Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I Greci e l'Irrazionale

Di

Editore: La Nuova Italia

4.4
(131)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 387 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000132161 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Virginia Vacca De Bosis ; Contributi: Arnaldo Momigliano

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Tascabile economico

Genere: History , Philosophy , Religion & Spirituality

Ti piace I Greci e l'Irrazionale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Non siamo solo ragione!

    "Anche noi abbiamo conosciuto per esperienza diretta una grande epoca di razionalismo,caratterizzata da progressi scientifici che le epoche precedenti avrebbero ritenuto impossibili, e che presentò al ...continua

    "Anche noi abbiamo conosciuto per esperienza diretta una grande epoca di razionalismo,caratterizzata da progressi scientifici che le epoche precedenti avrebbero ritenuto impossibili, e che presentò all'umanità la prospettiva di una società assai più aperta di tutte quelle finora conosciute. E negli ultimi quarant'anni abbiamo potuto avvertire anche qualche cos'altro: i sintomi inconfondibili di un ripiegamento di fronte a quella prospettiva [...] Già una volta nella storia un popolo civile cavalcò fino a raggiungere l'ostacolo, se lo trovò davanti e non saltò".

    Un libro enorme, che ci mette in guardia dal considerare la razionalità come unica fonte di conoscenza e di retto vivere fra gli uomini.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo

    Mi sono innamorata di questo libro, è bellissimo, molto critico - l'autore ha una posizione ben precisa su ogni argomento e questo mi piace - ma anche completo e esauriente. E devo ancora finirlo di l ...continua

    Mi sono innamorata di questo libro, è bellissimo, molto critico - l'autore ha una posizione ben precisa su ogni argomento e questo mi piace - ma anche completo e esauriente. E devo ancora finirlo di leggere!

    ha scritto il 

  • 4

    Concordo pienamente con le altre recensioni che hanno compiuto l'opera costruttiva di porre l'accento sull'importanza e la ricchezza di questo testo. Il mio modesto contributo sarà dunque quello di ap ...continua

    Concordo pienamente con le altre recensioni che hanno compiuto l'opera costruttiva di porre l'accento sull'importanza e la ricchezza di questo testo. Il mio modesto contributo sarà dunque quello di appore qualche nota distruttiva al suo contenuto. Due sono a mio avviso i limiti di questo libro:
    1) I richiami troppo superficiali a Freud e alla psicanalisi, che alle volte semplificano troppo i fenomeni descritti da Dodds. Leggere il demone di Platone come una sorta di Super-Ego (p. 86) che impone un preciso modello di condotta è ad esempio un'impoverimento di quanto è scritto nelle pagine del Timeo, che difende le sue tesi eudaimonistiche soprattutto a partire da argomentazioni di natura cosmologica e geometrica.
    2) Lo stesso motivo di cui sopra porta ad una descrizione e ad una critica troppo sommaria delle scuole ellenistiche nel capitolo "Il timore della libertà". Anche se non così esplicitamente, Dodds sostiene infatti che i filosofi di quest'epoca mortificano le spinte irrazionali del comportamneto umano stabilendo un'ideale etico (un Super-Ego...) superiore e dunque per certi versi irrealizzabile. Questo è falso soprattutto per quel che riguarda l'epicureismo, che pur ponendo l'atarassia quale fine dell'esistenza affermava che l'uomo ha bisogno di dare spazio costruttivo all'ira e al sentimento di favore per trascorrere un'esistenza beata. E poiché queste due emozioni non sono provate dagli esseri che incarnano la realizzazione di questo ideale di felicità (di questo presunto Super-Ego...), ossia gli dèi, ne segue che una persona che vuole raggiungere il benessere non deve solo cercare di vivere conformemente a ragione, ma anche studiare e dare sfogo alle spinte dell'Es.

    ha scritto il 

  • 0

    Libro molto bello, interessante e talvolta illuminante.
    Contrariamente a quanto si pensi, il modo in cui ragioniamo è sempre lo stesso da millenni, l'irrazionalità del mondo europeo è sempre quella... ...continua

    Libro molto bello, interessante e talvolta illuminante.
    Contrariamente a quanto si pensi, il modo in cui ragioniamo è sempre lo stesso da millenni, l'irrazionalità del mondo europeo è sempre quella...
    Da leggere!

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo, fondamentale. Anche se non sono stato sempre d'accordo con le sue idee, il libro di Dodds mi ha sempre spinto al confronto. E questo è molto di più di quanto ci si aspetti da un libro su u ...continua

    Bellissimo, fondamentale. Anche se non sono stato sempre d'accordo con le sue idee, il libro di Dodds mi ha sempre spinto al confronto. E questo è molto di più di quanto ci si aspetti da un libro su una cultura "morta".

    ha scritto il 

  • 5

    un classico della saggistica riguardante l'antica grecia. un libro che si fa leggere molto bene e che fa capire ad ogni pagina, anche ai più ottusi anti-umanisti, a coloro che ritengono lo studio dell ...continua

    un classico della saggistica riguardante l'antica grecia. un libro che si fa leggere molto bene e che fa capire ad ogni pagina, anche ai più ottusi anti-umanisti, a coloro che ritengono lo studio delle lettere antiche un'occupazione per buontemponi, quanto ancora oggi, nel XXI secolo, la letteratura greca antica sia attuale per i suoi temi, per come sono affrontati, e per quale motivo la sua conoscenza, fuori da ogni sterile nozionismo, sia in grado di offrire un contributo essenziale alla formazione dell'uomo moderno.

    ha scritto il