Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I piccoli saranno i primi

184 sorprendenti idee di marketing

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.7
(43)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Altri

Isbn-10: 8820043718 | Isbn-13: 9788820043711 | Data di pubblicazione: 

Genere: Business & Economics

Ti piace I piccoli saranno i primi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Seth è il solito fautore dell'innovazione..lancia idee, ribadisce concetti alla Kiyosaki, dice che devi saper raccontare le storie, il movimento è una chiave, consiglia come creare un sito web, spazia dal sostantivo al verbo. Godibile lettura come sempre le sue opere. grazie

    ha scritto il 

  • 3

    Alla Godin

    Non ci sono più (da tempo) i concetti illuminanti del primo Godin, ma in ogni caso il suo punto di vista e le sue idee sono sempre interessanti e facilmente leggibili dai più. Magari non tutte condivisibili o comprensibili, alcune imputabili di facile banalizzazione. Proprio alla Godin.

    ha scritto il 

  • 4

    Un consigliatissimo "Non Libro"

    L'autore dice: mi sono chiesto in cosa consiste il mio lavoro in questi anni (Seth Godin é uno dei guru del marketing), bene sono arrivato a pensare che é quello di portare i fuochi d'artificio. In questo "Non Libro" non ci sono tesi da supportare, nuove teorie, non c'é un filo logico. Ci sono so ...continua

    L'autore dice: mi sono chiesto in cosa consiste il mio lavoro in questi anni (Seth Godin é uno dei guru del marketing), bene sono arrivato a pensare che é quello di portare i fuochi d'artificio. In questo "Non Libro" non ci sono tesi da supportare, nuove teorie, non c'é un filo logico. Ci sono solo idee e spunti riguardo al mondo del marketing riguardanti casi concreti. Un "must-have" necessario nella libreria del markettaro.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto, ma molto meglio della Mucca Viola. Non so se sia merito ( o colpa, nel libro precedente) del traduttore, ma in questo libro il discorso è molto meno impostato da predicatore e soprattutto si presentano le idee e i casi senza forzare troppo la mano, senza cercare di convincere, anzi, lascia ...continua

    Molto, ma molto meglio della Mucca Viola. Non so se sia merito ( o colpa, nel libro precedente) del traduttore, ma in questo libro il discorso è molto meno impostato da predicatore e soprattutto si presentano le idee e i casi senza forzare troppo la mano, senza cercare di convincere, anzi, lasciando che sia il lettore a farsi delle idee e a formare critiche e riflessioni. Nonostante lo stampo very american del libro e della visione del marketing ci sono delle idee molto buone. Purtroppo per noi chissà quando le aziende se ne accorgeranno...

    ha scritto il