I fiori blu

Voto medio di 3580
| 430 contributi totali di cui 407 recensioni , 23 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il venticinque settembre milleduecentosessantaquattro, sul far del giorno, il Duca d'Auge salí in cima al torrione del suo castello per considerare un momentino la situazione storica. La trovò poco chiara. Resti del passato alla rinfusa si ...Continua
Ha scritto il 09/09/17
Difficile inquadrare un libro come questo, surreale e onirico, certo, che usa il linguaggio per suggestionare, per entrare ed uscire dal sogno ma anche per espandere la realtà. Sicuramente unico, forse intraducibile, ma Italo Calvino riesce a ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 13/07/17
L'ho letto quasi senza capirlo, quando mi sono accorto che la trama, seppur affascinante saltellare tra epoche, personaggi, fatti ironici e assurdi, non era poi così fondamentale come lo è lo stile e il linguaggio. Parole pesate al milligrammo, ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/07/17
semplicemente uno dei libri più divertenti che siano mai stati scritti. tra gargantua e pantagruel e bouvard et pécuchet.
Ha scritto il 31/05/17
due personaggi per un sogno
Un duca e uno sfaccendato, due anime distanti secoli, ma legate dal sogno l'uno dell'altro. Idea affascinante, passaggi fenomenali da un punto di vista linguistico (tanto di cappello a Calvino che lo ha tradotto), ma non mi ha convinta del tutto. ...Continua
Ha scritto il 01/03/17
Ingredienti: un duca francese a passeggio nel tempo, un barcaiolo immobile nello spazio, il continuo alternarsi dei due tra sogno e realtà, l'incontro finale dei protagonisti per amalgamare e confondere passato e futuro, storia e ...Continua

Ha scritto il Sep 03, 2017, 10:16
IncipitIl venticinque settembre milleduecentosessantaquattro, sul far del giorno, il Duca d’Auge salì in cima al torrione del suo castello per considerare un momentino la situazione storica. La trovò poco chiara. Resti del passato alla rinfusa ...Continua
Ha scritto il Jul 12, 2017, 14:58
i normanni bevevan calvados
Ha scritto il Aug 07, 2016, 11:02
Per qualcuna delle difficoltà ho avuto la fortuna di poter consultare l'autore, a voce e per lettera (e l'amicizia che è nata da quel rapporto è stato il frutto più prezioso di questo lavoro).
Pag. 269
Ha scritto il Aug 07, 2016, 10:57
Il diavolo fa le pentole ma non i Copernichi.
Pag. 140
Ha scritto il Sep 30, 2013, 10:01
Che me ne viene? sono appena partiti ed è tanto se mi ricordo di loro. Eppure esistono, meritano d'esistere, non c'è dubbio. Non torneranno più a smarrirsi nel labrinto della mia memoria. E' stato un incidente senza importanza. Ci sono sogni che ...Continua
Pag. 13

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi