Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I have a dream

Le parole che hanno cambiato il destino dell'umanità

Di

Editore: Rizzoli BUR

3.7
(133)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 174 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8817034940 | Isbn-13: 9788817034944 | Data di pubblicazione: 

Curatore: David Bidussa

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Philosophy , Political , Religion & Spirituality

Ti piace I have a dream?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Parole di giustizia, di fratellanza, di verità. Parole pesanti come pietre. Sono quelle di Martin Luther King, Gandhi, Mandela, Malcom X, Allende, Sadat, Rabin e Arafat... Sono quelle dei grandi uomini del Novecento, di coloro che hanno cammino con coraggio "in direzione ostinata e contraria". E sono raccolte in questo libro, introdotte dalle atmosfere indimenticabili evocate da canzoni come Redemption Song di Bob Marley e Imagine di John Lennon. Per un mondo migliore. Per insegnarci per niente viene da solo. Che bisogni metterci del proprio. Non solo crederci, ma rischiare.
Ordina per
  • 4

    Interessante raccolta di "sogni" presentati tramite discorsi e saggi particolarmente significativi per un dato momento storico o per una certa corrente di pensiero. Come nel mondo onirico si tratta di visioni dai contorni ancora nebulosi, ancora in divenire, spesso alimentati più dalla forza, dal ...continua

    Interessante raccolta di "sogni" presentati tramite discorsi e saggi particolarmente significativi per un dato momento storico o per una certa corrente di pensiero. Come nel mondo onirico si tratta di visioni dai contorni ancora nebulosi, ancora in divenire, spesso alimentati più dalla forza, dal carisma e dalle ambizioni dei personaggi che le propongono. La raccolta evidenzia anche quanto possono essere diversi questi "sogni", sia per le modalità con cui vengono esposti sia per i contenuti, e come talvolta da tali visioni emergano elementi che non sono necessariamente auspicabili. Per godere appieno di questa lettura si consiglia comunque di contestualizzare il testo, magari andando a ripescare su YouTube la registrazione di quei discorsi, perché spesso la loro straordinaria forza non risiede nelle parole espresse ma nelle circostanze in cui sono state pronunciate. Una sola piccola nota di demerito al confezionamento di questa raccolta del Corriere della Sera per via dell'esorbitante numero di refusi presente nel volume, ma perdonabile se si considera il prezzo ridotto.

    [W.Curchill]Di questo sono assolutamente certo, che se mettiamo il passato contro il presente finiremo col perdere il futuro...

    ha scritto il 

  • 5

    Parole di giustizia, di fratellanza, di verità. Parole pesanti come pietre. Sono quelle di Martin Luther King, Ghandi, Mandela, Malcom X , Allende, Sadat, Rabin e Arafat. Sono quelle dei grandi uomini del Novecento, di coloro che hanno camminato con coraggio in direzione ostinata e contraria. E s ...continua

    Parole di giustizia, di fratellanza, di verità. Parole pesanti come pietre. Sono quelle di Martin Luther King, Ghandi, Mandela, Malcom X , Allende, Sadat, Rabin e Arafat. Sono quelle dei grandi uomini del Novecento, di coloro che hanno camminato con coraggio in direzione ostinata e contraria. E sono raccolte in questo libro, introdotte dalle atmosfere indimenticabili evocate da canzoni come Redemption Song di Bob Marley e Imagine di John Lennon. Per un mondo migliore. Per inesgnarci che niente viene da solo, che bisogna metterci del proprio : non solo crederci, ma rischiare.

    ha scritto il 

  • 3

    Indubbiamente dei discorsi che hanno scandito alcuni momenti fondamentali del novecento.. però secondo me si poteva fare di meglio.
    Rimane comunque ammirevole il fatto che il libro sia una edizione speciale omaggio (almeno quella che ho io). Brava BUR.

    ha scritto il 

  • 4

    "Erasmo è autore di un pregevole libro: Elogio della pazzia. Ebbene, la prima cosa che vi sto raccomandando è il coraggio di essere pazzi. Pazzi nel miglior senso della parola. Proviamo ad essere pazzi e a pretendere in tutta sincerità di mutare quello che si definisce immutabile!"


    ...continua

    "Erasmo è autore di un pregevole libro: Elogio della pazzia. Ebbene, la prima cosa che vi sto raccomandando è il coraggio di essere pazzi. Pazzi nel miglior senso della parola. Proviamo ad essere pazzi e a pretendere in tutta sincerità di mutare quello che si definisce immutabile!"

    Vàclav Havel, estratto dal testo pronunciato in occasione del conferimento del premio Erasmo nel 1986.

    ha scritto il 

  • 4

    I sogni...

    ... son desideri... Abbiamo smarrito e gli uni e gli altri.
    Chi scriverebbe discorsi così oggi? Gli squali, gli affaristi, i lobbisti, i dittatori, che a vario titolo gestiscono le sorti del mondo non fanno politica, se ne servono ( vedi il nostro... ).
    Non tengono i discorsi, tengono ...continua

    ... son desideri... Abbiamo smarrito e gli uni e gli altri.
    Chi scriverebbe discorsi così oggi? Gli squali, gli affaristi, i lobbisti, i dittatori, che a vario titolo gestiscono le sorti del mondo non fanno politica, se ne servono ( vedi il nostro... ).
    Non tengono i discorsi, tengono il portafoglio titoli.
    E noi masse più o meno belanti, ragliamo sopiti, qua e la ci svegliamo, ci facciamo massacrare e poi tutto torna non come prima ma peggio.
    Questa è una bella lettura per un passato che non torna; ma che peccato, era appena mezzo secolo fa!

    ha scritto il 

  • 5

    I grandi del novecento

    I Grandi discorsi politici che hanno fatto la storia del 900. Bellissimo ed interessantissimo, sopratutto per chi come me non li ha studiati a scuola!!

    ha scritto il