I Buddenbrook

Decadenza di una famiglia

Voto medio di 4023
| 437 contributi totali di cui 391 recensioni , 45 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Scritto nel 1901, all'alba non solo di un nuovo secolo, ma di un totale stravolgimento della coscienza europea, "I Buddenbrook" è uno straordinario affresco narrativo di quella società tedesca che nell'Ottocento assisteva impotente al progressivo esa ...Continua
Ha scritto il 15/01/18
“... sebbene la parola parlata possa agire in modo più vivo e immediato, la parola scritta ha il privilegio di venire scelta e pesata con calma, di rimaner fissata sulla carta, e, in quella forma ben calcolata e ponderata dallo scrivente, può esser l ...Continua
Ha scritto il 13/01/18
“Figliuol mio, attendi con zelo ai tuoi negozi durante il giorno, ma concludi soltanto quegli affari che ti consentano di riposare tranquillo la notte.”
Ha scritto il 29/12/17
SPOILER ALERT
dover essere o essere..
non sapevo cosa aspettarmi non avendo mai letto Mann. la complessità della sua scrittura (qui ancora giovane) non rallenta o indurisce la lettura che fila veloce nonostante non ci sia capitolo su cui non ci si dovrebbe soffermare per riflettere e leg ...Continua
Ha scritto il 10/11/17
I Buddenbrook
Racconto di stampo ottocentesco. Scrittura pulita. I personaggi non sono caratterizzati attraverso gli aspetti psicologici, ma sono raccontati tutti attraverso la loro funzione sociale e spesso la loro difficoltà nei confronti del loro ruolo si evinc ...Continua
Ha scritto il 03/10/17
Che capolavoro!

Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:21
Che uomini sono quelli che preferiscono la monotonia del mare? Mi sembra che siano di quelli che hanno scrutato troppo a lungo, troppo profondamente nel groviglio delle cose interiori, per non cercare in quelle esteriori una cosa sola, la semplicità…
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:20
Ho mai odiato la vita, questa vita pura, crudele e forte? Follia e malinteso! Solo me stesso ho odiato che non la potevo sopportare. Ma io vi amo... Amo tutti voi che siete felici e presto questa stretta prigione che mi tiene escluso da voi cesserà; ...Continua
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:19
Individualità! Ah, quello che si è, che si può e che si ha, sembra povero, grigio, modesto e noioso; ma quello che non si è, non si può e non si ha, è proprio quello che guardiamo con invidia struggente, che diventa amore per paura che diventi odio. ...Continua
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:17
Non aveva mai cessato e non avrebbe mai cessato di essere capace di sentimenti grandiosi, di nutrire i suoi ideali con calore e fedeltà… Li avrebbe portati con sé nella tomba, sicuro! Ma gli ideali esistono per essere raggiunti e realizzati? Assoluta ...Continua
Ha scritto il Mar 27, 2014, 12:16
La vita rende così tremendamente difficile credere nell’innocenza di qualcuno.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 07, 2016, 07:21
833.912 MAN 3190 Letteratura tedesca

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi