Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I diari della motocicletta

Di

Editore: Feltrinelli

4.2
(129)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Cofanetto | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8807740028 | Isbn-13: 9788807740022 | Data di pubblicazione: 

Genere: Biography , Non-fiction , Travel

Ti piace I diari della motocicletta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
DVD+libro

Prima che Ernesto Guevara diventasse il Che. Prima che lo studente di medicina si scoprisse guerrigliero e rivoluzionario. Dall'Argentina al Cile, dal Perù al Venezuela, 15.000 chilometri in America Latina su una sgangherata Norton 500, insieme ad Alberto Granado, compagno d'infanzia. Il viaggio attraverso un intero continente, tra villaggi poverissimi e scenari maestosi, per scoprire l'amicizia e l'amore, guardare negli occhi la miseria della gente e sentire crescere in sé un bisogno di giustizia per tutti. Oltre al DVD "I diari della motocicletta", il cofanetto contiene il libro "Latinoamericana" di Ernesto Che Guevara.
Ordina per
  • 2

    Un' occasione persa

    Attraverso la sua scrittura, Ernesto dimostra di essere un ragazzo al di fuori del comune : parole, osservazioni, pensieri, ne delineano la sua maturità. Libro totalmente descrittivo. Per chi credesse di trovare in queste pagine la vera natura del 'Che' potrebbe rimanerne deluso; è difficile pens ...continua

    Attraverso la sua scrittura, Ernesto dimostra di essere un ragazzo al di fuori del comune : parole, osservazioni, pensieri, ne delineano la sua maturità. Libro totalmente descrittivo. Per chi credesse di trovare in queste pagine la vera natura del 'Che' potrebbe rimanerne deluso; è difficile pensare che questo giovane medico altruista si sia trasformato in un ardente rivoluzionario, ma è la pura realtà, peccato. Di gran lunga meglio il film, più emozionante e coinvolgente.

    ha scritto il 

  • 3

    Film e latinoamericana

    Fa molto riflettere,il pensiero del "fuser"(abbreviazione datagli dal rugby)a quell'ora studente di medicina,che decide di compiere un viaggio con il suo amico MiAl(Alberto Granado,biochimico),decisi ad attraversare l'America latina.Una tappa è stata un rifugio per lebbrosi,e lì Ernesto,apprende ...continua

    Fa molto riflettere,il pensiero del "fuser"(abbreviazione datagli dal rugby)a quell'ora studente di medicina,che decide di compiere un viaggio con il suo amico MiAl(Alberto Granado,biochimico),decisi ad attraversare l'America latina.Una tappa è stata un rifugio per lebbrosi,e lì Ernesto,apprende le disuguaglianze tra gli stessi cittadini di un'unica nazione. Partì a bordo di una motocicletta,compiendo un viaggio che,lo trasformerà nel "Che",rivoluzionario e combattente di cui tutti sappiamo le gesta.

    ha scritto il 

  • 4

    Non avrei mai pensato che Che Guevara raccontasse il suo viaggio in modo così spensierato. Nonostante abbia visto cose orribili e vissuto difficoltà grossissime racconta tutto con leggerezza, senza perdere mai l'occasione di fare una battuta o trasformare tutto in aneddoti. In ogni caso è un racc ...continua

    Non avrei mai pensato che Che Guevara raccontasse il suo viaggio in modo così spensierato. Nonostante abbia visto cose orribili e vissuto difficoltà grossissime racconta tutto con leggerezza, senza perdere mai l'occasione di fare una battuta o trasformare tutto in aneddoti. In ogni caso è un racconto che va letto, se si vuole conoscere il personaggio.

    ha scritto il 

  • 4

    i absolutely love the movie so i decided to read the book. the two are very different (obvious Hollywood treatment), yet both have their own beauty. you see the formation of Che's idealism in the infant stage. subtle losses in translation, i'm sure. and careful rewriting to clean it up (by the au ...continua

    i absolutely love the movie so i decided to read the book. the two are very different (obvious Hollywood treatment), yet both have their own beauty. you see the formation of Che's idealism in the infant stage. subtle losses in translation, i'm sure. and careful rewriting to clean it up (by the author himself, with space to fill in memory gaps). on the back of the book i have, it call Che "A Latin James Dean or Jack Kerouac" which may sell books better, but i see more Hemingway or Neruda in his style. A good read.

    ha scritto il 

  • 5

    No, I bought it neither because of Che Guevara nor Communism. I just want to have an insight on how wonderful and amazing South America is, and the book didn't disappoint me.

    ha scritto il