I cani di Riga

Voto medio di 1.958
| 190 contributi totali di cui 184 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Sulle coste svedesi, in un freddo mattino d'inverno, da un peschereccio che sifa strada tra la neve viene avvistato un gommone di salvataggio: a bordo cisono due cadaveri. Le indagini portano l'ispettore Wallander a est: la poliziadi Ystad ha le ... Continua
Ha scritto il 15/09/17
Voto: 4/10
Mankell migliora rispetto al pessimo esordio,ma siamo ancora lontani dagli standard delle ultime opere. Per cominciare a leggere un bel giallo bisogna aspettare "La Leonessa Bianca". In questo secondo episodio lo scrittore si cimenta in un giallo ...Continua
Ha scritto il 17/03/17
Come invecchia rapidamente la storia europea...
E' uno dei pochi gialli con protagonista Kurt Wallander che non avevo ancora letto, e quindi è stato piacevole colmare la lacuna. Edito nel 1992, risente del delicatissimo momento che vissero dopo l'89 le tre Repubbliche Baltiche, decise a rendersi ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 04/01/17
Buio
Mi è piaciuto anche più del primo. La vicenda è, in questo caso, quasi un pretesto per calarci in un'ambientazione precisa, la Lettonia - ma in generale la situazione dei Paesi baltici dopo il crollo dell'Unione sovietica, resa davvero con grande ...Continua
Ha scritto il 06/08/15
Non abbastanza buono
Non sono riuscita ad affezionarmi a Wallander come nel primo libro. Ho trovato il personaggio meno credibile, in molti punti la scrittura è sciatta con dialoghi e vicende inverosimili e assurde. La trama è abbastanza coinvolgente solo per questo ...Continua
Ha scritto il 29/07/15
Bel poliziesco
Ottimo poliziesco. Ottime emozioni suscitate nel leggerlo

Ha scritto il Jan 03, 2014, 12:42
"Viviamo per un periodo così breve e siamo morti per un periodo infinitamente lungo."
Pag. 262
Ha scritto il Jun 23, 2013, 09:13
Alcune persone si svegliano al canto del gallo, altre quando il silenzio è troppo intenso.
Ha scritto il Nov 06, 2009, 12:48
Viviamo in un periodo così breve e siamo morti per un periodo infinitamente lungo.
Pag. 262
Ha scritto il Apr 25, 2009, 08:56
Sua moglie ,lo aveva spesso accusato di essere ostinato ed egocentrico come suo padre.Forse mi rifiuto di vedere la somiglianza,pensó.Forse ho paura di poter diventare come lui? cocciuto come un mulo che vede solo quello che vuole vedere?Allo ...Continua
Pag. 52
  • 1 commento
Ha scritto il Apr 25, 2009, 08:51
Wallander si rese conto che non valeva a pena di insistere.
La testardaggine di suo padre non aveva limiti.Senza contare la possibilitá che si arrabbiasse,e in que caso il viaggio a Malmö sarebbe diventato infernale.
Pag. 50
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi