Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

I padroni del cibo

By Raj Patel

(181)

| Paperback | 9788807171567

Like I padroni del cibo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Circa un miliardo di persone nel mondo è denutrito. Un altro miliardo è obeso. Quasi metà della popolazione mondiale vive quotidianamente il problema di un'alimentazione insufficiente. L'altra metà soffre dei tipici problemi legati a un'alimentazione Continue

Circa un miliardo di persone nel mondo è denutrito. Un altro miliardo è obeso. Quasi metà della popolazione mondiale vive quotidianamente il problema di un'alimentazione insufficiente. L'altra metà soffre dei tipici problemi legati a un'alimentazione sovrabbondante e alle disfunzioni che ne derivano: diabete, eccesso di peso, problemi cardiocircolatori.
E' un paradosso? Solo apparente, argomenta Raj Patel, perché questo stato di cose è l'inevitabile corollario di un sistema che consente solo a un pugno di grandi corporation di trarre profitto dall'intera catena alimentare mondiale. I padroni del cibo è un'indagine appassionante che svela per la prima volta i retroscena della guerra in corso per il controllo delle risorse alimentari: un vero e proprio giro del mondo che spazia dall'aumento dei suicidi tra i contadini asiatici alle sventurate conseguenze degli accordi commerciali tra Messico e Stati Uniti, dall'emergere dei movimenti dei senza terra in Brasile al fallimento di molte produzioni agricole africane, fino a toccare le sofisticate tecniche di manipolazione dei consumatori nel ricco Nord del mondo.
In una fase storica in cui assistiamo all'umento dei prezzi di tutti i prodotti di base, anche nei paesi occidentali, conoscere e comprendere le politiche alimentari mondiali significa capire quali strategie produttori e consumatori possono mettere in atto per proteggere la propria salute e contrastare lo strapotere delle multinazionali.

58 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    “I Padroni del Cibo”, titolo originale: “Stuffed and Starved”, di Raj Patel, traduzione di Giancarlo Carlotti, edizioni Feltrinelli, ISBN978-88-07-17156-7.

    Un libro interessante che lascia impressioni ambivalenti. Apparentemente si tratta della soli ...(continue)

    “I Padroni del Cibo”, titolo originale: “Stuffed and Starved”, di Raj Patel, traduzione di Giancarlo Carlotti, edizioni Feltrinelli, ISBN978-88-07-17156-7.

    Un libro interessante che lascia impressioni ambivalenti. Apparentemente si tratta della solita “tirata” in stile no-global contro le multinazionali e lo strapotere del sistema distributivo che controlla il mercato delle “commodities”. Se si rimane quindi in superficie rispetto al messaggio centrale dell’Autore, si finisce per vivere la lettura con un certo fastidio perché tutti quelli che si considerano “informati” conoscono già molti dei problemi esposti: le devastazioni sociali, economiche e ambientali legate alla pratica della monocultura (caffè, cacao, soia, cereali, ecc.), i tanti ragionamenti contro o a favore delle coltivazioni OGM ivi comprese le considerazioni di ordine demografico, gli effetti dell’uso intensivo dei pesticidi, le lotte per l’accaparramento e il controllo dell’”oro blu” (l’acqua dolce), le strategie di marketing delle grandi catene di distribuzione e così via.
    Soprattutto noi che siamo al capo finale di questa catena produttiva e commerciale e che, soprattutto godiamo (o pensiamo di fruire!) dei vantaggi di questo sistema, spesso siamo tentati di lasciarci ogni approfondimento alle spalle perché convinti, da una parte di essere, tutto sommato, beneficiari di tutto ciò e dall’altra, ritenendoci impotenti e, pertanto, impossibilitati ad apportare alcun particolare cambiamento.

    Se si ha, invece un po’ di pazienza, il saggio si presta anche a una lettura più in profondità, la quale ci lascia intravvedere la possibilità di mettere in atto comportamenti individuali diversi che, sommati assieme, producano effetti sensibili. In primo luogo, l’Autore si sforza di dimostrarci che, nonostante tutta la nostra pseudo conoscenza, finiamo per adeguarci al nostro ruolo di “pecoroni”, ma in più, egli ci provoca intelligentemente insinuando il dubbio che, tra l’altro, non siamo neanche tanto bravi a fare i conti e a curare il nostro reale interesse. Alla fine emergono dei messaggi chiari fra i quali:
    1)Badate alla qualità e alla varietà di ciò che mangiate. Piuttosto (se potete permettervelo!) spendete un po’ di più (perché la qualità costa), ma accertatevi della provenienza dei vostri acquisti preferendo, possibilmente, le produzioni stagionali e locali. Attenti alla “finta” qualità (es. gli pseudo –bio)!
    2)Pretendete informazione “vera”, quindi etichette che spieghino esattamente cosa state mangiando e da dove provengano tutte le diverse componenti. Il cibo deve essere “tracciabile”.
    3)Sforzatevi di analizzare seriamente i vostri comportamenti di acquisto; quello che volete lo desiderate veramente voi o ve lo hanno messo in testa? E soprattutto, quanto fa bene o, all’opposto, danneggia la vostra salute?
    4)Sforzatevi di considerare l’alimentazione come un atto “culturale”, pensando che ha ampie ricadute, in particolare sulla vostra salute, ma anche economiche e sociali.

