I fuochi di Valyria

Le cronache del ghiaccio e del fuoco - Vol. 11

Di ,

Editore: Arnoldo Mondadori (Omnibus)

4.0
(2386)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 474 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804614870 | Isbn-13: 9788804614876 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sergio Altieri

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace I fuochi di Valyria?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nella sanguinaria epopea della guerra dei Cinque re, Stannis Baratheon è impegnato in un'estenuante marcia nel gelo contro il traditore lord Bolton, mentre un inquietante vuoto di potere circonda il Trono di Spade a causa della prigionia di Cersei Lannister, ancora presa negli artigli di un risorto fanatismo religioso. Mai prima d'ora il continente occidentale è stato tanto duramente devastato e mortalmente indebolito, così da diventare facile terra di conquista da parte di nemici vicini e lontani. Nelle Isole di Ferro, il sinistro Euron Occhio di Corvo si prepara a lanciare una nuova invasione dal mare, mentre a Dorne, la marca più meridionale del reame, un principe solo all'apparenza in declino ordisce una cospirazione volta a un nuovo, imprevedibile ritorno dell'antica dinastia. Oltre il Mare Stretto, Daenerys Targaryen, orgogliosa e coraggiosa regina dei draghi, si piega a un subdolo matrimonio di convenienza nel nome di una pace incerta, senza con questo rinunciare al suo sogno di tornare sul trono che fu di Aegon il Conquistatore. Finito suo malgrado nelle mani lorde di sangue degli schiavisti di Yunkai, città nemica giurata di Daenerys, l'indistruttibile nano Tyrion Lannister è costretto a giocare il tutto per tutto per sopravvivere a un assedio disastroso. Nel frattempo, all'ombra della titanica Barriera di ghiaccio nell'estremo Nord del reame, il giovane Jon Snow, coraggioso lord comandante dei Guardiani della notte, concepisce una temeraria strategia...
Ordina per
  • 3

    L'inverno sarà arrivato?

    Stranamente breve questo 11° volume della saga. Forse il meno appassionante perché, in pratica, non succede quasi niente. Le storie di vari personaggi proseguono nella loro direzione e niente più. Ben ...continua

    Stranamente breve questo 11° volume della saga. Forse il meno appassionante perché, in pratica, non succede quasi niente. Le storie di vari personaggi proseguono nella loro direzione e niente più. Ben inteso: è sempre un piacere leggere di loro grazie a uno stile narrativo superbo e non mancano i momenti importanti. Però, mi viene da dire che questo volume sia quasi di passaggio...
    Una cosa, però, è certa: l'inverno ormai è arrivato.

    ha scritto il 

  • 5

    Voto 5 alla storia, -5 all'edizione...

    La storia è bella e appassionante come sempre, ma l'edizione è veramente infame. Ai grossolani errori e alle sbavature della traduzione a cui ci avevano, ahimé, abituato i libri precedenti in questo i ...continua

    La storia è bella e appassionante come sempre, ma l'edizione è veramente infame. Ai grossolani errori e alle sbavature della traduzione a cui ci avevano, ahimé, abituato i libri precedenti in questo i refusi raggiungono un livello da guinness dei primati, cosa che tutt'al più ci si potrebbe aspettare da un'autoproduzione, di certo non da un romanzo edito dalla più grande casa editrice italiana. Invece così è, decine e decine di errori, parole mancanti, di troppo, senso delle frasi invertito, maschile al posto del femminile... Un macello. Quando si parla di autoproduzione vs case editrici tradizionali uno dei principali punti citati a favore delle seconde è l'articolata e accurata serie di passaggi che precede la stampa del volume. Qui oltre a fare una traduzione ancor più affrettata rispetto alle precedenti si è anche saltato il passaggio della revisione delle bozze, spedendo direttamente la prima bozza della traduzione in stampa. Atteggiamento non di certo dettato dalla mancanza di tempo, visto che era passato più di un anno tra la pubblicazione originale e la seconda parte di quella italiana.

    ha scritto il 

  • 2

    Estenuata

    Io, io che ho amato questi personaggi nella loro interezza, ho tifato per loro, pianto per loro, gioito per loro, dico BASTA. Ho letto questa undicesima parte con fatica; di sicuro se questo fosse sta ...continua

