Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I menecmi

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.8
(197)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 221 | Formato: Altri

Isbn-10: 8817124591 | Isbn-13: 9788817124591 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace I menecmi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un mercante di Siracusa smarrisce durante un viaggio a Taranto uno dei suoi due figli gemelli, Menecmo, e ne muore dal dispiacere. Questi, allevato da un ricco mercante di Epidamno, vive diviso tra la moglie e la meretrice Erozio. Si reca ad Epidamno anche l'altro gemello, chiamato anch'egli Menecmo, in memoria del fratello scomparso. Menecmo II viene scambiato da tutti per il fratello e crede di aver fatto colpo su Erozio, mentre Menecmo I è accusato di tradimento della moglie e di pazzia dal suocero. Il reciproco riconoscimento pone fine al delirio collettivo e i due tornano insieme nella nativa Siracusa.
Ordina per
  • 2

    Il prototipo per eccellenza della commedia degli equivoci.
    Due fratelli affrontano una serie di peripezie dovute alla loro straordinaria somiglianza (sono gemelli), e alla loro omonimia.
    Una lettura tutto sommato piacevole, ma niente di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante e divertente commedia d'altri tempi (più di 2000!). Interessante perché si può approfondire sulle origini della commedia e di come un tempo si ridesse, dal punto di vista dei temi e dello stile; divertente perché gli equivoci creano sempre situazioni intricate con numerose parti di f ...continua

    Interessante e divertente commedia d'altri tempi (più di 2000!). Interessante perché si può approfondire sulle origini della commedia e di come un tempo si ridesse, dal punto di vista dei temi e dello stile; divertente perché gli equivoci creano sempre situazioni intricate con numerose parti di fraintendimenti pieni d'ilarità. Insomma ci troviamo di fronte a una veloce e spassosa commedia Plautina, ricca delle sue caratteristiche, che ha lasciato il segno in diversi autori successivi.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico! Anche dopo che sono passati secoli e secoli è un libro divertentissimo. E' la storia di un povero uomo alla ricerca del suo gemello che dovrà affronatre diverse situazioni anche imbarazzanti.

    ha scritto il 

  • 5

    Secondo me è fenomenale!
    Una fresca commedia, piena di situazioni ironiche e spassosi equivoci, da leggersi in breve tempo e non scordare più.
    Non ne ho ancora vista la trasposizione teatrale, ma immagino sarà divertente, proprio come lo scritto!

    ha scritto il