Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

I figli della paura

By Dan Simmons

(191)

| Paperback | 9788804427773

Like I figli della paura ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Una sanguinosa rivoluzione ha scardinato il regime di Ceausescu rivelando all’Occidente le terribili miserie tenute nascoste
dal feroce dittatore. Migliaia di bambini abbandonati giacciono in orfanotrofi-lager, e tra essi un neonato il cui organismo Continue

Una sanguinosa rivoluzione ha scardinato il regime di Ceausescu rivelando all’Occidente le terribili miserie tenute nascoste
dal feroce dittatore. Migliaia di bambini abbandonati giacciono in orfanotrofi-lager, e tra essi un neonato il cui organismo nasconde un inquietante segreto, capace forse di svelare la cura per gravi malattie del sangue.
Ma la giovane dottoressa che l’ha adottato non sa che il piccolo è legato a una misteriosa setta, guidato da un essere immortale che per secoli ha terrorizzato la Romania. Ora questo antico, innominabile orrore si prepara a scatenare la sua blasfema minaccia sul mondo intero.

25 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Parte bene, poi diventa l'equivalente di un action movie.

    L'ultima parte è un po' tirata via, come se Simmons si fosse a un certo punto annoiato a scriverla. Beh, Dan, se ti può consolare mi sono annoiato pure io a leggerla...

    Simmons ha scritto de ...(continue)

    Parte bene, poi diventa l'equivalente di un action movie.

    L'ultima parte è un po' tirata via, come se Simmons si fosse a un certo punto annoiato a scriverla. Beh, Dan, se ti può consolare mi sono annoiato pure io a leggerla...

    Simmons ha scritto decisamente di meglio.

    Is this helpful?

    vannibaldassarre said on Dec 28, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Chiudete gli occhi e immaginate un vampiro. Lunghi canini sporchi di sangue, mantelli neri, strane nebbie e trasformazioni che rendono il principe delle tenbre talvolta un lupo, talvolta un pipistrello. Adesso dimenticate tutto questo e provate a imm ...(continue)

    Chiudete gli occhi e immaginate un vampiro. Lunghi canini sporchi di sangue, mantelli neri, strane nebbie e trasformazioni che rendono il principe delle tenbre talvolta un lupo, talvolta un pipistrello. Adesso dimenticate tutto questo e provate a immaginare un remoto villaggio della romania medievale in cui un gruppo di abitanti ha bisogno di continue trasfusioni di sangue e, non essendo queste ancora state inventate, vive nell'anonimato bevendo il sangue di altre persone. Aprite gli occhi e avrete davanti "i figli della paura" di Dan Simmons.
    In questo romanzo, Simmons si concentra su una rielaborazione convincente del mito di Dracula e del vampirismo portando avanti una teoria "genetica" secondo cui i vampiri sarebbero portatori sani di uno strano virus che annienta le difese immunitarie ma che è possibile controllare attraverso continue trasfusioni di sangue. Muovendosi tra scienza e leggenda, i protagonisti di questo romanzo ambientato all'indomani della sanguinosa rivoluzione rumena che depose il dittatore Ceausescu, affrontano la setta degli "strigoi" (diretti discendenti dei vampiri antichi e ora potenti dominatori dei giochi politici dell'est europa ) e scoprono passo dopo passo la verità sulla storia di Vlad Tsepes, principe di Valacchia noto alle cronache come Vlad Dracula l'impalatore.
    Un romanzo dal ritmo sostenuto e scorrevole nonostante le approfondite parti scientifiche che non rallentano lo svolgersi delle vicende. Un lavoro magistrale soprattutto per quanto riguarda l'ambientazione, assolutamente credibile e piena di ceselli per nulla superflui che si integrano in modo convincente ad una trama puramente horror.
    La riscoperta di questo romanzo edito nei primi anni '90 è oggi ancora più importante se pensiamo a quanto banalmente la figura del vampiro sia stata dilapidata grazie all'exploit di titoli come la saga di Twilight che hanno trasformato una "creatura delle tenebre" in una "creatura di cui innamorarsi". Dalle pagine di Dan Simmons emerge invece un vampiro nuovo, rigenerato nella sua malvagità, che non fa paura perchè aggredisce giovani donne di notte, ma perchè è malato, arbitro del destino di intere nazioni e, soprattutto, reale.
    Tutto questo compensa la debolezza della trama in sè, che in alcuni punti sembra si areni, così come la scarsa concezione dei protagonisti i cui ruoli sono palesi già dalle prime pagine nonostante i prevedibili colpi di scena finali.
    Una lettura comunque piacevole perchè Simmons è un genio !

    Is this helpful?

    Luca Muscarà said on Dec 27, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sono malato di Vampirismo !

