza ed al fascino di due braccianti stagionali, George e Lennie. Collocati in una azienda agricola dove proprietari e coloni rimang ...(continue)

    Stati Uniti, California, periodo della Grande Depressione: è lo scenario dove si dà grande rilievo all'intrinseca bellezza ed al fascino di due braccianti stagionali, George e Lennie. Collocati in una azienda agricola dove proprietari e coloni rimangono indistinti, dove pervade un senso di solitudine, il lavoro procede con tenacia e fatica da questi manovali terrieri che a stento dominano le loro forze. E' il caso di Lennie, un grosso omone ritardato mentalmente che non sa contenere le proprie capacità: a stento il suo amico cerca di controllarlo nei suoi scatti inavvertiti di furia omicida, anche se di piccoli animaletti. I due hanno un sogno - ma chi non li possiede - quello di racimolare un po' di denaro per acquistare una porzione di terreno e costruire una casa tutta per loro. Si vive con fatica e piccoli atti banali si trasformano in dolore e sofferenza: Lennie, ancora una volta, non contolla la sua forza e spezza il collo alla moglie del proprietario del ranch; da questo episodio scaturisce una caccia all'uomo con la prevedibile tragedia. A questo punto George è incapace di proteggere l'amico ed una profonda solitudine incombe in tutti i personaggi: cadono tabù e incertezze in un finale, molto bello e riuscito, dove amore, libertà e semplicità s'intrecciano in un'unione che solo Steinbeck sa fondere in un avvolgente e dissacrante epilogo.

    Is this helpful?

    Daria49 said on Jun 25, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    "Noi invece è diverso! E perché? Perché... perché ci sei tu che pensi a me e ci sono io che penso a te, ecco perché."

    Il sogno americano demolito in poche crudelissime pagine. Un racconto che emoziona, tenero per alcuni versi e amaro per altri. E’ ambientato in un ranch, dove George e Lennie, i protagonisti, vanno a lavorare per racimolare i soldi con cui intendono ...(continue)

    Il sogno americano demolito in poche crudelissime pagine. Un racconto che emoziona, tenero per alcuni versi e amaro per altri. E’ ambientato in un ranch, dove George e Lennie, i protagonisti, vanno a lavorare per racimolare i soldi con cui intendono comprarsi un pezzo di terra e non dipendere più da nessuno. I personaggi sono indimenticabili, tutti, anche quelli minori. Sono tutte persone sole, talmente sole da stupirsi nell’apprendere che George e Lennie viaggiano insieme, che hanno dei sogni, che possono contare l’uno sull’altro. Gli altri lavoranti del ranch hanno smesso da tempo di credere in certe cose, la loro paga la bruciano nel fine settimana con donne e whisky. Steinbeck è veramente bravo a trascinare il lettore nella realtà che descrive, già con Furore ero riuscita ad apprezzarlo, poi a quanto pare, nei finali riesce sempre a dare il massimo. La traduzione, anche i questo caso, purtroppo ha qualche pecca, non è certo colpa di Pavese, ma del tempo che inesorabilmente passa e la fa apparire datata. Non sapevo delle due trasposizioni cinematografiche, una del 1939 e l’altra più recente del 1992, che a questo punto devo vedere, e la cosa che mi ha sorpreso di più è stato scoprire che la signora Curley è stata interpretata proprio dall’attrice che avevo in mente leggendolo, Sherilyn Fenn!

    Ho veduto centinaia di tipi arrivare per la strada e per i ranches, coi fardelli sulla schiena e la stessa idea piantata in testa. Centinaia. Arrivano, si licenziano e se ne vanno, e tutti fino all'ultimo hanno il pezzetto di terra nella testaccia. E mai uno di loro che ci arrivi. È come il paradiso. Tutti quanti vogliono il pezzetto di terra. Qui io leggo molti libri. Nessuno trova il paradiso e nessuno trova il pezzetto di terra. È solamente nella testa.

    Is this helpful?

    Mari said on Jun 18, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo è decisamente un buon libro. La sua semplicità è quasi disarmante. Le riflessioni che ispira, ancora di più...

    Is this helpful?

    Daniele said on Jun 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book