Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I fiori del male

E altre poesie

Di

Editore: Einaudi (Tascabili Poesia, 589)

4.5
(799)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8806151371 | Isbn-13: 9788806151379 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giovanni Raboni ; Contributi: Chiara Bongiovanni ; Prefazione: Giovanni Raboni

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , Altri

Genere: Fiction & Literature , Da consultazione , Travel

Ti piace I fiori del male?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Testo francese a fronte

«Il più grande esempio di poesia moderna in qualsiasi lingua». (T.S. Eliot)

I più segreti moti della sensibilità e della coscienza, la malattia, la morte, la noia e la solitudine, l'osservazione della vita in ogni sua forma, dalla più pura alla più perversa, sono al centro della grandiosa e attualissima arte poetica di Baudelaire, qui raccolta in un volume che comprende tutta la sua produzione, da Spleen e Ideale a Quadri di Parigi, Fiori del male, con l'aggiunta di Galanterie, Epigrafi, Buffonerie e altre poesie sparse. Giovanni Raboni, che per un quarto di secolo si è cimentato con la traduzione dell'opera di Baudelaire, ne propone qui una versione aggiornata, nell'intento di «rendere più coperta, meno espressionisticamente vistosa la più volte citata divaricazione fra alto e basso, fra sublime e comico, fra "poesia" e "prosa", che sta alla base e che definisce la singolarità di tutta l'opera poetica di Baudelaire».

Ordina per
  • 0

    questa copia la tengo in cucina, vicino le gocciole
    come una specie di annunciazione mattutina

    invece l'edizione mondadori, nera, con un quadro
    indecente in copertina, molto quadro sala bogino

    torino, la tengo in camera mia.
    insieme alle altre.

    ha scritto il 

  • 5

    Una delle mie preferite in assoluto...

    La campana crepata

    Com’è amaro, e dolce, nelle notti d’inverno
    vicino al fuoco che fuma e palpita, ascoltare
    i ricordi remoti alzarsi piano al canto
    delle campane sparse nella bruma!

    Invidio la campana dalla gola possen ...continua

    Una delle mie preferite in assoluto...

    La campana crepata

    Com’è amaro, e dolce, nelle notti d’inverno
    vicino al fuoco che fuma e palpita, ascoltare
    i ricordi remoti alzarsi piano al canto
    delle campane sparse nella bruma!

    Invidio la campana dalla gola possente
    che, a dispetto degli anni, con alacre vigore
    è capace di lanciare il suo grido di fede,
    come un vecchio soldato insonne fra le tende.

    Io no: s’è crepata la mia anima, e quando
    vuole, nelle sue ambasce, popolare di canti
    il freddo della notte, la sua voce infiacchita

    è come il sordo rantolo del soldato ferito
    che in un lago di sangue, sotto un monte di morti,
    dimenticato e immobile si sforza di morire.

    ha scritto il 

  • 4

    Questa è l'opera più famosa di Baudelaire. È divisa in sei sezioni ("Spleen e ideale", "Quadri parigini","Il vino","Fiori del male", "Rivolta" e "La morte") e, per Baudelaire, questi sono i tentativi per fuggire dallo Spleen (noia esistenziale).
    Secondo me, "I fiori del male" è un libro da ...continua

    Questa è l'opera più famosa di Baudelaire. È divisa in sei sezioni ("Spleen e ideale", "Quadri parigini","Il vino","Fiori del male", "Rivolta" e "La morte") e, per Baudelaire, questi sono i tentativi per fuggire dallo Spleen (noia esistenziale).
    Secondo me, "I fiori del male" è un libro da leggere piano piano: bisogna assaporarlo e capirlo fino in fondo. Anche se è stato scritto più di un secolo fa, questo libro è incredibilmente moderno e Baudelaire ne è l'indiscusso autore, trasgressivo e delirante a tratti; intelligente e sempre inquieto. Un uomo che ha fatto dell'arte e della poesia una ragione di vita. Baudelaire ha un modo di esprimersi meraviglioso e terribile nello stesso tempo: forse è proprio questo il suo fascino.
    "I fiori del male" è assolutamente da leggere. Consiglio di leggerlo in francese per chi lo conosce: secondo me, è molto più suggestivo e rende molto di più l'idea di quanto sia eccezionale Baudelaire.

    ha scritto il 

  • 5

    Il poeta moderno

    "Quando per un decreto delle forze supreme/il Poeta appare nel mondo annoiato,/piena di spavento e bestemmie sua madre/mostra i pugni al Signore che ne ha compassione:/(...)"
    "I fiori del male" è una raccolta di 126 poesie unite tra loro a formare un ciclo: il ciclo della vita del poeta. Pr ...continua

    "Quando per un decreto delle forze supreme/il Poeta appare nel mondo annoiato,/piena di spavento e bestemmie sua madre/mostra i pugni al Signore che ne ha compassione:/(...)"
    "I fiori del male" è una raccolta di 126 poesie unite tra loro a formare un ciclo: il ciclo della vita del poeta. Proprio grazie a quest'opera Baudelaire rompe l'ideale del poeta come vate, come spirito sommo e privilegiato e distrugge il dualismo tra bene e male, tra anima e corpo, mescolando con maestria alto e basso, sublime e comico, "poesia" e "prosa". Imperdibile.

    ha scritto il 

  • 5

    ********************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************* ...continua

    **********************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************

    ha scritto il 

  • 5

    Una volta che apri un libro di poesie, non sarà mai finito, neppure quando tutte le pagine saranno voltate. Un libro di poesie è diverso da un libro normale. Le vaghe parole, le rime, e le immagini ti accompagnano per tutta la vita.

    ha scritto il 

Ordina per