Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

I Vangeli apocrifi

(40)

| Boxset | 9788806092740

Like I Vangeli apocrifi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

I vangeli apocrifi sono una delle testimonianze più vive del cristianesimo primitivo. Qui i primi cristiani riversarono tutto il loro ingenuo bisogno di conoscere del proprio Salvatore e Maestro quanto i quattro Vangeli canonici non dissero. Così l'i Continue

I vangeli apocrifi sono una delle testimonianze più vive del cristianesimo primitivo. Qui i primi cristiani riversarono tutto il loro ingenuo bisogno di conoscere del proprio Salvatore e Maestro quanto i quattro Vangeli canonici non dissero. Così l'infanzia di Gesù nella casa di Nazareth, dopo i prodigi della sua nascita, o i misteri che accompagnarono e seguirono la sua morte vennero elaborati da una fantasia ricca di tutta la tradizione orientale ed ellenistica, con la freschezza di un mondo nuovo che stava sorgendo sulla decadenza dell'antico. Le letteratura popolare di tutti i tempi trova fra questi testi molte delle sue pagine migliori. In questa edizione, curata da Marcello Craveri, è presente anche un saggio di Geno Pampaloni.

34 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Άπόκρυφος vuol dire «segreto», «nascosto»,

    e nella terminologia religiosa indicava i libri segreti, rivelatori di verità occulte non facilmente assimilabili dalle masse dei fedeli e destinati perciò all’istruzione superiore degli iniziati, adepti di una setta. Nell’ambiente cristiano l’aggett ...(continue)

    e nella terminologia religiosa indicava i libri segreti, rivelatori di verità occulte non facilmente assimilabili dalle masse dei fedeli e destinati perciò all’istruzione superiore degli iniziati, adepti di una setta. Nell’ambiente cristiano l’aggettivo fu inizialmente usato non in corrispondenza dell’elaborazione del canone, ma per definire i testi gnostici che si servivano di un linguaggio ermetico, ricco di simbolismi e di criptogrammi. Rifiutando, in parte, l’interpretazione gnostica del messaggio di Gesù e della sua persona, i Padri della Chiesa attribuirono al termini apocrifo, con cui gli stessi gnostici designavano le loro opere, il significato di spurio, bastardo e falso. Poi l’aggettivo venne indiscriminatamente esteso, nell’accezione dispregiativa, a tutti i testi sospetti di eresia o, comunque, non conformi alla «norma» dottrinale ufficialmente riconosciuta, ovvero a tutti gli scritti religiosi extracanonici, anche preesistenti alla formazione del canone stesso.

    Is this helpful?

    Claudette said on Jul 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La grande scoperta di questi vangeli sono stati Maria e Giuseppe.
    Meravigliosi!

    Is this helpful?

    Sirycyae said on Jun 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Documenti compilati nei primi secoli dopo Cristo, raggruppati per tematiche e per aree culturali di provenienza:

    - vangeli dell'infanzia di Gesù;

    - vangeli della predicazione (i misteriosi giudeo-cristiani, di cui ci restano solo accenni, e che p ...(continue)

    Documenti compilati nei primi secoli dopo Cristo, raggruppati per tematiche e per aree culturali di provenienza:

    - vangeli dell'infanzia di Gesù;

    - vangeli della predicazione (i misteriosi giudeo-cristiani, di cui ci restano solo accenni, e che probabilmente rappresentano un'interpretazione del messaggio cristiano non ancora influenzata dalla cultura ellenistica introdotta nel Cristianesimo nei vangeli canonici e da san Paolo; sono quindi scritti vicini al pensiero della comunità primitiva);

    - vangeli della Passione e Resurrezione;

    - ciclo di Pilato;

    - Assunzione di Maria;

    - vangeli gnostici;

    - vangeli manichei.

    Mi aspettavo di leggere un racconto della vita di Gesù piuttosto diverso da quello canonico (ad esempio, la relazione con la Maddalena), invece questi scritti si preoccupano soprattutto di colmare i vuoti dei vangeli canonici: l'infanzia di Cristo (splendido il primo miracolo di Gesù bambino, che illimpidisce l'acqua piovana che per gioco aveva incanalato in alcune fossette scavate nella sabbia; il significato ultraterreno del racconto non cancella l'immediatezza di una scena di gioco), la discesa vittoriosa di Cristo all'inferno, la storia di Pilato, della Vergine, di Giuseppe.

    Il vangelo gnostico di Tommaso è però lo scritto che più di tutti mi ha affascinato: riporta alcune massime insegnate da Gesù, parzialmente discordanti da quelle scritte nei quattro vangeli canonici (specie le beatitudini, che appaiono in una forma meno spiritualizzata e ancora cariche di uno spirito di denuncia sociale), se non addirittura nuove, di grande fascino.

    Is this helpful?

    Wisconsin said on Apr 22, 2014 | Add your feedback

  • 9 people find this helpful

    cose che succedono a pasqua

    questa mattina lavavo le tazze della colazione e sbadabam! sento un gran busso provenire dalla libreria. che cazzo è successo? chiudo l'acqua e vado a vedere. bah, pare tutto a posto, i libri a posto, fermi immobili precisi. ma cos'era? guardo di lat ...(continue)

    questa mattina lavavo le tazze della colazione e sbadabam! sento un gran busso provenire dalla libreria. che cazzo è successo? chiudo l'acqua e vado a vedere. bah, pare tutto a posto, i libri a posto, fermi immobili precisi. ma cos'era? guardo di lato e vedo spuntare alcune pagine di un libro incastrate nel retro della libreria, e mi ricordo che siccome è piena zeppa, a un certo punto ho iniziato a mettere dei libri anche dietro le file, tipo regali che non voglio più vedere perché mi fanno nostalgia o libri che so che non prenderò mai più in mano, o anche cose varie che erano a mezzo e son finite lì dietro per non sapere dove altro finire. così ficco la mano dietro il ripiano in questione per arrivare a prendere il libro incastrato, lo tiro fuori e non ci credo. davvero non ci credo. sono i vangeli apocrifi.
    come accidenti sono caduti da soli e così rumorosamente i vangeli apocrifi durante la santa mattina di pasqua? ma dai, è uno scherzo? finisco di lavare le tazze sghignazzando per questo che qualcuno, tipo mia madre, leggerebbe come un inequivocabile segno divino. vorrei chiamarla e raccontarglielo vista la telefonata di ieri sera, di quelle che in genere scattano durante le feste comandate, perché lei è una convinta credente e io una convinta non credente, e stiamo sempre lì a discutere, nel rispetto reciproco certo, ma che alla fine si conclude sempre con un altrettanto reciproco compatimento, con lei che mi dice "vabbè giovanna, mi dispiace per te" e io che le dico "no no mamma, è a me che dispiace per te" e ciao buona serata. comunque per farla breve poi niente telefonata, sono stata via tutto il giorno e mentre ero in giro ogni tanto ripensavo divertita a questa cosa della caduta rovinosa dei vangeli apocrifi e così, tornata a casa mi son messa a leggere qualcosa. anzi, mi son messa a leggere il vangelo di tommaso. e porca miseria, nel vangelo di tommaso ci sono davvero dei passi bellissimi, meravigliosi. ci sono alcune frasi apparentemente incomprensibili dette da gesù, che a pensarci bene se io incontrassi qualcuno che mi dice quelle frasi, certamente lo seguirei in capo al mondo. e lo so, è un vezzo di molti atei affermare che comunque gesù era un gran figo, che era un hippie, un rivoluzionario, un comunista e tutte quelle belle cose lì, e io non voglio rischiare neanche per scherzo di far parte di quella schiera di ammiratori pret-à-porter, ma insomma se ti metti seriamente a riflettere su gesù, è una specie di viaggio lisergico e non ne vieni più fuori, perché le cose che ha detto, davvero spalancano mondi.
    interrogato su come entrare nel regno dei cieli, lui così rispondeva:
    "quando farete in modo che due siano uno, e farete sì che l'interno sia come l'esterno e l'esterno come l'interno, e l'alto come il basso, e quando farete del maschio e della femmina una cosa sola, cosicché il maschio non sia più maschio e la femmina non sia più femmina, e quando metterete un occhio al posto di un occhio e una mano al posto di una mano, un piede al posto di un piede, un'immagine al posto di un'immagine, allora entrerete."
    ecco io se potessi glielo direi, a gesù, che questa cosa qui, io credo davvero di averla capita.
    e speriamo che mi faccia entrare.
    amen.

    Is this helpful?

    g* said on Apr 20, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (40)
    • 5 stars
    • 4 stars
  • Boxset 609 Pages
  • ISBN-10: 880609274X
  • ISBN-13: 9788806092740
  • Publisher: Einaudi (I Millenni)
  • Publish date: 1969-01-01
  • Also available as: Paperback , Hardcover , Others
Improve_data of this book