Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I bottoni di Napoleone

Come 17 molecole hanno cambiato la storia

Di ,

Editore: Longanesi

4.1
(292)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 403 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8830421561 | Isbn-13: 9788830421561 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Libero Sosio

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: History , Non-fiction , Science & Nature

Ti piace I bottoni di Napoleone?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Rivelando gli stupefacenti collegamenti di natura chimica tra fatti apparentemente scollegati, gli autori presentano nel libro 17 gruppi di molecole che hanno cambiato il corso della storia, arrivando a determinare moltissimi aspetti della nostra vita quotidiana. Il lettore apprenderà per esempio come i bottoni delle uniformi dell'armata napoleonica, fatti di stagno, si sbriciolassero alle basse temperature, mettendo in notevoli difficoltà i soldati impegnati sul fronte russo (e, chissà, ipotecando così l'esito della campagna); come un banale incidente domestico con un grembiule detonante ebbe come conseguenza lo sviluppo dei moderni esplosivi e la nascita dell'industria cinematografica; come la passione degli europei per la caffeina, una molecola che dà una blanda dipendenza, finì per portare alla rivoluzione comunista in Cina.
Ordina per
  • 5

    La chimica nella storia

    "Noi abbiamo deciso di scrivere questo libro per raccontare la storia di connessioni affascinanti fra strutture chimiche ed episodi storici [...] per capire in quale misura lo sviluppo della società sia dipeso dalla chimica di certi composti"


    I due chimici riescono egregiamente nell ...continua

    "Noi abbiamo deciso di scrivere questo libro per raccontare la storia di connessioni affascinanti fra strutture chimiche ed episodi storici [...] per capire in quale misura lo sviluppo della società sia dipeso dalla chimica di certi composti"

    I due chimici riescono egregiamente nell'intento che si erano proposti nell'introduzione del libro. Un saggio interessante, ricco di notizie e curiosità alcune delle quali note, altre sorprendenti. Scorre rapido nella presentazione dei composti chimici facendo seguire alla storia degli stessi, lo sviluppo ed il ruolo storico. I composti scelti sono quelli più comuni, quelli che ci ritroviamo nella vita di tutti giorni e che sembrano essere lì da sempre senza curarci del ruolo che nella storia possano avere avuto.

    ha scritto il 

  • 4

    Non avrei mai pensato che avrei trovato tanto appassionante un libro come "I bottoni di Napoleone". Certo il fatto che sia un saggio riguardante l'importanza che hanno avuto e che hanno ancora tutt'ora le principali molecole naturali o sintetiche della nostra realtà quotidiana, potrebbe scoraggia ...continua

    Non avrei mai pensato che avrei trovato tanto appassionante un libro come "I bottoni di Napoleone". Certo il fatto che sia un saggio riguardante l'importanza che hanno avuto e che hanno ancora tutt'ora le principali molecole naturali o sintetiche della nostra realtà quotidiana, potrebbe scoraggiare la lettura a chi non ripone fiducia nelle sue conoscenze in materia. Posso però assicurare che il libro è scritto sapientemente con l'obiettivo di accompagnare per mano anche il lettore meno dotto, mixando efficacemente chimica e cultura, per renderlo partecipe di un viaggio impegnativo, ma allo stesso tempo rilassante e affascinante, che lo spingerà a leggere queste pagine in un battito di ciglia.

    Consigliato a chiunque voglia conoscere che relazioni legano le molecole del passato alla civiltà moderna.

    ha scritto il 

  • 3

    I had to read this for a summer chemistry class. It was alright, especially for a non-major. Some of the history is a little...wonky (there were some displeased history majors in my class), but it's overall interesting. As in actually interesting, not as in Minnesota-nice for bad.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante e piacevole: libro per curiosi.
    racconta 16 molecole che hanno cambiato la storia evidenziando nessi causali che in genere i libri di storia non evidenziano in questa misura. Racconta di sostanze che hanno determinato la scoperta di nuove rotte ed il colonialismo (spezie, coton ...continua

    Interessante e piacevole: libro per curiosi.
    racconta 16 molecole che hanno cambiato la storia evidenziando nessi causali che in genere i libri di storia non evidenziano in questa misura. Racconta di sostanze che hanno determinato la scoperta di nuove rotte ed il colonialismo (spezie, cotone, tabacco, caffé), di sostanze che hanno cambiato la vita di tutti diventando quotidiane (coloranti, farmaci). Racconta anche di come molte sostanze siano arrivate per caso o con una stime assolutamente errata dei loro effetti. Per certi aspetti mi ricorda un po' breve storia di quasi tutto di Brysom

    ha scritto il 

  • 4

    Due chimici hanno preso in esame le molecole, presenti in natura o trasformate dall'uomo, che secondo loro hanno cambiato il corso della storia. Quindi, molecola per molecola (o gruppo di molecole affini) la storia dei protagonisti legati a questa o a quella, ma anche cenni alla geopolitica che i ...continua

    Due chimici hanno preso in esame le molecole, presenti in natura o trasformate dall'uomo, che secondo loro hanno cambiato il corso della storia. Quindi, molecola per molecola (o gruppo di molecole affini) la storia dei protagonisti legati a questa o a quella, ma anche cenni alla geopolitica che il commercio di queste importanti sostanze necessariamente influenzava. Diviso in diciassette capitoli, di ogni sostanza si danno anche le formule e le strutture, anche se temo che chi non ha un pò di conoscenze di chimica organica si trovi di fronte a simpatici ghirigori. Avrei aggiunto un capitolo sui materiali ceramici, che pur non essendo composti chimici definibili con esattezza, sono pur sempre frutto della ossidazione di minerali argillosi, e sulla loro importanza nel cammino della civiltà umana non si possano nutrire dubbi.

    ha scritto il 

  • 5

    Un ponte (ben realizzato) tra le scienze chimiche e la storia, pieno di aneddoti e di informazioni curiose su 17 classi di sostanze che hanno avuto un forte impatto sulla storia umana, antica e recente. Esemplare, a questo proposito il capitolo sugli anticoncezionali, col suo mix di scienza e cos ...continua

    Un ponte (ben realizzato) tra le scienze chimiche e la storia, pieno di aneddoti e di informazioni curiose su 17 classi di sostanze che hanno avuto un forte impatto sulla storia umana, antica e recente. Esemplare, a questo proposito il capitolo sugli anticoncezionali, col suo mix di scienza e costume. Il tutto condito dal minimo di informazione chimica necessaria a non banalizzare troppo il discorso. Consigliabile!

    ha scritto il 

  • 5

    Facciamo 4 e 1/2

    I lati positivi del libro sono consistenti: è scritto bene, accattivante, scientifico, leggero e una volta arrivato alla fine ti dispiace che sia finito.


    Per chi è del campo, tante cose già sono note, ma la scrittura chiara e leggera non fanno annoiare ma anzi rendono il libro un buon int ...continua

    I lati positivi del libro sono consistenti: è scritto bene, accattivante, scientifico, leggero e una volta arrivato alla fine ti dispiace che sia finito.

    Per chi è del campo, tante cose già sono note, ma la scrittura chiara e leggera non fanno annoiare ma anzi rendono il libro un buon intrattenimento.

    Devo dire che alcuni capitoli li ho trovati eccessivi: dimostrare che il glucosio ha causato l'attuale composizione razziale dell'America forse è una teoria un po' tirata... certo, è contenuto nella canna da zucchero e per le coltivazioni di canna da zucchero hanno usato gli schiavi africani.... vabbè.
    Molto più interessanti altri capitoli, per esempio nell'ultimo capitolo parlando di malaria si dice che gli africani hanno globuli rossi resistenti al contagio da malaria, diffusasi tramite i coloni nelle Americhe: per tale motivo, nelle piantagioni gli indiani d'America morivano di malaria e i neri no (per questo gli indigeni non furono usati come schiavi), questa sì che è una buona motivazione di cui sono ben spiegate le cause biochimiche, senz'altro alla base del corso della storia.

    Sicuramente consigliato a chiunque venga un minimo di curiosità nel rileggere la storia con occhi diversi (e a chiunque non si faccia atterrire dalla prima molecola chimica che trova nelle pagine del libro.... non è il caso, fidatevi)

    :-)

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro piacevole... ma che poteva dare di più.

    Cosa centra il te con lo sviluppo delle società delle azioni? la piperina e la capseicina con i viaggi esplorativi? Questo libro ve lo spiega in maniera piacevole con molti esempi e curiosità legate a 17 specie chimiche che, secondo gli autori, hanno se non cambiato, influenzato molto la storia.< ...continua

    Cosa centra il te con lo sviluppo delle società delle azioni? la piperina e la capseicina con i viaggi esplorativi? Questo libro ve lo spiega in maniera piacevole con molti esempi e curiosità legate a 17 specie chimiche che, secondo gli autori, hanno se non cambiato, influenzato molto la storia.
    La chimica in questo libro viene a mala pena sfiorata, poche strutture chimiche, poca nomenclatura, ergo risulta leggibilissimo anche dai profani di questa affascinante materia.

    ha scritto il 

  • 0

    I due autori sono riusciti a rendere gradevole e stuzzicante una materia poco conosciuta e spesso mal insegnata, come è la chimica. Ci sono 17capitoli uno più interessante dell'altro che sono scritti per tutti e che permettono di fare delle considerazioni sulla società moderna. Strepitoso il capi ...continua

    I due autori sono riusciti a rendere gradevole e stuzzicante una materia poco conosciuta e spesso mal insegnata, come è la chimica. Ci sono 17capitoli uno più interessante dell'altro che sono scritti per tutti e che permettono di fare delle considerazioni sulla società moderna. Strepitoso il capitolo sulla pillola contraccettiva.

    ha scritto il