    Chiudete gli occhi e immaginate un vampiro. Lunghi canini sporchi di sangue, mantelli neri, strane nebbie e trasformazioni che rendono il principe delle tenbre talvolta un lupo, talvolta un pipistrello. Adesso dimenticate tutto questo e provate a imm ...(continue)

    Chiudete gli occhi e immaginate un vampiro. Lunghi canini sporchi di sangue, mantelli neri, strane nebbie e trasformazioni che rendono il principe delle tenbre talvolta un lupo, talvolta un pipistrello. Adesso dimenticate tutto questo e provate a immaginare un remoto villaggio della romania medievale in cui un gruppo di abitanti ha bisogno di continue trasfusioni di sangue e, non essendo queste ancora state inventate, vive nell'anonimato bevendo il sangue di altre persone. Aprite gli occhi e avrete davanti "i figli della paura" di Dan Simmons.
    In questo romanzo, Simmons si concentra su una rielaborazione convincente del mito di Dracula e del vampirismo portando avanti una teoria "genetica" secondo cui i vampiri sarebbero portatori sani di uno strano virus che annienta le difese immunitarie ma che è possibile controllare attraverso continue trasfusioni di sangue. Muovendosi tra scienza e leggenda, i protagonisti di questo romanzo ambientato all'indomani della sanguinosa rivoluzione rumena che depose il dittatore Ceausescu, affrontano la setta degli "strigoi" (diretti discendenti dei vampiri antichi e ora potenti dominatori dei giochi politici dell'est europa ) e scoprono passo dopo passo la verità sulla storia di Vlad Tsepes, principe di Valacchia noto alle cronache come Vlad Dracula l'impalatore.
    Un romanzo dal ritmo sostenuto e scorrevole nonostante le approfondite parti scientifiche che non rallentano lo svolgersi delle vicende. Un lavoro magistrale soprattutto per quanto riguarda l'ambientazione, assolutamente credibile e piena di ceselli per nulla superflui che si integrano in modo convincente ad una trama puramente horror.
    La riscoperta di questo romanzo edito nei primi anni '90 è oggi ancora più importante se pensiamo a quanto banalmente la figura del vampiro sia stata dilapidata grazie all'exploit di titoli come la saga di Twilight che hanno trasformato una "creatura delle tenebre" in una "creatura di cui innamorarsi". Dalle pagine di Dan Simmons emerge invece un vampiro nuovo, rigenerato nella sua malvagità, che non fa paura perchè aggredisce giovani donne di notte, ma perchè è malato, arbitro del destino di intere nazioni e, soprattutto, reale.
    Tutto questo compensa la debolezza della trama in sè, che in alcuni punti sembra si areni, così come la scarsa concezione dei protagonisti i cui ruoli sono palesi già dalle prime pagine nonostante i prevedibili colpi di scena finali.
    Una lettura comunque piacevole perchè Simmons è un genio !

    Is this helpful?

    Luchitta said on Dec 27, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Libro che parte lento, per almeno le prime 100 pagine succede poco e niente, la storia sembra non partire mai...poi va e non è affatto male. Per un certo tratto è anche abbastanza avvincente, i vari intrighi incuriosiscono e confondono il lettore, e ...(continue)

    Libro che parte lento, per almeno le prime 100 pagine succede poco e niente, la storia sembra non partire mai...poi va e non è affatto male. Per un certo tratto è anche abbastanza avvincente, i vari intrighi incuriosiscono e confondono il lettore, e la voglia di andare avanti nella lettura non manca.
    Verso il finale ci si trova catapultati in un film d'azione americano, dove l'eroe/eroina della situazione compie l'impossibile per arrivare al compimento del suo scopo. Mettiamola così, perde forse un po' di credibilità.
    Interessante la spiegazione medica del vampirismo, anche se, come hanno constatato altri prima di me, certi tecnicismi alle volte annoiano e risultano un po' incomprensibili. Carino anche il "colpo di scena" finale che si evince dall'epilogo.
    Una piacevole lettura, non un libro da amare, ma che si fa leggere molto volentieri. Tutto sommato sono abbastanza soddisfatta.
    Lo consiglio come lettura senza impegno, da relax.

    Is this helpful?

    Blue Carmilla said on Apr 25, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Simmons è come al solito documentatissimo. Evidentemente è stato in Romania. Meno interessante la parte ambientata negli USA, e i termini medici sono un po' troppo tecnici, tanto da sembrare un po' tecno-bubble.

    Finale che lascia aperto un seguito, ...(continue)

    Simmons è come al solito documentatissimo. Evidentemente è stato in Romania. Meno interessante la parte ambientata negli USA, e i termini medici sono un po' troppo tecnici, tanto da sembrare un po' tecno-bubble.

    Finale che lascia aperto un seguito, come da tradizione horror.

    Is this helpful?

    Skalda said on Mar 29, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (191)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 509 Pages
  • ISBN-10: 8804427779
  • ISBN-13: 9788804427773
  • Publisher: Mondadori (Oscar Bestsellers; 781)
  • Publish date: 1997-06-01
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book

Margin notes of this book