How to be a Woman

By

Publisher: Ebury Press

3.7
(266)

Language: English | Number of Pages: 320 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Swedish , German , Spanish

Isbn-10: 0091940745 | Isbn-13: 9780091940744 | Publish date: 

Also available as: eBook

Category: Biography , Family, Sex & Relationships , Humor

Do you like How to be a Woman ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
It's a good time to be a woman: we have the vote and the Pill, and we haven't been burnt as witches since 1727. However, a few nagging questions do remain...Why are we supposed to get Brazilians? Should we use Botox? Do men secretly hate us? And why does everyone ask you when you're going to have a baby? Part memoir, part rant, Caitlin answers the questions that every modern woman is asking.
Sorting by
  • 3

    Si perde un po' dalla metà in poi diventando più che un "saggio" (lo virgoletto apposta perchè non credo fosse questa l'intenzione dell'autrice) una autobiografia che non sempre è collegata al tema de ...continue

    Si perde un po' dalla metà in poi diventando più che un "saggio" (lo virgoletto apposta perchè non credo fosse questa l'intenzione dell'autrice) una autobiografia che non sempre è collegata al tema del femminismo, ma rimane comunque molto godibile.

    said on 

  • 4

    How to be a woman - Come essere donna

    Trovo la scelta del titolo in italiano parecchio discutibile. Chi ha deciso per questo titolo forse non ha nemmeno letto il libro.
    Mi è piaciuto molto: il modo di dire le cose di Caitlin e anche quell ...continue

    Trovo la scelta del titolo in italiano parecchio discutibile. Chi ha deciso per questo titolo forse non ha nemmeno letto il libro.
    Mi è piaciuto molto: il modo di dire le cose di Caitlin e anche quello che dice, il tono che viene utilizzato, basta elucubrazioni sul femminismo, ma tanti pensieri di vita vera e riflessioni pratiche e immeditate!

    said on 

  • 1

    Mamma mia quant’è brutto. E non mi riferisco tanto allo stile (che comunque non ho apprezzato: la volgarità fine a se stessa non è né divertente né “liberatoria”), quanto ai contenuti. Da quanto ho ca ...continue

    Mamma mia quant’è brutto. E non mi riferisco tanto allo stile (che comunque non ho apprezzato: la volgarità fine a se stessa non è né divertente né “liberatoria”), quanto ai contenuti. Da quanto ho capito l’autrice è una giornalista che si occupa principalmente di musica. Ecco, tornatene nel tuo settore, e fai parlare di femminismo ad altre, grazie.
    Per la Moran essere femministe significa urlare: HO LA FIGA. Tutto qui. Be’ grazie, grazie per averci illuminato il cammino, Cat. Senza di te non avrei mai scoperto di avere una vagina e di poter gestirla come mi pare e piace. Grazie (clap clap).
    A parte pochi pensieri brillanti (pochissimi, contando il numero di stronzate che li attorniano) questo libro è stato per me una lettura inutile, noiosa e irritante, che ha tolto tempo ad altre letture e che mi ha fatto bloccare - nuovamente.
    L’ho portato a termine perché il capitolo clou, il capitolo hot (nel senso di argomento scottante), il capitolo IMPORTANTE, quello sull’aborto, era per l’appunto verso la fine. E anche questo mi ha deluso. Posso essere parzialmente d’accordo con lei su alcuni punti ma sinceramente mi aspettavo una riflessione molto più profonda. C’è una frase in questi capitoli che lei riporta (credo non fossero parole sue) che mi ha fatto veramente imbestialire. La Cat non ha capito ancora la differenza tra libertà di scelta e l’agire a caso.
    Secondo me un libro pessimo, lo sconsiglio caldamente sia a chi cerca una riflessione sul femminismo (del resto lei non ha le competenze e nemmeno la saggezza per parlarne) sia a chi cerca qualcosa che sia un po’ serio un po’ divertente. Non fa ridere. Fa incazzare.
    Se essere femministe significa pensare e comportarsi come l’autrice di questa roba, allora io non sono femminista.

    said on 

  • 5

    Leggendo i primi capitoli non avevo avuto una buona impressione del libro, poi avevo letto recensioni che non ne parlavano bene.
    Ma invece questo libro mi è piaciuto molto, più va avanti, più tratta a ...continue

    Leggendo i primi capitoli non avevo avuto una buona impressione del libro, poi avevo letto recensioni che non ne parlavano bene.
    Ma invece questo libro mi è piaciuto molto, più va avanti, più tratta argomenti interessanti, l'aborto,l'importanza della donna dove non viene vista come semplice sognatrice che sogna il matrimonio, la parità uomo-donna e altri argomenti che sottolineano il fatto che essere magre o grasse non conta assolutamente per essere felici

    said on 

  • 0

    Il mio ebook difettoso mi ha lasciato nel mezzo del terzoo capitolo, al 22%, mannaggia, vediamo se riusciamo a recuperarlo in altro modo, mi stava piacendo, uff...

    said on 

  • 1

    Mi aspettavo un libro ironico e con il quale ci si potesse trovare a fare qualche stupida risata.
    Invece, nei primi tre capitoli che ho letto, ho trovato solo argomenti scemi, descritti con parole un ...continue

    Mi aspettavo un libro ironico e con il quale ci si potesse trovare a fare qualche stupida risata.
    Invece, nei primi tre capitoli che ho letto, ho trovato solo argomenti scemi, descritti con parole un pò colorite, che tutto mi hanno fatto pensare tranne all'ironia e al sorriso.
    Direi che non fa per me.
    Abbandonato.

    said on 

  • 5

    L'ho adorato. Fresco, scorrevole e pieno di spunti. Un bel libretto da regalare a chiunque, sia donne che uomini. Nulla di troppo impegnativo ma è una lettura davvero piacevole. Consigliatissimo! ...continue

    L'ho adorato. Fresco, scorrevole e pieno di spunti. Un bel libretto da regalare a chiunque, sia donne che uomini. Nulla di troppo impegnativo ma è una lettura davvero piacevole. Consigliatissimo!

    said on 

Sorting by