Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Horns

By

Publisher: William Morrow

3.9
(243)

Language:English | Number of Pages: 384 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Chi simplified , Polish , German , Czech , Italian , Portuguese

Isbn-10: 0061147958 | Isbn-13: 9780061147951 | Publish date: 

Also available as: Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like Horns ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Joe Hill has been hailed as "a major player in 21st-century fantastic fiction" (Washington Post); "a new master in the field of suspense" (James Rollins); "one of the most confident and assured new voices in horror and dark fantasy to emerge in recent years (Publishers Weekly); a writer who "builds character invitingly and plants an otherworldly surprise around every corner" (New York Times).

This gifted and brilliantly imaginative author catapulted to bestsellerdom with the chilling Heart-Shaped Box and cemented his reputation with the prizewinning volume of short fiction 20 th Century Ghosts. At last, the New York Times bestselling author returns with a relentless supernatural thriller that runs like Hell on wheels....

Ignatius Perrish spent the night drunk and doing terrible things. He woke up the next morning with a thunderous hangover, a raging headache... and a pair of horns growing from his temples.

At first Ig thought the horns were a hallucination, the product of a mind damaged by rage and grief. He had spent the last year in a lonely, private purgatory, following the death of his beloved, Merrin Williams, who was raped and murdered under inexplicable circumstances. A mental breakdown would have been the most natural thing in the world. But there was nothing natural about the horns, which were all too real.

Once the righteous Ig had enjoyed the life of the blessed: born into privilege, the second son of a renowned musician and younger brother of a rising late-night TV star, he had security, wealth, and a place in his community. Ig had it all, and more-he had Merrin and a love founded on shared daydreams, mutual daring, and unlikely midsummer magic.

But Merrin's death damned all that. The only suspect in the crime, Ig was never charged or tried. And he was never cleared. In the court of public opinion in Gideon, New Hampshire, Ig is and always will be guilty because his rich and connected parents pulled strings to make the investigation go away. Nothing Ig can do, nothing he can say, matters. Everyone, it seems, including God, has abandoned him. Everyone, that is, but the devil inside....

Now Ig is possessed of a terrible new power to go with his terrible new look-a macabre talent he intends to use to find the monster who killed Merrin and destroyed his life. Being good and praying for the best got him nowhere. It's time for a little revenge.... It's time the devil had his due....
Sorting by
  • 3

    L'idea era interessante ma lo sviluppo mi ha un po' delusa anche se scritto abbastanza bene. Il protagonista era fin troppo buono, cercava sempre di fare la cosa giusta anche quando avrebbe avuto tutto il diritto di far del male vero. Al posto suo avrei fatto molti più danni e mi sarei presa un b ...continue

    L'idea era interessante ma lo sviluppo mi ha un po' delusa anche se scritto abbastanza bene. Il protagonista era fin troppo buono, cercava sempre di fare la cosa giusta anche quando avrebbe avuto tutto il diritto di far del male vero. Al posto suo avrei fatto molti più danni e mi sarei presa un bel po' di rivincite.

    said on 

  • 5

    Di solito non do mai il massimo dei voti come regola. Ma questa è un'eccezione. Ti prende fin dall'inizio. Un misto di dolcezza ed amarezza. Praticamente mai scontato. Un libro da divorare.

    said on 

  • 4

    Es un libro que parte de una idea muy original e innovadora. Sin embargo, a mi juicio, la manera de desarrollar la historia no ha sido del todo buena. Pienso que se le podría haber sacada más jugo, sin tener que repetir varias veces la misma escena.


    La forma de narrar es excelente, ya que ...continue

    Es un libro que parte de una idea muy original e innovadora. Sin embargo, a mi juicio, la manera de desarrollar la historia no ha sido del todo buena. Pienso que se le podría haber sacada más jugo, sin tener que repetir varias veces la misma escena.

    La forma de narrar es excelente, ya que el autor sabe muy bien combinar escenas de tensión, con otras más relajadas o incluso sarcásticas. Sin embargo en algunos momentos, las historias secundarias se alargan demasiado y hace que pierdas el interés.

    Aunque lo vuelves a recuperar rápidamente en cuanto regresa la historia principal.

    Me gustó mucho más que El traje del muerto, y la recomiendo a todo el mundo que quiera pasar un buen rato.

    said on 

  • 4

    belli i toni surreali, equilibrati quando il rischio grottesco è alle porte. I capitoli in flash back mi hanno ricordato un po' Coe, buona scrittura e verve interessante.
    Nel complesso il gioco a incastri della storia è ancora acerbo ma assolutamente godibile.

    said on 

  • 4

    Joe hill è il figlio di stephen king. Che ha scritto sotto pseudonimo. Una pressione immane. Eppure, se non ci mettiamo a fare schiaccianti paragoni. Joe hill e bravo. Sa costruire il suo romanzo: innanzitutto lo cominci e non lo molli più, il che non è un pregio da poco. L'idea è originale e sop ...continue

    Joe hill è il figlio di stephen king. Che ha scritto sotto pseudonimo. Una pressione immane. Eppure, se non ci mettiamo a fare schiaccianti paragoni. Joe hill e bravo. Sa costruire il suo romanzo: innanzitutto lo cominci e non lo molli più, il che non è un pregio da poco. L'idea è originale e sopratutto il romanzo si sviluppa in modo inaspettato, molto più profondo di quanto si possa pensare,e , alla fine, decisamente commovente. Consigliato.

    said on 

  • 5

    Mi fa male se piango. Devo imparare a non dispiacermi delle cose.

    http://diariodiunadipendenza.blogspot.it/2014/07/recensione-la-vendetta-del-diavolo.html

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Terzo libro del figlio di Stephen King il cui protagonista è Ignatius, detto Ig o Iggy, un ventiseienne accusato dell’omicidio della fidanzata storica Merrin. Ig è un giovane ormai distrutto, ritenuto da chiunque, anche dai genitori, colpevole dell’omicidio e per questo scansato da tutti. Ma un g ...continue

    Terzo libro del figlio di Stephen King il cui protagonista è Ignatius, detto Ig o Iggy, un ventiseienne accusato dell’omicidio della fidanzata storica Merrin. Ig è un giovane ormai distrutto, ritenuto da chiunque, anche dai genitori, colpevole dell’omicidio e per questo scansato da tutti. Ma un giorno Iggy si risveglia con una gran novità: un bel paio di corna da satanasso. Oltre l’ovvio aspetto diabolico, acquisisce anche dei poteri: può far ammettere alle persone tutte le atrocità che vorrebbero compiere, e può piegare le altrui volontà. Ma se grazie a queste nuove appendici si ritrovasse a scoprire anche l’assassino di Merrin?
    La vendetta del diavolo (Horns il titolo originale) è un libro scorrevole e meritevole, anche se non all’altezza di La scatola a forma di cuore (edito sempre da Sperling & Kupfer). Oltre a godere di un’ottima caratterizzazione dei personaggi, ha anche quello che a molti libri manca: un antagonista eccezionale. Lee Torneau, l’amico di Ig e Merrin, che da adolescente si è redento in seguito ad un incidente e che lavora nel settore religioso di un noto congressista, è subdolo, spietato, ma con l’accortezza di non farsi scoprire: è infatti il devoto per eccellenza, che si prodiga in preghiere per i bisognosi, ma che trama all’ombra per le elezioni in arrivo. Il protagonista, Ignatius, bambino da sempre considerato strano e destinato per i più alla carriera di estraniato ed assassino, è un uomo alquanto complesso, diviso tra l’amore ed il dolore per Merrin e la profonda arrabbiatura dovuta alla separazione con questa. È anche un uomo che nella sua diabolicità e nella forma di satanasso rimarrà sempre umano, legato al pensiero della sua amata brutalmente uccisa. E Merrin è un personaggio che a prima impressione si fa odiare, ma che rivelerà delle profondità di emozioni e svelerà così tanti perché ai suoi comportamenti che sarà impossibile non amarla.

    Per gli amanti di Stephen King, vi è anche un rimando ad un suo romanzo: quando leggerete dello zio che ha un deposito di rottami di auto alla periferia di Derry, chi vi verrà in mente?

    said on 

Sorting by