I Buddenbrook

Decadenza di una famiglia

Voto medio di 3.995
| 443 contributi totali di cui 387 recensioni , 55 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Nuova traduzionePrimo romanzo di Thomas Mann, "I Buddenbrook" (1901), storia dell'ascesa e del tramonto di una famiglia dell'alta borghesia mercantile attraverso l'arco di quattro generazioni, ottenne un vasto successo, che fece conquistare al ... Continua
Ha scritto il 23/08/17
"I Buddenbrook" è una articolata saga che si pone nel solco della narrativa realista del romanzo familiare ottocentesco, tuttavia manifesta anche l'affacciarsi di un sentire decadente, l'emergere del carattere psicologico e di alcune tematiche ..." Continua...
Ha scritto il 20/08/17
SPOILER ALERT
Ho divorato i Buddenbrook dalla prima all'ultima pagina, rimanendo incantata dalle descrizioni e dalle sofisticate psicologie dei personaggi. Grazie alla ricchezza della prosa di Thomas Mann, ho potuto assaporare gli antichi fasti di Johann ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 08/08/17
1 La si evidenzia fin dal sottotitolo, Decadenza di una famiglia, una delle diverse letture delle vite dei Buddenbrook: il disgregamento che porta dalla famiglia all'individuo. Prendiamo Toni e la sua decisione di non sposare Morten, di decidere di ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 22/07/17
SPOILER ALERT
Männerdämmerung
Il Genio esiste.Quintuplice o forse settuplice romanzo, credo abbia tanti strati quanti sei in grado potenzialmente di riconoscere, Mann a vent'anni s'immaginò tracciare la storia della sua famiglia lungo più generazioni e mentre rompeva le ..." Continua...
  • 35 mi piace
  • 13 commenti
Ha scritto il 21/07/17
SPOILER ALERT
Il regresso...la decadenza...il principio della fine.
I Buddenbrook è uno dei classici della letteratura tedesca più apprezzati e conosciuti. Il romanzo racconta la storia della famiglia Buddenbrook, una famiglia di commercianti di Lubecca. Seguiamo la storia di questa famiglia da inizio '800 fin ..." Continua...
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:21
Che uomini sono quelli che preferiscono la monotonia del mare? Mi sembra che siano di quelli che hanno scrutato troppo a lungo, troppo profondamente nel groviglio delle cose interiori, per non cercare in quelle esteriori una cosa sola, la semplicità…
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:20
Ho mai odiato la vita, questa vita pura, crudele e forte? Follia e malinteso! Solo me stesso ho odiato che non la potevo sopportare. Ma io vi amo... Amo tutti voi che siete felici e presto questa stretta prigione che mi tiene escluso da voi ... Continua...
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:19
Individualità! Ah, quello che si è, che si può e che si ha, sembra povero, grigio, modesto e noioso; ma quello che non si è, non si può e non si ha, è proprio quello che guardiamo con invidia struggente, che diventa amore per paura che diventi ... Continua...
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:17
Non aveva mai cessato e non avrebbe mai cessato di essere capace di sentimenti grandiosi, di nutrire i suoi ideali con calore e fedeltà… Li avrebbe portati con sé nella tomba, sicuro! Ma gli ideali esistono per essere raggiunti e realizzati? ... Continua...
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:16
La vita rende così tremendamente difficile credere nell’innocenza di qualcuno.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 07, 2016, 07:21
833.912
MAN 3190
Letteratura tedesca

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi