I fratelli Friedland

Di

Editore: Feltrinelli

3.1
(59)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 272 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807031426 | Isbn-13: 9788807031427 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Claudio Groff

Disponibile anche come: eBook

Ti piace I fratelli Friedland?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Arthur Friedland è un aspirante scrittore disoccupato che decide di riempire il pomeriggio portando i tre figli a una performance del grande Lindemann, Maestro dell’ipnosi. Arthur si dichiara con sprezzo immune e scettico a riguardo di qualsiasi magia. Ma il grande Lindemann sa il fatto suo e quando invita Arthur sul palco, lo porta a confessare in pubblico i suoi segreti più reconditi, intimandolo a trasformarli in realtà. Così, quello stesso giorno, dopo aver abbandonato i tre figli sulla soglia di casa, Arthur svuota il conto in banca della famiglia, prende il passaporto e svanisce per diventare uno scrittore famoso in tutto il mondo. E i ragazzi? Martin, dolorosamente timido, crescendo diventa un prete cattolico. Eric diventa un consulente finanziario di successo. E Ivan sembra destinato alla gloria come pittore. Kehlmann racconta tre fratelli (e un padre assente), tre impostori, ognuno a suo modo, che hanno saputo crearsi un’esistenza quasi normale. Ma quando scoppia l’estate della crisi finanziaria del 2008, gli incubi diventano reali e si spalanca l’abisso pronto a inghiottirli.
Ordina per
  • 1

    Ci ho provato, ho resistito quando le pagine colme di nulla e noia hanno iniziato ad essere più di quelle poche interessanti; ma giunto a tre quarti devo alzare bandiera bianca. Mi sfugge il senso, la ...continua

    Ci ho provato, ho resistito quando le pagine colme di nulla e noia hanno iniziato ad essere più di quelle poche interessanti; ma giunto a tre quarti devo alzare bandiera bianca. Mi sfugge il senso, la trama, l'obiettivo...soprattutto mi sfugge il perché di un libro così brutto.

    ha scritto il 

  • 5

    Un super romanzo, finalmente. A partire dall'incipit, "Anni dopo, erano adulti da un pezzo e ciascuno invischiato nella propria infelicita', nessuno dei figli di Arthur Friedland ricordava piu' chi, q ...continua

    Un super romanzo, finalmente. A partire dall'incipit, "Anni dopo, erano adulti da un pezzo e ciascuno invischiato nella propria infelicita', nessuno dei figli di Arthur Friedland ricordava piu' chi, quel pomeriggio, avesse avuto l'idea di andare dall'ipnotizzatore". Vita e destino e mediocrita' a pioggia a renderli spettacolari.

    ha scritto il 

  • 3

    Gotico mentale e postmoderno d'autore

    Postmoderno, con tanto citazionismo - elegante - e sapiente scelta dei luoghi comuni della narrativa contemporanea (l'opera letteraria dentro l'opera letteraria, il mercato dell'arte contemporanea, al ...continua

    Postmoderno, con tanto citazionismo - elegante - e sapiente scelta dei luoghi comuni della narrativa contemporanea (l'opera letteraria dentro l'opera letteraria, il mercato dell'arte contemporanea, alla Vila Matas e Houellebecq, l'estetica della mediocrità, espressamente chiamata in causa..).
    Gli elementi disparati sono ben cucinati e il libro è interessante e piacevole.
    Poi c'è quel "gotico mentale", molto nord europeo, che rende il tutto ancora più appetibile e conturbante

    ha scritto il 

  • 2

    Un prestigiatore ipnotista influenza il futuro di un uomo che assiste e partecipa allo spettacolo, ostentando scetticismo.
    Il libro parte con una buona premessa, sembra promettere qualcosa di avvincen ...continua

    Un prestigiatore ipnotista influenza il futuro di un uomo che assiste e partecipa allo spettacolo, ostentando scetticismo.
    Il libro parte con una buona premessa, sembra promettere qualcosa di avvincente, ma poi si perde e le storie che conseguono risultano noiose.

    ha scritto il 

  • 4

    Dopo esser stato il protagonista involontario di uno settacolo di ipnotismo, Arthur Friedland abbandona i suoi tre figli e cambia decisamente vita.
    Il libro descrive la vita dei tre fratelli, ciascuno ...continua

    Dopo esser stato il protagonista involontario di uno settacolo di ipnotismo, Arthur Friedland abbandona i suoi tre figli e cambia decisamente vita.
    Il libro descrive la vita dei tre fratelli, ciascuno alle prese con gli espedienti, l'inganno e la menzogna.
    Ciascuno di essi è protagonista della propria vita o è il fato, a comiciare dall'episodio dell'ipnotista, che decide per loro?

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    mi aspettavo di piu`

    molto slegato, ti appassioni ad un personaggio e la sua storia e´ gia´finita e, per me, nemmeno molto chiaramente.... ma che fine ha fatto Ivan???????????????????

    ha scritto il