    Un’ultima curiosità. Il libro dedica una parte non insignificante al fenomeno “slow food” e forse, non tutti sanno che questo movimento, ormai di respiro internazionale, e impegnato nel recupero della cultura alimentare, è nato in Italia nel 1986 a Bra, in Piemonte (Fonte Wikipedia).

    Is this helpful?

    Dario Varese said on Feb 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    * 象牙塔白領階級技術官僚的理論和真實世界不同, 很多時候, 政府告訴你這樣那樣會為我們帶來什麼好處, 其實不然
    * 這世上有8億人吃不飽, 卻有10億人超重
    * 糧食不僅是食物, 更是戰略武器. 台灣的糧食自給率不高, 所以, 要癱渙台灣也不難, 大家聯合起來搞糧食禁運, 就可以餓死不少人了

    Is this helpful?

    Maxinechen said on May 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro denso di dati ed esempi per avere una panoramica del cibo a 360°. Fa capire chiaramente che la catena del cibo deve cambiare a tutti i livelli, quindi anche le nostre scelte dovranno essere fatte con giudizio e consapevolezza! Cmq lo consiglier ...(continue)

    Libro denso di dati ed esempi per avere una panoramica del cibo a 360°. Fa capire chiaramente che la catena del cibo deve cambiare a tutti i livelli, quindi anche le nostre scelte dovranno essere fatte con giudizio e consapevolezza! Cmq lo consiglierei soprattutto a chi fa la spesa in casa.

    Is this helpful?

    Giuseppe Di Muro said on Jul 8, 2012 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    想讀這本有關「市場、權力以及世界食物體系的隱形之戰」的書有段時間了,實際讀完,嗯……糟糕,這篇心得理論上應該不難寫,但我卻腦袋一片空白。總之糧食戰爭的內容在書名與副標上就表示得很清楚了,這是本探討、批判全球糧食體系的作品。

    作者拉吉.帕特爾(Raj Patel)將世界區分為北方國家(第一世界)與南方國家(第三世界)一方面以宏觀的角度看待人類社會整體的食物 - 消費模式,另一方面藉由諸多案例與專題探討,去分析農民、企業與消費者間透過金錢與權力所形成的沙漏關係。

    雖然傳統上人們認為市場會 ...(continue)

    想讀這本有關「市場、權力以及世界食物體系的隱形之戰」的書有段時間了,實際讀完,嗯……糟糕,這篇心得理論上應該不難寫,但我卻腦袋一片空白。總之糧食戰爭的內容在書名與副標上就表示得很清楚了,這是本探討、批判全球糧食體系的作品。

    作者拉吉.帕特爾(Raj Patel)將世界區分為北方國家(第一世界)與南方國家(第三世界)一方面以宏觀的角度看待人類社會整體的食物 - 消費模式,另一方面藉由諸多案例與專題探討,去分析農民、企業與消費者間透過金錢與權力所形成的沙漏關係。

    雖然傳統上人們認為市場會自我調節,但真實世界是有摩擦力的。金錢、政治與人類情感間複雜的關係會進一步改變市場,而且從歷史經驗看來,沒有外力(或者火燒屁股)迫使權力者改變原有狀態的話,事情往往不會獲得改變。

    更麻煩的是有時在我們還不明白自己究竟放棄了什麼的階段,事情已經進入無可挽回的局面(比如生物滅絕、基因庫消失等等)當然站在經濟學的立場上,本作的理念與分析確實有其爭議,但不可諱言的是他確實針對眼下的這個體制做出病理性分析,並企圖給予解釋。

    作為一個每天要吃飯的人,我們不難發現世上很多事情確實不公不義。為什麼大賣場可以堆滿滿,很多東西直接放到過期(然後改一下戳記再便宜賣給零售商 < - 事實)但南方國家卻不時會聽聞饑荒的消息?(先不論台灣究竟該歸進北方還是南方)

    歷史上有太多原因造成這種現象,貿易與政經局勢只是其中之二,但卻是當前影響最大的。糧食戰爭中舉出各種實際例證,呈現出一群因為結構不公而受苦受難的人們、被環境深深鉗制的消費者;以及用盡各種手段想要賺取最大利益的跨國企業,如何進一步維持苦難以滿足股東的無盡慾望,連帶創造出一整個包含消費者在內的共犯結構。

    從作者舉出的那些針對於此的成功社會運動經驗,可以看出現有的體制確實問題叢生。許多象牙塔白領階級提出的經濟改革,忽視了結構上真正該改變的部分(也可能根本無力改變,甚或是刻意維持)結果讓事態變得比原本還糟。而當能對症下藥,除去部分問題所在時,整件事看起來確實會比原先好一些。

    當然,本書的舉例角度為了佐證立論,自然比較偏向作者強調的方向。只不過當問題如此之多、而且……

    全文詳見:
    http://blog.yam.com/elish/article/50994167

    Is this helpful?

    elish said on Jun 25, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    糧食是一個軟性主題,但他卻是最基本,以前帝國主義用槍彈,鋼鐵,細菌作為殖民工具,若以現在來說,那會引起很大反彈,糧食不失是一個好方法.漸漸地,主食改為麵粉類為主,那需由小麥來製造,全世界是誰可以大面積低成本生產?

    Is this helpful?

    Cjc03542 said on Apr 4, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book