Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I dannati di Malva

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

3.6
(867)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 141 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804603860 | Isbn-13: 9788804603863 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace I dannati di Malva?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Malva è una scintillante città di vetro e metallo circondata dalla foresta. Liana è pura, le strade sono pulite e gli abitanti vivono immersi negli agi. Ma sotto l'apparenza, scavata nelle profondità della terra, si nasconde la faccia segreta della città, soffocata dai miasmi tossici. Laggiù vivono i Drow, gli schiavi degli umani, che pagano il prezzo di quel benessere. E questo il mondo diviso in cui si muove il guardiano Telkar, mezzosangue cresciuto tra i privilegi, ma segnato dal marchio infamante dei Drow. E quando la tranquillità di Malva comincerà a essere turbata da morti misteriose, sarà lui a offrirsi per una missione quasi impossibile: scendere nella città sotterranea e scoprire il colpevole. Un viaggio nelle tenebre e nella paura, tra macchinari infernali e veleni, da cui Telkar uscirà completamente trasformato. Età di lettura: da 11 anni.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    "Sai,io non credo ai grandi movimenti di massa,alla gente che si mette assieme e cambia le cose.Io credo ai singoli gesti.A me e te che sopravviviamo,a queste persone chiuse qua dentro che sorridono in mezzo allo squallore in cui vivono.Io credo ai comportamenti di ogni individuo,alle cose raddri ...continua

    "Sai,io non credo ai grandi movimenti di massa,alla gente che si mette assieme e cambia le cose.Io credo ai singoli gesti.A me e te che sopravviviamo,a queste persone chiuse qua dentro che sorridono in mezzo allo squallore in cui vivono.Io credo ai comportamenti di ogni individuo,alle cose raddrizzate un pezzo alla volta."
    Nonostante l'argomento trattato sia molto sfruttato e sempre attuale,la storia è molto bella,un'amicizia che nasce nella difficoltà, e nella tragedia,la vendetta lascia il posto alla comprensione,cresce man mano la consapevolezza di ciò che è giusto fare anche se non sarà facile e anche se molti non capiranno...

    ha scritto il 

  • 2

    Pur sempre Fantasy...

    Forse non ho iniziato a leggere il libro con la giusta impostazione… ho iniziato a confondere la trama con un suo altro libro anche ricevuto in regalo. Purtroppo il genere fantasy e la violenza riportate in ogni pagina, mi lasciano piuttosto contrariata. Mi sono ripromessa di riprenderlo, magari ...continua

    Forse non ho iniziato a leggere il libro con la giusta impostazione… ho iniziato a confondere la trama con un suo altro libro anche ricevuto in regalo. Purtroppo il genere fantasy e la violenza riportate in ogni pagina, mi lasciano piuttosto contrariata. Mi sono ripromessa di riprenderlo, magari in estate, ma dubito di poter modificare la prima impressione.

    ha scritto il 

  • 4

    è un fantasy thriller che ricorda vagamente la storia degli indiani d'America forse peggiorata un pò... un popolo "incivile" che vive in armonia e simbiosi cn la foresta viene catturato per essere civilizzato e finisce in schiavitù per il popolo civile. un uomo desideroso di far dimenticare qll o ...continua

    è un fantasy thriller che ricorda vagamente la storia degli indiani d'America forse peggiorata un pò... un popolo "incivile" che vive in armonia e simbiosi cn la foresta viene catturato per essere civilizzato e finisce in schiavitù per il popolo civile. un uomo desideroso di far dimenticare qll origini barbare e un uomo che invece vuole vendetta. la storia prende, ma lascia un senso di insoddisfazione, sembra quasi un prequel per una qualche saga, ttt sommato nn è male.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro breve ma bello, è il primo che leggo di quest'autrice e mi è piaciuto molto sopratutto per il suo tema legato all'ambiente e a come l'uomo si comporta nei suoi confronti. Il finale è deprimente.... ma purtroppo molto realistico....

    ha scritto il 

  • 4

    Diverso dalla solita Troisi

    Questo libricino è diverso dalla solita Troisi. Il protagonista è un uomo (e già qua è qualcosa di insolito per lei) e soprattutto tutto il clima è diverso, meno epico e più normale, più terra terra.

    Sia per la lunghezza che per la storia è un libro da leggere tutto di un fiato :)

    ha scritto il 

  • 4

    "Sopra non mi hanno ascoltato. Ma sotto, sotto brulica il malcontento, sotto la mia miccia può dar fuoco ad un incendio senza precedenti.
    Lavio credeva alle azioni dei singoli. Adesso ci credo anch'io, ma i miei non saranno omicidi. Le mie saranno parole. La mia sarà la verità sussurrata, c ...continua

    "Sopra non mi hanno ascoltato. Ma sotto, sotto brulica il malcontento, sotto la mia miccia può dar fuoco ad un incendio senza precedenti.
    Lavio credeva alle azioni dei singoli. Adesso ci credo anch'io, ma i miei non saranno omicidi. Le mie saranno parole. La mia sarà la verità sussurrata, che passerà di bocca in bocca, la mia sarà la ribellione strisciante. Cambieranno le cose, ah se cambieranno"

    ha scritto il 

Ordina per