I detective selvaggi

Voto medio di 1.068
| 196 contributi totali di cui 166 recensioni , 29 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
Una specie di falso poliziesco, o di sarcastico on the road, a cavallo di due tempi in cui avrebbe potuto succedere tutto, il tempo delle avanguardie artistiche e il tempo della gioventù «alternativa» anni Sessanta Settanta. Arturo Belano e ... Continua
Ha scritto il 31/08/17
Lungo ed estenuante, non sui livelli di 2666. Ne ripercorre le orme, la scrittura è di livello colossale, epico, ma i poeti non mi hanno fatto la stessa simpatia cruda dei protagonisti dell'altro romanzo-monstre. E pero', di una bellezza unica.
Ha scritto il 21/07/17
I poeti perduti...
Ci sono dei giovani poeti, che forse non sono dei poeti, forse sono solo dei ragazzi persi e un po' drogati, o forse sono solo degli amanti perduti, o forse dei ragazzi persi tra il Messico e l'America Latina, e che lasciano tutto d'improvviso e ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 8 commenti
Ha scritto il 01/06/17
Emozionante. Temevo, nell’affrontare questo volume, di trovarmi davanti ad un libro noioso, prolisso, lento. E’ come se Bolaño mi avesse letto nella testa e avesse detto: “Te la faccio vedere io!”, e mi ha portato in una storia ..." Continua...
  • 34 mi piace
  • 16 commenti
Ha scritto il 13/02/17
Chiudi il libro. L'ultima pagina ti ha folgorato. E ci ripensi, all'infinito.
Poi sorridi, perché avresti voglia di abbracciarli tutti questi detective selvaggi. E di perderti con loro nel deserto del Sonora. Ancora. E ancora.
  • 6 mi piace
Ha scritto il 22/11/16
Atomico, picaresco, poetico, multiforme, definitivo.
Non serve aggiungere altro.
  • 3 mi piace

Ha scritto il Apr 26, 2014, 16:51
… e poi Lima ha fatto una dichiarazione misteriosa. Secondo lui i realvisceralisti contemporanei camminano all'indietro. Come all'indietro?, ho domandato.
“Di spalle, guardando un punto ma allontanandosene, in linea retta, verso l'ignoto.”.
Pag. 20
Ha scritto il Apr 26, 2014, 08:16
La serata si è chiusa in modo sorprendente. Álamo ha sfidato Ulises Lima a leggere una delle sue poesie. Lui non si è fatto pregare e ha tirato fuori da una tasca del giubbotto dei fogli sporchi e spiegazzati. Orrore, ho pensato, questo coglione ... Continua...
Pag. 19
Ha scritto il Oct 27, 2012, 11:48
Una volta le aveva chiesto su cosa scrivesse e Cesárea le aveva risposto: su una greca. Il nome della greca era Ipazia.
Pag. 823
Ha scritto il Oct 27, 2012, 11:43
Cuore, mio cuore, turbato da affanni senza rimedio,sorgi, difenditi, opponendo agli avversariil petto; e negli scontri coi nemici poniti, saldo,di fronte a loro; e non ti vantare davanti a tutti se vinci;vinto, non gemere, prostrato nella tua ... Continua...
Pag. 778
Ha scritto il Oct 27, 2012, 11:37
... io sono un fotografo e per noi Lòpez Lobo era come Don DeLillo per gli scrittori ...
Pag. 752

Ha scritto il Feb 19, 2015, 12:15
Incipit
Incipit

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi