I canti di Aradia

Il vangelo delle streghe italiane

Voto medio di 172
| 23 contributi totali di cui 19 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Quest'opera, originariamente pubblicata a Londra nel 1899, ancora oggi rappresenta un raro quanto prezioso documento storico ed esoterico sulla stregoneria italiana. Un testo importante per qualsiasi serio studioso, ricercatore o praticante della ... Continua
Ha scritto il 16/09/11
Lo credevo più interessante.
Pensavo fosse più articolato ed invece si tratta di poche pagine.Pagine impregnate di folklore italiano, a quanto pare.Mi aspettavo qualcosa di più da questo libro, anche se ammetto che numerosi aneddoti, scongiuri, invocazioni a Diana ed Aradia ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/08/11
libriccino piccolo,si legge velocemente e trovo sia unico nel suo genere..e'straordinario pensare a come sia sopravvissuta oralmente una cultura che il cristianesimo ha cercato per secoli di soffocare ,distruggere,annientare..avremmo dovuto pensarci ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 07/07/11
Un "must have" per chi si interessa di stregheria. Viene chiamato il Vangelo delle Streghe proprio perchè la narrazione inizia con quella che è la genesi di Aradia, la dea figlia della notte e proettrice delle streghe e delle loro arti.Leland ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/06/11
Curiosissimo libretto che letteralmente si divora. La prima pietra del neopaganesimo. Un pò naif ma comunque delizioso.
  • Rispondi
Ha scritto il 20/02/11
Di riti pagani ed esoterismo in genere non me ne potrebbe fregar di meno, ma Il vangelo delle streghe ha il suo fascino.
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 18, 2009, 22:37
A mio parere la vecchia prosa narrativa di questi miti è molto più profonda, poetica e commovente, e ben più ispirata per bellezza e sentimento, di quanto non siano le versioni imperfette dei nostri poeti, nonostante abbiano le rime giuste e i ... Continua...
Pag. 85
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 18, 2009, 22:35
Leggendo e considerando i testi soggettivamente, io sono spesso colpito dal fatto che in queste tradizioni delle streghe che ho collezionato c'è un meraviglioso pensiero poetico cui serve soltanto l'aiuto di una persona abile con le parole per ... Continua...
Pag. 84
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 18, 2009, 22:34
E qui è importante notare (...) che la gran maggioranza delle persone sanno percepire, sentire e apprezzare la poesia dal punto di vista meramente verbale o formale - cioè oggettivamente - e a stento la riconoscono o la notano quando si presenta ... Continua...
Pag. 83
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 18, 2009, 22:31
Diana mormorò la canzone ed era come il ronzare delle api, come il rumore di una trottola o di un arcolaio che filava la vita. Le filò la vita di ogni umano, tutto passava dalla ruota del suo arcolaio.
Pag. 36
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi