I pascoli del cielo

Di

Editore: Bompiani

4.0
(791)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8858704533 | Isbn-13: 9788858704530 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Elio Vittorini

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Rilegato in pelle , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace I pascoli del cielo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Venti famiglie. Un piccolo villaggio, all’inizio del ’900, in una fertile vallata della California centrale. È lo scenario del primo libro importante di John Steinbeck, I pascoli del cielo, che fu pubblicato nel 1932 e tradotto da Elio Vittorini nel 1940. Si compone di dodici capitoli ma non è propriamente un romanzo perché a tenere insieme le diverse vicende, ciascuna conchiusa in sé, di questo piccolo capolavoro non sono i personaggi ma l’ambientazione – il rapporto dei contadini con la natura circostante – e, soprattutto, il tema del misterioso insinuarsi del male in un luogo che all’occhio umano appare come l’ingannevole replica del Giardino dell’Eden.
Ordina per
  • 5

    Veramente bello l'affresco di questi personaggi tutti accomunati dal vivere in una porzione di America chiamata "pascoli del cielo"! Un libro che ho letto tutto d'un fiato ..il mio primo approccio a S ...continua

    Veramente bello l'affresco di questi personaggi tutti accomunati dal vivere in una porzione di America chiamata "pascoli del cielo"! Un libro che ho letto tutto d'un fiato ..il mio primo approccio a Steinbeck più che positivo!!! Da leggere assolutamente !

    ha scritto il 

  • 4

    La scrittura di Steinbeck è uno dei motivi per cui valga la pena leggere. Una scrittura semplice ma coinvolgente e narrativa. Nei Pascoli del Cielo le storie degli abitanti della valle si intrecciano ...continua

    La scrittura di Steinbeck è uno dei motivi per cui valga la pena leggere. Una scrittura semplice ma coinvolgente e narrativa. Nei Pascoli del Cielo le storie degli abitanti della valle si intrecciano sempre delicatamente e rispettosamente. Altre 100 pagine e sarebbe stato ancora più bello.

    ha scritto il 

  • 5

    Primo approccio con questo autore. Stupito, veramente stupito in positivo. Storie e personaggi che subito, in poche righe, prendono vita, si siedono accanto al lettore e si raccontano. Uno stile da ma ...continua

    Primo approccio con questo autore. Stupito, veramente stupito in positivo. Storie e personaggi che subito, in poche righe, prendono vita, si siedono accanto al lettore e si raccontano. Uno stile da maestro costruito sulla base di storie semplici ma profonde.

    ha scritto il 

  • 4

    Sulla scia dei "Racconti dell'Ohio" di Sherwood Anderson, Steinbeck costruisce questa raccolta di storie incentrandola su un luogo preciso ed immaginario dell'America rurale, una valle della Californi ...continua

    Sulla scia dei "Racconti dell'Ohio" di Sherwood Anderson, Steinbeck costruisce questa raccolta di storie incentrandola su un luogo preciso ed immaginario dell'America rurale, una valle della California centrale. Sono storie debitamente concrete, come ci attende, ma con slanci inattesi verso il poetico, l'insolito, talvolta il pittoresco. Sono storie di fantasie, sogni, ispirazioni bibliche, utopie letterarie, solitudini che si scontrano inevitabilmente, nonostante le suggestioni del luogo, con una realtà dura da accettare, che si sia poetici o meschini. Ho trovato più commoventi le storie della maestra Morgan e quella della famiglia Whiteside, una specie di Buddenbrook in sedicesimo, condensata in una decina di pagine. Una garanzia.

    ha scritto il 

  • 4

    Racconti

    Un libro di racconti accomunati dalla stessa valle e da alcuni personaggi che si ritrovano passo passo.
    Bello, forte, pratico e introspettivo al tempo stesso, Steinbeck non delude mai!

    ha scritto il 

  • 5

    I pascoli del cielo è un libro che racconta di un luogo, un luogo per tutti, un luogo rigoglioso dove ogni speranza prende forma, non importa se il risultato non è poi quello sperato, non importa, per ...continua

    I pascoli del cielo è un libro che racconta di un luogo, un luogo per tutti, un luogo rigoglioso dove ogni speranza prende forma, non importa se il risultato non è poi quello sperato, non importa, perché alla fine resta il gusto di averci creduto anche solo per un attimo.
    I pascoli del cielo è un luogo dell'anima.

    ha scritto il 

  • 4

    Amari frammenti di vita

    Aggiungo un’altra perla al mio bagaglio. “Las pasturas del cielo”: produce un suono meraviglioso, risveglia la curiosità, accende il sogno. Ed è bellissimo infrangersi sulle parole di Steinbeck che, c ...continua

    Aggiungo un’altra perla al mio bagaglio. “Las pasturas del cielo”: produce un suono meraviglioso, risveglia la curiosità, accende il sogno. Ed è bellissimo infrangersi sulle parole di Steinbeck che, come sempre, sanno di vita, di buono, di profondità. Ogni racconto porta con sé un sogno e tutti i racconti hanno un comun denominatore: la valle Salinas. Una valle che porta ammirazione negli occhi di chi la osserva, fertilità nelle braccia di chi la coltiva e tranquillità a chi la cerca.
    I Pascoli del cielo sono tanti percorsi di mondo, ma sono anche le speranze smarrite...

    ha scritto il 

  • 4

    L'America di John Steinbeck

    Con la sua profonda sensibilità e il suo umanesimo laico John Steinbeck racconta un pezzo di America rurale con le sue storie piccole, grandi, universali e particolari al tempo stesso. Qualcuno sostie ...continua

    Con la sua profonda sensibilità e il suo umanesimo laico John Steinbeck racconta un pezzo di America rurale con le sue storie piccole, grandi, universali e particolari al tempo stesso. Qualcuno sostiene che l'America che Steinbeck ha raccontato nel bene e nel male oggi non esiste più; io non sono totalmente d'accordo.

    ha scritto il 

Ordina per