I custodi di Slade House

Di

Editore: Frassinelli

3.1
(62)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 233 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8888320997 | Isbn-13: 9788888320991 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Genere: Horror , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace I custodi di Slade House?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Voltato l'angolo di una via di Londra, proprio dove occhieggiano le vetrine di un popolare pub inglese, lungo il muro di mattoni che costeggia un vicolo strettissimo, se tutto gira per il verso giusto, troverete l'ingresso di Slade House. Un perfetto sconosciuto vi accoglierà chiamandovi per nome e vi inviterà a entrare. La vostra prima reazione sarà la fuga. Ma presto vi accorgerete che allontanarsi è impossibile. Ogni nove anni, l'ultimo sabato di ottobre, gli abitanti della casa - una sinistra coppia di gemelli – estendono il loro particolare invito a una persona speciale, sola o semplicemente diversa: un adolescente precoce, un poliziotto fresco di divorzio, un timido studente universitario.Ma che cosa succede, veramente, dentro I custodi di Slade House?Per chi lo scopre, è già troppo tardi…
Ordina per
  • 2

    null

    Scopro nel momento in cui scrivo questa recensione che il libro è in realtà un antologia di racconti ambientati in un universo già narrato da Mitchell in un libro precedente (Le ore invisibili). Così ...continua

    Scopro nel momento in cui scrivo questa recensione che il libro è in realtà un antologia di racconti ambientati in un universo già narrato da Mitchell in un libro precedente (Le ore invisibili). Così il tutto può avere un senso, perché per come l'ho letto io (e come è stato venduto dall'editore), e cioè come un romanzo dell'orrore a se stante, un qualunque senso logico non c'è l'ha!
    Ripetivo nello schema narrativo ma indubbiamente scritto bene, I custodi di Slade House arriva ad annoiare subito, tanto che io l'ho finito per curiosità e perché oggettivamente piuttosto breve. Il finale però è stato veramente deludente, non tanto per l'azione in se, quanto piuttosto perché sono stati inseriti personaggi e riferimenti totalmente nuovi e sconosciuti che sono parsi dei veri e propri deus ex machina messi tanto per chiudere lì la faccenda ( tutto cambia se effettivamente lo si vede dalla prospettiva del racconto a complemento di un precedente romanzo).
    Il mio giudizio rimane basso, perché mi aspettavo un romanzo stand-alone e invece mi sono ritrovato una antologia di racconti inseriti in un universo già descritto.

    ha scritto il 

  • 3

    Spin-Off

    Breve antologia di racconti ambientati nello stesso universo de Le Ore Invisibili del quale, questo libro, è praticamente uno spin-off.
    Cinque racconti, ambientati lungo un arco temporale che va dal 1 ...continua

    Breve antologia di racconti ambientati nello stesso universo de Le Ore Invisibili del quale, questo libro, è praticamente uno spin-off.
    Cinque racconti, ambientati lungo un arco temporale che va dal 1975 al 2015, che narrano di eventi riconducibili all'interno del secolare conflitto tra Anacoreti ed Orologìa, superfluo sottolineare che, come tutti gli altri libri di Mitchell, anche questo è scritto molto bene, per cui è imperdibile per coloro che hanno letto ed amato Le Ore Invisibili, ma, attenzione, potrebbe risultare oscuro ed inconcludente a tutti gli altri.

    ha scritto il 

  • 1

    Senza un senso.
    Veloce e scorrevole, anche perchè corto.
    Non mi è piaciuto granchè; i capitoli sono un po' troppo incasinati, sarà per il cambio di scene e personaggi, sarà per come Mitchell ha deciso ...continua

    Senza un senso.
    Veloce e scorrevole, anche perchè corto.
    Non mi è piaciuto granchè; i capitoli sono un po' troppo incasinati, sarà per il cambio di scene e personaggi, sarà per come Mitchell ha deciso di usare il narratore... non sono riuscita a individuare il motivo della mia ripugnanza.
    In ogni caso bocciato.

    ha scritto il 

  • 3

    Ci sono storie che potrebbero andare avanti per sempre, per sempre, per sempre, per sempre, per sempre, per

    per fortuna poi interviene il buon gusto a dire basta!
    E allora amici come prima.
    Cioè come prima no.
    Però magari quando ci si incontra ci si saluta.

    http://tuttobenenellamiatesta.blogspot.it/2017/01/ ...continua

    per fortuna poi interviene il buon gusto a dire basta!
    E allora amici come prima.
    Cioè come prima no.
    Però magari quando ci si incontra ci si saluta.

    http://tuttobenenellamiatesta.blogspot.it/2017/01/i-custodi-di-slade-house-david-mitchell.html?m=0

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Insomma...

    Mi aspettavo di più…innanzi tutto la trama è già un po’ gettonata. In fin dei conti se al posto della casa nel vicolo ci mettiamo una rete fognaria labirintica, se al posto delle vittime adulte ci met ...continua

    Mi aspettavo di più…innanzi tutto la trama è già un po’ gettonata. In fin dei conti se al posto della casa nel vicolo ci mettiamo una rete fognaria labirintica, se al posto delle vittime adulte ci mettiamo più ragazzini e allunghiamo l’intervallo di tempo tra una sparizione e l’altra di un paio di decenni circa troviamo, guarda un po’, IT dello Zio Steve…Mi è sembrato anche un po’ lungo e ripetitivo. La prima storia ti prende e ti incuriosisce. Poi la seconda si ripete. La terza pure. La quarta una minima variante. Forse si poteva tagliarne una…e poi la storia finale sempre il solito scontro tra i cattivi e i “guardiani”. Insomma…un misto tra fantasy, fantascienza e Dylan Dog, non un vero romanzo gotico. Un bel romanzo gotico invece è “Lo stradivari perduto” che ho appena letto e che ha una trama più “classica” ma sempre affascinante.

    ha scritto il 

  • 3

    VELOCE ROMANZO GOTICO

    Attirato a mia volta da una recensione su LA STAMPA mi sono fatto sedurre da questo originale romanzo gotico la cui copertina è un formidabile biglietto da visita.
    La trama è alquanto originale, con q ...continua

    Attirato a mia volta da una recensione su LA STAMPA mi sono fatto sedurre da questo originale romanzo gotico la cui copertina è un formidabile biglietto da visita.
    La trama è alquanto originale, con questi due gemelli che ogni nove anni richiedono nuova linfa per la loro sopravvivenza. Atmosfera cupa il giusto e altamente claustrofobica, gioco di specchi e impossibilità di trovare la via d'uscita in una situazione temporale che muta di continuo. Personalmente ho trovato estremamente affascinante il capitolo della giornalista nel pub. In quel caso l'autore è riuscito, a mio parere, a rendere davvero opprimente il "clima".
    Come sempre in questo genere di romanzi la parte più difficile da scrivere è il finale, che viene in qualche modo lasciato "aperto" e si sgonfia un pò. Personalmente mi ha ricordato il film "Miriam si sveglia a mezzanotte", anche se qui la trama è più accattivante.
    Consigliabile

    ha scritto il 

  • 1

    Ingannata da una recensione entusiasta della Stampa, mi sono ritrovata a leggere un libro che inizialmente sembrava un romanzo gotico, ma si è poi trasformato in un horror-fantasy piuttosto trash. Che ...continua

    Ingannata da una recensione entusiasta della Stampa, mi sono ritrovata a leggere un libro che inizialmente sembrava un romanzo gotico, ma si è poi trasformato in un horror-fantasy piuttosto trash. Che delusione.

    ha scritto il 

  • 4

    Una favola gotica classica, una casa stregata nascosta da una porticina in un piccolo vicolo londinese, che si apre solo ogni 9 anni, con grave pericolo per i malcapitati che si avvicinano. Due gemell ...continua

    Una favola gotica classica, una casa stregata nascosta da una porticina in un piccolo vicolo londinese, che si apre solo ogni 9 anni, con grave pericolo per i malcapitati che si avvicinano. Due gemelli perversi. Elementi classici (e un po'già visti devo dire), ma ben mescolati, Mitchell tra l'altro scrive molto bene, il libro si divora ed è molto godibile.

    ha scritto il