    Io, io che ho amato questi personaggi nella loro interezza, ho tifato per loro, pianto per loro, gioito per loro, dico BASTA. Ho letto questa undicesima parte con fatica; di sicuro se questo fosse stato il primo o il secondo libro di Martin avrei interrotto la lettura della saga.
    E, invece, sono andata avanti estenuata in attesa di un colpo di scena, una svolta, un ricongiungimento.
    Niente. Li vedo sempre più lontani, Martin o chi per lui sta probabilmente iniziando ad avere seri problemi nel mantenere in piedi questa storia che ha preso su di lui il sopravvento. Dopo il VII libro c'è stata una discesa, con la perdita e straniamento di personaggi chiave del racconto e la comparsa di altri di cui non appare chiaro il senso.
    E il finale vero non appare per nulla vicino. Anche se si inizia ad intuire.
    Questa Daenerys prima o poi dovrà raggiungere il continente occidentale... o no?

    ha scritto il 

  • 4

    molto bello

    Mi è piaciuto molto , spero che nel prossimo tornino tutte e due le serie di personaggi perchè avere l'8 e il 9 contemporanei al 10 e l'11 per alcuni versi è molto bello per altri le storie dei singol ...continua

    Mi è piaciuto molto , spero che nel prossimo tornino tutte e due le serie di personaggi perchè avere l'8 e il 9 contemporanei al 10 e l'11 per alcuni versi è molto bello per altri le storie dei singoli personaggi hanno pause troppo lunghe, e finisci per dimenticarti quel'era la fine delle loro singole storie.

    ha scritto il 

  • 5

    Martin è un genio, niente da dire; quantomeno, se non letterario, almeno del male: ha architettato una trama straordinaria, lunga e complicatissima. Non vedo l'ora che continui con la stesura dei suoi ...continua

    Martin è un genio, niente da dire; quantomeno, se non letterario, almeno del male: ha architettato una trama straordinaria, lunga e complicatissima. Non vedo l'ora che continui con la stesura dei suoi romanzi, perché alla prossima battuta avrò terminato la serie scritta sino ad ora... E poi, be', sono curiosissima di leggere il seguito e l'evoluzione di tutti i personaggi (quelli ancora in vita...)!
    Questo è uno dei volumi delle Cronache che ho apprezzato di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Ebbene, anche io mi appresto alla fine .. Concluso "I fuochi di Valyria", inizio a leggere l'ultimo libro scritto e pubblicato da Martin finora (seppur non la fine) ..

    ha scritto il 

  • 3

    Bahhh!!!!!

    Piu' la storia procede, meno cose succedono. Inizio a provare una certa stanchezza nel leggere centinaia di pagine una centinaia dietro l'altra per portar a casa pochi eventi che si potrebbero raccont ...continua

    Piu' la storia procede, meno cose succedono. Inizio a provare una certa stanchezza nel leggere centinaia di pagine una centinaia dietro l'altra per portar a casa pochi eventi che si potrebbero raccontare in poche righe di riassunto.

    ha scritto il 

  • 4

    Dannazione ho dovuto finirlo prima possibile!!!

    La gara è partita qualche tempo fa.
    "Carooooooo ho finito di vedere l'ultima serie del Trono di Spade"
    "Di cosa????"
    "Massì dai, lo stai leggendo pure tu, quella meraviglia di telefilm preso dalle "Cr ...continua

    La gara è partita qualche tempo fa.
    "Carooooooo ho finito di vedere l'ultima serie del Trono di Spade"
    "Di cosa????"
    "Massì dai, lo stai leggendo pure tu, quella meraviglia di telefilm preso dalle "Cronache del Sangue e del Fuoco"
    "No cara, ti stai sbagliando, al posto del Sangue c'è il Ghiaccio"
    "Manoooooooooooooo c'è tanto sangue.,........ ma tu lo sai con chi si sposa Arya???"
    "No ci devo ancora arrivare MA NON DIRMELO"
    "Ah, ok.... ....... e Jon, Dai, SUL SERIO, NON SAI NULLA DI JON SNOW????? O DELLA FIGLIA DI STANNIS CHE....."
    "BASTAAAAAAAAA STAI ZITTAAAAAAAAAAA"
    Ecco.
    Lo ammetto questo è il motivo per cui sto leggendo gli ultimi libri del capolavoro di di quel disgraziato di Martin.
    In questo libro si viaggia tanto, si muore un pò di meno e si parla tanto. Ma è un libro di mezzo e ha il dannato compito di farci affezionare ad alcuni personaggi.
    Disgraziato.
    Lo so già chi farai morire e ho paura di iniziare a leggere l'ultimo capitolo. Ma........

    "AMOREEEEEEEE MA DELLO STERMINATORE DI REEEEEE? NON SAI CHEEEEEEEE????"

    Ok adesso avete capito cosa mi tocca leggere al prossimo giro. :-)

    ha scritto il 

Ordina per