I giorni del potere

Voto medio di 351
| 35 contributi totali di cui 31 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Roma, primo secolo a.C., ultimi anni della Repubblica. In un clima politico incerto, tra lotte sociali e guerre civili, si fronteggiano due grandi personaggi, due brillanti generali: Caio Mario e Lucio Cornelio Silla. Sono l'opposto l'uno ... Continua
Ha scritto il 08/06/17
Col cavolo che leggo gli altri sei!
Ha scritto il 08/06/17
Sara' per i personaggi, tra le dovute virgolette, meno conosciuti tra quelli piu' importanti e meno bibliografici, sara' per il numero delle pagine ma mi aspettavo qualcosina di più...avrei tagliato una centinaia di pagine...per il resto una buona ..." Continua...
Ha scritto il 30/01/17
I giorni del potere è un tomo di notevoli dimensioni, 880 pagine, e la storia non si ferma qui visto che a questo romanzo la scrittrice ne ha fatti seguire altri sei: I giorni della gloria, I favoriti della fortuna, Le donne di Cesare, Cesare. Il ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 18/09/16
Roma, come la fa rivivere la McCullough
Ossia in modo straordinario, vivido. Questo è il primo volume della saga di Roma Antica della scrittrice australiana Colleen McCullough (famosissima per il romanzo "Uccelli di rovo") e si focalizza principalmente su quel periodo della storia di ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/03/16
Romanitas in presa diretta
Per capire che cosa fosse Roma antica, i suoi valori culturali e i complicati meccanismi di funzionamento della sua politica, dai senatoconsulti ai comizi centuriati alle regole di attribuzione delle cariche, vale più la lettura di questa serie di ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Aug 08, 2017, 10:28
«I natali di un uomo sono solo un accidente!» ribatté Mario con pari veemenza. «Perché mai dovrebbero imporre il corso di una vita?»
«E perché dovrebbe stabilirlo il denaro?» fece di rimando Cesare.
Ha scritto il Aug 08, 2017, 10:19
“Non mi lascio provocare, Caio Mario, per cui non darti la pena di tentare. Sì, potresti sposare una Cornelia o un’Emilia. Ma tutti si renderebbero conto che te la sei comprata. Il vantaggio di sposare una Iulia sta nel fatto che la gens Iulia ... Continua...
Ha scritto il Aug 08, 2017, 09:49
“La gente è uguale dovunque. Vedo poca differenza tra Romani, Greci, Cartaginesi, Siriani o qualsiasi altro popolo ti venga in mente, almeno per quanto concerne l’invidia o la cupidigia. L’unico modo in cui l’uomo più idoneo a una data ... Continua...

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi