Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Hyperversum

Hyperversum, vol.1

Di

Editore: Giunti Editore

4.1
(1752)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 800 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Polacco

Isbn-10: 8809061721 | Isbn-13: 9788809061729 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Hyperversum?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Daniel ha una passione bruciante per un videogioco online, "Hyperversum", che trasporta la sua fantasia nella storia. Dentro la realtà virtuale ha imparato a essere un perfetto uomo del Medioevo e conosce tutte le astuzie per superare ogni livello di gioco. Una sera, Daniel gioca con alcuni amici e mentre vivono tutti insieme la loro avventura virtuale nel Medioevo vengono sorpresi da una tempesta che li tramortisce: i ragazzi si ritrovano così in Fiandra, nel bel mezzo della guerra che vede contrapposte Francia e Inghilterra. Si apre quindi per loro una nuova vita, nuove strade, un nuovo amore.
Ordina per
  • 4

    immersione nella storia

    come immergere alcuni ragazzotti più o meno svegli nel medioevo... più o meno la stessa trama di "Timeline"... non è originale ma si lascia leggere facilmente, un moderno romanzo di cappa e spada, pieno di romanticismo, cavalleria e buone intenzioni. Ammetto che mi sono lasciato trascinare, da qu ...continua

    come immergere alcuni ragazzotti più o meno svegli nel medioevo... più o meno la stessa trama di "Timeline"... non è originale ma si lascia leggere facilmente, un moderno romanzo di cappa e spada, pieno di romanticismo, cavalleria e buone intenzioni. Ammetto che mi sono lasciato trascinare, da qui il giudizio positivo

    ha scritto il 

  • 3

    Timeline for middlegraders in pratica, con l'aggravante di dialoghi quasi sempre inverosimili.
    Ho quasi sempre avuto l'impressione di trovarmi davanti a degli attori intenti a provare una recita, ancora impegnati a calarsi nei loro personaggi, piuttosto che a dei ventenni intrappolati nel Medioev ...continua

    Timeline for middlegraders in pratica, con l'aggravante di dialoghi quasi sempre inverosimili. Ho quasi sempre avuto l'impressione di trovarmi davanti a degli attori intenti a provare una recita, ancora impegnati a calarsi nei loro personaggi, piuttosto che a dei ventenni intrappolati nel Medioevo. Va detto però che le loro reazioni sono state verosimili, cosa che ha reso la lettura più piacevole.

    Non credo che continuerò questa trilogia visto che il finale mi ha soddisfatta.

    ha scritto il 

  • 3

    Insomma alla fine si lascia leggere, ma ne complesso è una discreta boiata. Se l'avessi letto a 16 anni probabilmente sarei qui a parlare di capolavoro, ma a quasi 50 l'ho trovato decisamente mediocre. Nella seconda parte prende un po' di brio, si segue più volentieri e si arriva alla fine veloce ...continua

    Insomma alla fine si lascia leggere, ma ne complesso è una discreta boiata. Se l'avessi letto a 16 anni probabilmente sarei qui a parlare di capolavoro, ma a quasi 50 l'ho trovato decisamente mediocre. Nella seconda parte prende un po' di brio, si segue più volentieri e si arriva alla fine velocemente, nel complesso però non è un granchè. La trama è telefonatissima, si capisce dopo 10 pgine cosa succederà in tutto il romanzo. Il gruppo di amici non funziona, sopratttutto il rapporto fra Ian e Daniel, troppo sbilanciato verso Ian, che peraltro è bello, alto, forte, cavalleresco ecc. ecc. Meglio quando arrivano i compagni d' torneo con un Sancerre decisamente il miglior personaggio del libro. L'autrice poi si deve essere fatta una flebo di cavalleria, di onore, di eroismo perchè risulta se non altro assurda l'esaltazione delle gesta eroiche per salvare la Francia e il suoo re fatte da ragazzi americani dei nostri tempi, e invece un profluvio di lealtà, di onore, di cavalleria, di sentimenti puri ecc. ecc. davvero troppo per il nostro periodo; poi forse odia gli inglesi, falsi, traditori, torturatori, mentre i francesi sono magnanimi, leali, con un re duro ma giusto ecc. ecc. insomma come da stelle: deludente

    ha scritto il 

  • 3

    Sono stato molto indeciso sulla valutazione da dare a questo libro, indeciso fra le due e le tre stelle.<br />La storia raccontata dalla Randall è abbastanza avvincente anche se a tratti piuttosto prevedibile, i personaggi sono ben caratterizzati e l'ambientazione come i costumi medievali s ...continua

    Sono stato molto indeciso sulla valutazione da dare a questo libro, indeciso fra le due e le tre stelle.<br />La storia raccontata dalla Randall è abbastanza avvincente anche se a tratti piuttosto prevedibile, i personaggi sono ben caratterizzati e l'ambientazione come i costumi medievali sono ricostruiti con dovizia di particolari. <br />Direi due stelline e mezzo.

    ha scritto il 

  • 1

    ebook

    Una totale perdita di tempo: la storia è scontata, i dialoghi inverosimili, i tentativi di dare un profilo più decente a questi personaggi è patetico... Se proprio dovete, se proprio ve lo ha ordinato il dottore, allora leggetelo in bagno così senza dover star lì a pensarci troppo.

    ha scritto il 

  • 3

    La storia Francese non fa per me

    Arrivata a pagina 200 ho desistito, visto che me ne mancavano altre 300 e rotte per arrivare alla fine.
    Bella l'ambientazione medioevale accuratamente descritta, ma non ho trovato interessante nè la trama nè gli avvenimenti, forse più per un mio personale gusto in fatto di luogo in cui si svolge ...continua

    Arrivata a pagina 200 ho desistito, visto che me ne mancavano altre 300 e rotte per arrivare alla fine. Bella l'ambientazione medioevale accuratamente descritta, ma non ho trovato interessante nè la trama nè gli avvenimenti, forse più per un mio personale gusto in fatto di luogo in cui si svolge l'intera vicenda... non sono per niente amante della storia Francese (Francesi non abbiatemene) che trovo incredibilmente noiosa.

    ha scritto il 

  • 3

    Bello stile di scrittura, molto belle le ambientazioni medievali e anche la "psicologia" dei protagonisti nei momenti più importanti.Ma una trama troppo banale, si può intuirla già prima che la vera storia cominci.

    ha scritto il 

Ordina per