Alexandre Dumas ricrea la storia affascinante e cruda della casata spagnola che conquistò il Vaticano: amori scandalosi, battaglie, crimini, tradimenti, fratricidi e incesti.Roma, 11 agosto del 1492. Papa Innocenzo VIII è morto da poco. Il trono pont ...Continua
sandra
Ha scritto il 24/03/18
Di questo libro mi sono piaciuti l’inizio e la fine. Due momenti storici importanti, due vite illustri colte nell’attimo in cui ogni legame col mondo si scioglie, due personaggi che non hanno nulla in comune: il primo è Lorenzo il Magnifico, il gran...Continua
Rossanagab
Ha scritto il 20/07/17
Non aspettatevi un romanzo avvincente
La passione per gli scritti di Dumas e la curiosità verso la celebre famiglia dei Borgia mi hanno spinto in questa lettura che, mio malgrado, non vedevo l'ora di terminare. Il prologo è avvincente, e lascia presagire una grande storia che purtroppo n...Continua
bibieffe
Ha scritto il 23/06/17
La cosa pazzesca di questo libro sono il prologo e l'epilogo. Di mezzo ci sono una famiglia in continua lotta per il potere, mille avvenimenti e altrettanti mille sporchi stratagemmi per raggiungere la vetta nel modo più semplice possibile. Eppure tu...Continua
Il Club del Libro
Ha scritto il 04/06/17
I Borgia di Alexandre Dumas
SINOSSI Roma, 11 agosto del 1492. Papa Innocenzo VIII è morto da poco. Il trono pontificio è vacante, il popolo romano aspetta con impazienza l'elezione di un nuovo pontefice. Roma, senza un capo, è abbandonata a se stessa. Le strade, infestate da la...Continua
GP
Ha scritto il 22/04/17
Cronaca storica nel classico stile incalzante di Dumas; talvolta è difficile seguire le giravolte di così tanti personaggi, alleanze che si fanno e si disfano, tradimenti e intrighi, ma il libro si legge piacevolmente e non manca spesso una sottile i...Continua

Gunnm/Bozziche
Ha scritto il Aug 20, 2017, 12:57
Roma è la città delle elezioni, dalla sua fondazione fino ai nostri giorni.
Pag. 21
bibieffe
Ha scritto il Jun 23, 2017, 13:04
Chi vuole farsi strada verso la ricchezza, la fama e il regno deve abbattere tutti gli ostacoli che trova sul suo cammino, e correre risolutamente anche sulle spine più aguzze, senza preoccuparsi del grido di dolore della carne. Chi vuole farsi strad...Continua
Pag. 95
bibieffe
Ha scritto il Jun 23, 2017, 13:03
"L'oblio è il rimedio per le cose che abbiamo perdute."
Pag. 30
Emanuela Melotti
Ha scritto il Dec 03, 2013, 11:17
Il mondo era giunto a uno di quei momenti epocali in cui tutto si trasforma, tra un periodo che finisce e un'era che comincia.
Pag. 28

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi