ivresse
Ha scritto il 15/08/18
Un libro che sorprende praticamente ad ogni pagina anche chi, come me, conosceva la vicenda di Loudun prima di leggerlo. Le digressioni storiche, filosofiche, religiose, antropologiche sono spesso dei veri fulmini a ciel sereno, delle illuminazioni b...Continua
Tables84
Ha scritto il 07/10/17
null
Coinvolgente, può stimolare riflessioni interessanti a più livelli. L'unica pecca, dovuta alla natura particolare di un miscuglio che comprende narrativa, indagine storica e saggio, è che proprio l'aspetto puramente narrativo talvolta viene eccessiva...Continua
jonnybegood
Ha scritto il 25/08/16

adopero la lingua che conosco e lavoro sui suoi limiti

Phileas Fogg
Ha scritto il 25/06/15
Una lettura per veri lettori

Strepitoso libro a cavallo tra saggio e romanzo. Molto ben documentato, certamente complesso e inquietante. Per "veri" lettori. Consigliatissimo.

Gianmarco
Ha scritto il 25/09/14
Il solito genio.
Quando, iniziando il libro, ho scoperto che si trattava di un romanzo storico che riprendeva fatti realmente accaduti, ho temuto che quest'opera non fosse all'altezza delle altre, interamente pensate da Huxley. Ho dovuto ricredermi. I fatti vengono e...Continua

Reazione...
Ha scritto il Nov 02, 2010, 14:05
Oscuramente noi sappiamo veramente chi siamo. Da ciò il dolore di dover sembrare ciò che non siamo, e da ciò l'appasionato desiderio di superare i limiti di questo io che ci imprigiona.
Pag. 83
Reazione...
Ha scritto il Nov 02, 2010, 13:57
Innamorarsi non era lo stesso che amare. Innamorarsi era una specie di fantasia e ciò di cui ci si innamorava era solo un'astrazione. Quando si amava, si amava un'esistenza completa e la si amava con tutto il proprio essere, con l'anima e con ogni fi...Continua
Pag. 45
Reazione...
Ha scritto il Nov 02, 2010, 13:45
Vi è la moda dei santi, proprio come vi è la moda delle cure mediche e dei cappelli femminili. Ogni grande chiesa ha la sua storia di immagin divenute improvvisamente famose, di reliquie appena arrivate che spossessano spietatamente i più vecchi ope...Continua
Pag. 33
Reazione...
Ha scritto il Nov 02, 2010, 13:42
La fedeltà partigiana è socialmente disastrosa; ma per gli individui essa può essere molto redittizia, più redditizia sotto molti aspetti, anche della concupiscenza e dell'avarizia. Libertini e accumulatori di danaro difficilmente riescono a sentirsi...Continua
Pag. 31
Reazione...
Ha scritto il Nov 02, 2010, 13:30
Non vi può essere effettiva oratoria senza supersemplificazione. E non si può supersemplificare senza deformare i fatti. Anche quando fa del suo meglio per dire la verità, l'oratore di successo è ipso facto un bugiardo. E la maggioranza degli oratori...Continua
Pag. 30

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi