I luoghi più lontani

di | Editore: Guanda
Voto medio di 49
| 27 contributi totali di cui 15 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una donna ricorda la sua giovinezza nel gelo di un villaggio battuto dal vento all’estremità settentrionale della Danimarca, dove d’inverno il mare si copre di una lastra di ghiaccio e la gente di città sbarca solo per raggiungere le terme ...Continua
Ha scritto il 04/12/15
Affascinante... ma ho fatto davvero fatica a finirlo.
Ha scritto il 26/07/14
gli autori nordici sono quasi sempre molto cupi; qui sia per il gelido paesaggio sia per i personaggi. Ben a fuoco il tema centrale, un rapporto intensissimo tra fratello e sorella. Sotto la scorza dura, frammenti poetici e teneri.
Ha scritto il 05/03/14
Nostalgico
Una nostalgica storia d'amore fraterno dipinta con i toni smorzati dei paesi del nord, profumata di mare e di gelo, perfusa di tristezza e solitudine.
Ha scritto il 29/12/12
Una bellissima e malinconica storia fra fratello e sorella, in lande fredde, desolate e piene di solitudine.
Ha scritto il 15/10/12
nordic-miminal-style. ghiaccio dentro e fuori. tutti quei fiordi mi hanno tramortito.
  • 1 commento

Ha scritto il Jul 28, 2011, 22:40
... una striscia nera d'uomo...
Pag. 13
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 25, 2011, 18:28
Pedalo diretta a nord, verso la spiaggia di Kæret, nel crepuscolo, lungo le paludi di Rønnene, dove i gabbiani sono appollaiati in lunghe file sul terreno di fronte ai giunchi e tutte quelle file si sollevano al mio passaggio e si dispiegano come ...Continua
Pag. 141
Ha scritto il Jul 25, 2011, 18:18
Sono in mezzo alla stanza, distante da tutto e penso che voglio ricordarmi per sempre di mestessa così, sola sulle piastrelle bianche e nere con la camicetta gialla nella penombra, e sollevo le braccia e le tengo distese in alto e faccio ...Continua
Pag. 132
Ha scritto il Jul 24, 2011, 13:43
Era una primavera rigida e io sentivo il freddo fino al midollo e quando uscimmo allo scoperto mi sentivo indifesa sulla bicicletta, non più al riparo di Bangsbostrand ma tutti soli per strada con quel mare freddo e grigio davanti e niente tra noi ...Continua
Pag. 108
Ha scritto il Jul 24, 2011, 13:36
Se pedalo in piedi vedo il mare oltre i cespugli e le onde scivolano dentro la spiaggia, con lunghe strisce bianche sui bordi fin dove arriva l'occhio e ancora più in là, a nord fino a Skagen.
Pag. 68

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi