I divoratori

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

3.7
(9)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 269 | Formato: Altri

Isbn-10: 8884909198 | Isbn-13: 9788884909190 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Rossari

Ti piace I divoratori?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tre racconti che catapultano il lettore nell'atmosfera dello Yorkshirevittoriano. Nel primo racconto Capitan Gusto diventa apprendista del famosodivoratore Michael Mulkigan, uomo capace di mangiare qualsiasi cosa nel corsodelle sue esibizioni. Quando anche Gusto riesce a diventare un solista, la suacarriera si trasforma in un calvario ed è ottimo punto d'osservazione suldegrado della società. Nel secondo racconto è l'atto del possesso di un esserevivente per pura ingordigia e profitto a causare distruzione e disperazione achi rifiuta di amare un gatto alato per quello che è. Nel terzo racconto è unadonna timida ed emarginata a riuscire a farsi amare da un uomo e da un'interacittà grazie alle sue grandi doti culinarie.
Ordina per
  • 4

    Ho letto questo libro solo perché l'ho trovato per caso in biblioteca, e mi è piaciuto molto.
    L'ho trovato particolare. Molto fantasioso, divertente, surreale con qualche piccolo ma garbato tratto di ...continua

    Ho letto questo libro solo perché l'ho trovato per caso in biblioteca, e mi è piaciuto molto.
    L'ho trovato particolare. Molto fantasioso, divertente, surreale con qualche piccolo ma garbato tratto di macabro, ma anche molta dolcezza e uno spirito calibratissimo. Mi sento di consigliarlo.
    Per gli amanti del pasticcio di maiale in crosta, dei gatti alati e delle belle storie.
    Questo John Barlow è al suo primo libro, non mi pare che sia stato molto considerato e invece credo che valga parecchio, e lo tengo d'occhio.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro inusuale, sia per struttura (3 racconti lunghi) sia per atmosfere e ambientazioni. Siamo in un tempo lontano, spesso imprecisato, e Barlow cicirconda di gatti alati, di cortei nuziali pieni d'as ...continua

    Libro inusuale, sia per struttura (3 racconti lunghi) sia per atmosfere e ambientazioni. Siamo in un tempo lontano, spesso imprecisato, e Barlow cicirconda di gatti alati, di cortei nuziali pieni d'asini, ma soprattutto ci racconta le gesta di Maciste Mulligan e del suo fedele servitore Capitan
    Gusto, che dal primo ha imparato la nobile arte di divorare ogni cosa (sedie, vetro, dodici dozzine di ostriche, un pianoforte a coda...).
    Senz'altro originale, surreale, un filino macabro. La pecca e' che il terzo racconto non mi e' piaciuto al livello dei primi due.

    ha scritto il