I figli della mezzanotte

Voto medio di 1317
| 153 contributi totali di cui 148 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
I "figli della mezzanotte" sono i bambini nati il 15 agosto 1947, allo scoccare della mezzanotte: il momento, cioè, in cui l'India proclamò la propria indipendenza. Possiedono tutti doti straordinarie: forza erculea, capacità di diventare invisibili ...Continua
Milla
Ha scritto il 17/04/18
Abbandonato per la TERZA volta
Io amo Rushdie, "La terra sotto i suoi piedi" è uno dei miei libri preferiti in assoluto. Però ragazzi, che fatica questo libro. Il problema grosso è la presenza della storia recente dell'India in modo troppo importante, per una persona come me che n...Continua
Alcaffemoro74
Ha scritto il 27/02/18
Qui bisogna usare la tanto abusata parola "CAPOLAVORO" con commozione e rispetto
Puro genio! In uno stile tutto suo l'autore gioca, con sapiente creatività, tra infinite e gustose prolessi, parlandoci dell'India di buona parte del 900 ma anche della ricerca di senso dell'uomo nella storia! Un romanzo che parla dell'India appunto...Continua
Nora23
Ha scritto il 09/02/18
“I figli della mezzanotte” di Salman Rushdie. Si tratta di un romanzo profumato dei suoni e colori dell’India, pieno delle sue mille contraddizioni. Il protagonista, Saleem Sinai, nasce allo scoccare della mezzanotte del giorno della proclamazione in...Continua
Clair
Ha scritto il 04/01/18
India dalle mille facce
bello, emozionante, a tratti dispersivo (potrebbe essere una pecca del romanzo ma poi ti accorgi che è dispersivo proprio come la multisfaccettata India che potrebbe, naturalmente, confonderti), denso (sono più di 600 pagine), visionario, ci si perde...Continua
Omar
Ha scritto il 30/11/17
Avendo letto "I versetti satanici" e non avendolo apprezzato molto, forse nemmeno capito, mi sono avvicinato alla lettura di questo romanzo con molti dubbi. Molti di questi sono stati dissipati. Il romanzo può essere compreso nel genere del realismo...Continua

Fe
Ha scritto il Feb 03, 2011, 12:30
Si trovò scaraventato per sempre in quella terra di nessuno, incapace di venerare un Dio nella cui esistenza non poteva del tutto non credere. Un’alterazione permanente: un buco.
S.
Ha scritto il Jun 08, 2010, 21:37
Ma chi sono io? La risposta: sono la somma di tutto ciò che è accaduto prima di me, di tutto ciò che mi si è visto fare, di tutto ciò che mi è stato fatto. Sono ogni persona e ogni cosa il cui essere al mondo è stato toccato dal mio. Sono tutto quell...Continua
Pag. 433
S.
Ha scritto il Apr 23, 2010, 08:53
Per capire una sola vita, dovete inghiottire il mondo. Vi avevo avvertiti.
Pag. 124
Shiru
Ha scritto il Aug 11, 2009, 11:29
Spudorati, per di più; innocentemente scarlatti; nati con questa macchia sanguinante sulla loro anima!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Katia
Ha scritto il Oct 17, 2016, 15:34
http://www.liberolibro.it/i-figli-della-mezzanotte-di-salman-rushdie/

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi