Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I cigni di Leonardo

Di

Editore: RL Libri - Superpocket

3.8
(427)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 392 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8846208684 | Isbn-13: 9788846208682 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Art, Architecture & Photography , Fiction & Literature , History

Ti piace I cigni di Leonardo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Isabella e Beatrice d'Este, sorelle e rivali, spose rispettivamente del duca di Mantova e di Ludovico il Moro, hanno segnato il Rinascimento come poche altre donne: raffinate mecenati e abili politiche, l'una cadde in rovina dopo una giovinezza promettente, l'altra raggiunse passo dopo passo una posizione di straordinaria influenza sulle arti e gli affari politici dell'Italia rinascimentale. In questo romanzo storico, narrato in flashback da Isabella che medita sulla tomba della sventurata sorella, rivivono gli intrighi di corte e le passioni travolgenti di una stagione creativa, machiavellica e drammatica della storia italiana, intrecciati al destino di Leonardo da Vinci, che sotto la loro ala protettrice diede vita ai suoi capolavori.
Ordina per
  • 3

    Romanzo storico "da ombrellone" che ha comunque il pregio di sottolineare il rapporto fra Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro.
    Il libro va bene solo per dare una ripassata ai fatti relativi all'ascesa e la caduta del Moro,infatti ho trovato il personaggi di Isabella e Beatrice quasi irrita ...continua

    Romanzo storico "da ombrellone" che ha comunque il pregio di sottolineare il rapporto fra Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro.
    Il libro va bene solo per dare una ripassata ai fatti relativi all'ascesa e la caduta del Moro,infatti ho trovato il personaggi di Isabella e Beatrice quasi irritanti. L'intenzione della Essex era buona ma a tratti cade nel romanzetto Harmony.

    ha scritto il 

  • 4

    ma allora anche le donne (quelle nobili e colte ovviamente...) già avevano voce in capitolo nella politica!!
    un libro piacevole, un pezzo della nostra storia alla luce della storia di due donne: Beatrice e Isabella d'Este, tra passioni, tradimenti politici e non, convenienza e onore... e su ...continua

    ma allora anche le donne (quelle nobili e colte ovviamente...) già avevano voce in capitolo nella politica!!
    un libro piacevole, un pezzo della nostra storia alla luce della storia di due donne: Beatrice e Isabella d'Este, tra passioni, tradimenti politici e non, convenienza e onore... e sullo sfondo le opere del genio del grande Leonardo da Vinci....

    ha scritto il 

  • 4

    romanzo storico

    è un bel romanzo storico ambientato nel rinascimento italiano. Si narra la storia di Beatrice e isabella D'Este e del loro rapporto di amore fraterno ma anche di rivalità. C'è anche il personaggio di Da Vinci uomo carismatico dell'epoca. Per chi ama la storia e il periodo lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Più che di Leonardo da Vinci si parla di Isabella e Beatrice d’Este.
    Romanzo storico.
    Il libro riesce a far diventare interessanti le guerre, gli intrighi e le passioni dell’Italia del Rinascimento.

    ha scritto il 

  • 4

    La rivalità tra le sorelle d'Este, Isabella e Beatrice, al tramonto del XV secolo; tra guerre, amori e grandi ambizioni. Filo conduttore: uno sfuggente, indecifrabile Leonardo da Vinci, la cui presenza scostante e quasi fantasmatica costituisce l'elemento più affascinante del romanzo.
    Purtr ...continua

    La rivalità tra le sorelle d'Este, Isabella e Beatrice, al tramonto del XV secolo; tra guerre, amori e grandi ambizioni. Filo conduttore: uno sfuggente, indecifrabile Leonardo da Vinci, la cui presenza scostante e quasi fantasmatica costituisce l'elemento più affascinante del romanzo.
    Purtroppo l'intrigo amoroso e la figura troppo romanzata di Isabella (era una piccola botte che tiranneggiava i pittori che non l'abbellivano abbastanza, true story) conferiscono al libro una connotazione troppo "femminile". Peccato.

    ha scritto il 

  • 3

    non riesco a dargli 4 stelle, anche se è scritto bene, coinvolgente, ben ambientato e senza dubbio gradevole da leggere, senza tempi morti o lezioni indesiderate: tutto è ben fuso. forse è perchè mi è stata sulle scatole la voce narrante, Isabella d'Este. è comunque un ottimo libro ad ambientazio ...continua

    non riesco a dargli 4 stelle, anche se è scritto bene, coinvolgente, ben ambientato e senza dubbio gradevole da leggere, senza tempi morti o lezioni indesiderate: tutto è ben fuso. forse è perchè mi è stata sulle scatole la voce narrante, Isabella d'Este. è comunque un ottimo libro ad ambientazione storica, che cala bene nell' italia dei regni di fine 1400 e inizio '500. leonardo è un comprimario, più una ossessione di isabella, che per tutto il libro lo insegue implorandolo che le faccia un suo ritratto, ma a parte questo, e la scusa che la sua figura dà all' autrice per chiarire l'approccio di isabella al mondo dell' arte, non farà, sappiatelo. titolo mendace, quindi, con vaghi richiami a un episodio descritto. qui le protagoniste sono beatrice d'este e sua sorella isabella, i loro mariti e i regni che si troveranno a dominare, e soprattutto la vita di corte e gli intrallazzi politici fra venezia, napoli, milano, ferrara, mantova e il papato.

    ha scritto il 

  • 5

    Splendido! Ricostruzione storica impeccabile, tutti i personaggi sono reali e le loro storie descritte accuratamente. Impossibile non appassionarsi e non venir conivolti completamente nella vicenda!

    ha scritto il 

Ordina per