I milanesi ammazzano al sabato

Noir italiano n. 11

Voto medio di 1951
| 363 contributi totali di cui 353 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Donatella è bella e altissima, sembra una svedese, con quei lunghi capelli biondi e quel profilo antico. Ma è affetta da un ritardo mentale: guarda gli uomini per strada, sorride a tutti e, qualunque cosa le dicano, risponde di sì. Per questo il ... Continua
Ha scritto il 18/07/17
Una Milano lutulenta che ti resta attaccata addosso
Una Milano squallida e sordida. Non c'è alcuna grandiosità, nemmeno nel male più abietto, i criminali sono gentucola rozza che delinque a caso e che conosce una vita meschina e monodimensionale. E quando incrocia la Milano seria, lavoratrice, ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/07/17
Una scrittura che è come masticare piccoli vetri resi appuntiti dall'infrangersi di ogni speranza nel genere umano. Ti lavora dentro, poco a poco, come il delitto di una persona che conosci e che non meritava quella fine. Un sarcasmo fine, forse ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 05/05/17
Una sorpresa
Non avevo mai letto niente di lui..è stata una folgorazione..mi sono innamorata di dica lamberti, del suo personaggio, del modo di scrivere e dei termini inusuali utilizzati (qualcuno potrebbe definirli arcaici ma io li ho trovati poetici).Ho amato ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 18/04/17
E' il primo libro di Scerbanenco che leggo, e mi ha convinto subito. Fin dalle prime pagine.Un poliziesco molto "milanese" a mio avviso, e non solo per l'ambientazione.Per la personalità dei personaggi soprattutto. Dal padre della vittima al ..." Continua...
  • 16 mi piace
  • 4 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 06/04/17
SPOILER ALERT
E' sempre attuale
Letture giovanili quelle di Scerbanenco e le ricordo con piacere. Un autore anomalo nel panorama italiano dei gialli. I suoi racconti si discostavano molto dal giallo americano tutto azione oppure sottilmente psicologico. I personaggi , Duca ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Mar 01, 2017, 14:25
"Se non fosse stato sabato non l'avrei fatto, tutto questo disastro."
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 19, 2011, 19:02
Duca guardò con piacere Livia che faceva una vendemmia di brioches nel suo cappuccino, pensò che le donne che non hanno paura di mangiare sono le migliori donne.
Pag. 78
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 21, 2008, 19:45
Un vecchio milanese, lavora sempre, ogni giorno, durante tutta la settimana, anche se corta. Se commette qulache cosa che non va, la commette al sabato.
Pag. 169
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 21, 2008, 19:40
... oggi i deliquenti non hanno più alcun pudore, alcuna paura, parlano tranquillamente in trattoria, in mezzo alla gente, con gli amici e le loro baldracche, che la mattina dopo andranno ad ammazzare la mamma, e la mattina dopo, infatti, ... Continua...
Pag. 134
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 20, 2008, 13:24
Un vecchio milanese, lavora sempre, ogni giorno, durante tutta la settimana, anche se corta. Se commette qualche cosa che non va, la commette al sabato.
Pag. 172
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi