Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

I figli di Dune

By Frank Herbert

(173)

| Paperback | 9788834718476

Like I figli di Dune ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Ciclo di Dune - volume III

Sono passati nove anni da quando Paul Muad'Dib è scomparso nel deserto, affidando la reggenza dell'Impero e la cura dei figli alla sorella Alia. La trasformazione ecologica di Arrakis prosegue con regolarità, mentre il pia Continue

Ciclo di Dune - volume III

Sono passati nove anni da quando Paul Muad'Dib è scomparso nel deserto, affidando la reggenza dell'Impero e la cura dei figli alla sorella Alia. La trasformazione ecologica di Arrakis prosegue con regolarità, mentre il pianeta vive un periodo di grandi cambiamenti sociali ed economici e la religione sorta attorno alla carismatica figura di Paul Muad'Dib, trasformata da Alia in una soffocante burocrazia che minaccia di ridurre in schiavitù la galassia, richiama notevoli folle di pellegrini provenienti da migliaia di mondi. Alia, intanto, si appresta a distruggere l'opera del fratello, servendosi delle trame della vecchia aristocrazia e del Bene Gesserit, che opera attraverso Lady Jessica, per completare l'antico programma genetico prodotto da Paul. Spetterà a Ghanima e Leto, figli di Paul e detentori dell'immenso e terrificante potere della memoria genetica dell'umanità, mettere a posto le cose una volta per sempre.

86 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Dopo l'intermezzo del libro precedente, più mistico e meno d'azione, questa incredibile saga riprende come un inno alla complessità: delle relazioni umane, del potere, delle forze naturali. Dune (e l'universo che lo circonda) sembra più un'occasione ...(continue)

    Dopo l'intermezzo del libro precedente, più mistico e meno d'azione, questa incredibile saga riprende come un inno alla complessità: delle relazioni umane, del potere, delle forze naturali. Dune (e l'universo che lo circonda) sembra più un'occasione per sperimentare il governo di una società complessa, con interessi contrastanti, difficili equilibri di tradizioni e religioni fondamentali per la stabilità, ambizioni personali e visioni di ampio respiro necessarie per garantire la sopravvivenza a lungo termine.
    Inoltre Herbert toglie ogni riferimento al lettore, lasciandolo confuso come i protagonisti stessi tra le continue trame di corte: le "finte dietro le finte dietro le finte".
    Ottimo libro ma necessita forse di una dose di spezia per poter davvero comprendere tutto.

    Is this helpful?

    Rotten said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sebbene il libro sia pesante, e lo è davvero, non posso fare a meno di dare 5 stelline. Non tanto per quanto mi abbia preso o meno la storia, ma perché è effettivamente un capolavoro: la storia di tutte le storie. Frank Herbert è un genio, e ho detto ...(continue)

    Sebbene il libro sia pesante, e lo è davvero, non posso fare a meno di dare 5 stelline. Non tanto per quanto mi abbia preso o meno la storia, ma perché è effettivamente un capolavoro: la storia di tutte le storie. Frank Herbert è un genio, e ho detto tutto.

    Is this helpful?

    Sana said on Feb 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In questo terzo volume la saga di Dune continua, si evolve, si complica (nel suo aspetto mistico), cresce.
    Storie di possessioni, di visioni, di sopravvivenza, di lotte di potere.
    Il racconto è ancora ricco di complotti, cambi di fronte e alleanze e ...(continue)

    In questo terzo volume la saga di Dune continua, si evolve, si complica (nel suo aspetto mistico), cresce.
    Storie di possessioni, di visioni, di sopravvivenza, di lotte di potere.
    Il racconto è ancora ricco di complotti, cambi di fronte e alleanze e di piani che si infrangono o mutano o si adattano al cambio degli eventi.
    Visioni diverse (il Predicatore, i gemelli, Lady Jessica e le Bene Gesserit, la famiglia Corrino, i Fremen e i cacciati, ...) che prefigurano futuri diversi. Ma il futuro per tutti lentamente confluisce verso l'unico piano, l'unica visione, l'unico obiettivo di Leto Secondo, il non-più-umano.

    Is this helpful?

    MaxManga said on Jan 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Grazie a Sudrak Al-Salik, l'ho letto!
    Ora vorrei poter rileggere l'esalogia ab libitum... se la possedessi.

    Is this helpful?

    LA DILIGENZA DEL SAPERE said on Dec 12, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro non mi è piaciuto.
    Ho trovato la prima metà noiosa e nella seconda ho iniziato ad odiare Leto.

    Is this helpful?

    Roberta said on Nov 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Essere un dio può, alla fine, diventare noioso e degradante. Questa sarebbe già una ragione più che sufficiente per inventare il libero arbitrio! Un dio potrebbe desiderare di rifugiarsi nel sonno ed esser vivo soltanto nella proiezione inconscia ...(continue)

    "Essere un dio può, alla fine, diventare noioso e degradante. Questa sarebbe già una ragione più che sufficiente per inventare il libero arbitrio! Un dio potrebbe desiderare di rifugiarsi nel sonno ed esser vivo soltanto nella proiezione inconscia delle creature dei suoi sogni."

    Is this helpful?

    Irene said on Sep 28, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book